Chasing Dream

Film 2019 | Drammatico +13 118 min.

Anno2019
GenereDrammatico
ProduzioneHong Kong
Durata118 minuti
Regia diJohnnie To
AttoriJacky Heung .
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Johnnie To. Un film con Jacky Heung. Genere Drammatico - Hong Kong, 2019, durata 118 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Chasing Dream tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una coppia piena di debiti cerca di rimettersi in sesto rivoluzionando la propria vita.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
La favola del boxeur e della ballerina, tra mélo e musical, in salsa teen-pop.
Recensione di Emanuele Sacchi
sabato 27 giugno 2020
Recensione di Emanuele Sacchi
sabato 27 giugno 2020

Tiger è un pugile e lottatore di MMA, semplice e di buon cuore. Cuckoo incoraggia i pugili a bordo ring, ma è indebitata fino al collo proprio con il manager di Tiger. Per saldare il suo debito si esibisce nei locali ballando lap dance, ma sogna di partecipare al talent show Perfect Diva e dimostrare il suo talento di cantante e ballerina. Tra i giudici dello show c'è infatti Qu Fengfeng, l'uomo che, secondo quanto sostiene Cuckoo, le ha rubato le canzoni, spacciandole per sue.

Quattro anni di stop assomigliano a un'eternità per i ritmi di Johnnie To, uomo da più di 50 film in 40 anni di carriera. Un silenzio artistico contraddistinto dall'abbandono dell'impegno come presidente di giuria ai Golden Horse Awards, che ha fatto scatenare dicerie su possibili problemi politici o di natura extra-cinematografica.

Ma il 2019 ha portato con sé in dote Chasing Dream, insieme alla certezza che il sodalizio tra Johnnie To e Wai Ka-fai - qui co-sceneggiatore - sia ancora una realtà. Un progetto travagliato e discusso, soprattutto per la scelta di affidare il ruolo di protagonista maschile a Jacky Heung, figlio del capo di China Star Entertainment Charles Heung, produttore di diversi titoli firmati da To. Il rampollo Heung mostra tutti i suoi limiti dando vita a Tiger, un personaggio che sintetizza ogni possibile stereotipo sul pugile da mélo: la generosità incontenibile, il sogno di abbandonare il ring per dedicarsi ad altro, il ritorno sui propri passi guidato dall'amore e dalla fedeltà presso il proprio maestro. Un mix di Rocky e Unbeatable, con aggiunta di perdita graduale della vista che rimanda a Throw Down dello stesso To.

A tratti Chasing Dream sembra quasi una riedizione pop e rivolta a un target di teenager della Cina continentale del capolavoro del regista, ma quello che potrebbe essere uno spunto interessante, con degli sbocchi concettuali, non è sviluppato. Chasing Dream rimane invece inerte. Se la natura mainstream del film (il titolo originale cinese del film è traducibile come "Il mio fidanzato è un campione di boxe") è evidente fin da subito e non rappresenta una novità assoluta nella carriera di To e Wai - già autori di diverse romcom con Andy Lau e Sammi Cheng a cavallo dei due millenni - sconcerta la mancanza di un solo guizzo all'altezza della fama di To.

Lo si cerca, annidato tra i frame di una narrazione convenzionale e tra le scelte di montaggio, ma non lo si trova. Dalla recitazione al découpage, tutto appare risaputo, trascurato, privo di quella cura per i dettagli che ha reso memorabili anche scene di contorno di film minori di Johnnie To. Anche gli inserti di puro musical, un genere già affrontato con pieno successo dal regista in Office, restano clip slegate dal film, rigide esibizioni di tecnica di regia senza un'idea di cinema che le sostenga. Un obiettivo mancato anche sul piano commerciale, a giudicare dai magri incassi conseguiti dal film e nonostante gli sforzi profusi da una commovente Wang Keru (Youth), che ruba la scena a Tiger e si prodiga in mirabili performance canore.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
NEWS
FAR EAST FILM FESTIVAL
sabato 27 giugno 2020
Emanuele Sacchi

Il ritorno, tra melò e musical, del regista Johnnie To dopo quattro lunghi anni di assenza. Oggi al FEFF 22. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati