In un futuro aprile - Il giovane Pasolini

Film 2019 | Documentario, +13 80 min.

Anno2019
GenereDocumentario,
ProduzioneItalia
Durata80 minuti
Al cinema10 sale cinematografiche
Regia diFrancesco Costabile, Federico Savonitto
TagDa vedere 2019
DistribuzioneTucker Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Regia di Francesco Costabile, Federico Savonitto. Un film Da vedere 2019 Genere Documentario, - Italia, 2019, durata 80 minuti. distribuito da Tucker Film. Oggi tra i film al cinema in 10 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi In un futuro aprile - Il giovane Pasolini tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un viaggio alla scoperta degli anni giovanili di Pier Paolo Pasolini, attraverso la voce di suo cugino, lo scrittore e poeta Nico Naldini.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Un documentario sulla parola e sulla sua potenza.
Recensione di Giancarlo Zappoli
sabato 6 giugno 2020
Recensione di Giancarlo Zappoli
sabato 6 giugno 2020

Grazie ai ricordi dello scrittore e regista Nico Naldini (suo cugino per parte di madre) si ripercorre il periodo in cui Pier Paolo Pasolini visse a Casarsa in Friuli. Siamo negli anni '40 e i due condividono esperienze e passioni che influenzeranno le loro opere future.

Costabile e Savonitto, oltre ad occuparsi con ampiezza di materiali iconografici di un periodo della vita di Pasolini che necessitava ancora di approfondimento, hanno realizzato un più che interessante documentario sulla parola.

Innanzitutto quella che ci offre un novantenne lucidissimo e attento al suo uso come Nico Naldini che ripercorre quegli anni senza ammantarli di una retorica nostalgica ma con la capacità di riproporne la pregnanza vitale. Poi la parola del Pasolini, disposto a raccontare se stesso per quanto riguardava ciò che lo legava alle proprie opere e al rapporto con una società da cui escludeva, motivandone la scelta, la piccola borghesia con tutto ciò che la definizione implicava.

Ma anche il poeta di cui ogni verso, come quello che dà il titolo al film, apriva spazi di riflessione e confronto. Non ultima la parola di una lingua (si badi bene non di un dialetto perché di radici ben più solide e antiche): quella friulana. A un certo punto quei versi scritti e pubblicati nel 1942 vengono letti oggi da chi quella lingua la parla quotidianamente e si sente come quei suoni, da scritti a detti, acquisiscano un significato ulteriore che ne sottolinea la contemporaneità.

Le immagini che accompagnano le parole ci proiettano in un tempo apparentemente lontanissimo grazie anche alle riprese amatoriali dell'epoca ma anche di un film come Gli ultimi di Vito Pandolfi nato dalle riflessioni di David Maria Turoldo sulla durissima vita dei contadini del Friuli a cui Pasolini aveva dato la sua consulenza.

Non è casuale che dietro alla bara del laico Pier Paolo si veda l'amico Turoldo nelle immagini del corteo funebre di grande pregnanza forse proprio perché sgranate e quindi cariche di quell'immersione nella realtà e nel tempo che percorre l'intero documentario.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
domenica 1 novembre 2020
Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Rosade , rugiada... Questa parola dolce e leggera sente nella luce di una lontana mattina d' estate Pier Paolo Pasolini. Ero nel sole del Friuli, racconta l' io narrante di In un futuro aprile - Il giovane Pasolini (Italia, 2020, 78', sugli schermi virtuali del circuito #IoRestoInSala), e capii d' essermi «scontrato con una nuova cosa», la lingua dei contadini friulani.

martedì 27 ottobre 2020
Matteo Marelli
Film TV

Ironico e antiretorico. Diffidava di chi si poneva in modo accademico e serioso. «Più difficile», diceva, «è indovinare l'istante della leggerezza». Nico Naldini (scomparso il 9 settembre 2020), per quanto lo fosse, non si è mai adagiato nel ruolo di cugino prediletto di Pasolini, di cui è stato narratore, biografo, memorialista. Fedele a questo suo mandato ha accettato di prender parte al doc dedicato [...] Vai alla recensione »

NEWS
GUARDA L'INIZIO
giovedì 29 ottobre 2020
 

Su MYmovies i primi minuti del film che ripercorre la vita del poeta a Casarsa del Friuli. Dal 2 novembre su #iorestoinsala. Guarda l'inizio »

[LINK] FESTIVAL
sabato 6 giugno 2020
Giancarlo Zappoli

Un viaggio alla scoperta di Pasolini, attraverso la voce del poeta Naldini. Presentato al Biografilm. Vai all'articolo »

SHOWTIME
    Oggi distribuito in 10 sale cinematografiche
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati