Napoli velata

Acquista su Ibs.it   Dvd Napoli velata   Blu-Ray Napoli velata  
Un film di Ferzan Ozpetek. Con Giovanna Mezzogiorno, Alessandro Borghi, Anna Bonaiuto, Peppe Barra, Biagio Forestieri.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 113 min. - Italia 2017. - Warner Bros Italia uscita giovedì 28 dicembre 2017. MYMONETRO Napoli velata * * * - - valutazione media: 3,08 su 112 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Ozpetek non è Pontormo! Valutazione 2 stelle su cinque

di michelangelomonni


Feedback: 110 | altri commenti e recensioni di michelangelomonni
giovedì 4 gennaio 2018

C’è un segreto e un dramma rimosso ma ancora drammaticamente presente nell’inconscio di Adriana, un’affascinante anatomo-patologa che, quasi per una sorta di espiazione di colpe non sue, “vive in mezzo ai morti”.
In una Napoli misteriosa e patinata, tratteggiata da una fotografia elegante, raffinata anche se un po’ fredda, da riti sincretici e teatrali (il film si apre con “la figliata dei femminielli” una rappresentazione antifrastica del parto di chi partorire non può), da una lingua spesso esibita anche nella scelta, forse un po’ artificiale, dell’allocutivo di cortesia “voi” utilizzato dalla protagonista con il poliziotto, dai dialoghi (nei quali spicca per alto tasso di “napoletanità” una quasi caricaturale Luisa Ranieri) nonché dal “coro” di personaggi che si muove intorno alla protagonista (altra costante del cinema di Ozpetek) in cui il corifeo è Peppe Barra (forse un po’ sottodimensionato) si dipana la vicenda dell’ennesima borghese inquieta (categoria assai cara a Ozpetek) che improvvisamente riscopre una sensualità lungamente repressa nel giovane aitante ed emblematico Andrea, barbaramente trucidato dopo la prima notte di sesso con la protagonista .
Le immagini dei corpi nudi che si muovono convulsi nell’amplesso, richiamano, assai scopertamente, quelle del mondo greco-romano e ci introducono nei segreti della vita dell’ucciso. Trafficante di opere d’arte, forse autore di una truffa che gli è costata la vita. Il richiamo a un losco mondo di affari clandestini è plasticamente evidenziato dalle due esperte d’arte: Lina Sastri e Isabella Ferrari, quasi due inquietanti parche, che fanno da sfondo macabro a tutta la storia. 
Ma questa sorta di thriller ardirebbe anche a trasformarsi in un dramma psicologico. Come spesso accade nei film di Ozpetek, passato e presente si confondono e si fondono, i morti rivivono, verità e sogno si intersecano. Se fino a un certo punto Ozpetek riesce a mantenere un fragile equilibrio tra dramma e farsa, tra eleganza delle forme e leziosità, tra suspence e noia, forse grazie alla maestria di Giovanna Mezzogiorno, verso metà del film un certo meccanicismo, la volontà scoperta di stupire con uno straniamento poco adatto a una sceneggiatura che non decolla mai, cominciano a stancare anche lo spettatore più ben disposto. 
Perché Ozpetek, ahimè, non è Pontormo e se in Rosso Istanbul, il suo manierismo poteva in qualche modo essere funzionale al dramma del protagonista (anche lui borghese, anche lui inquieto) qui sembra quasi che la povertà dell’ispirazione debba essere compensata dalla maniera, dal mestiere, dalla frase a effetto, dal dialetto, anche, dall’immagine patinata, dal dramma psicologico già sentito, già visto.
Tutto, allora, è maniera, ma una maniera che non lascia senza fiato come un quadro di Pontormo o di Rosso Fiorentino, una maniera più simile ai teatrini macabri delle cere di Gaetano Zumbo, orribili e grotteschi come alcuni dei personaggi della tombola alla casa di riposo per anziani transessuali che si vede in una scena, anche questa di maniera, del film.

[+] lascia un commento a michelangelomonni »
Sei d'accordo con la recensione di michelangelomonni?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
33%
No
67%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di michelangelomonni:

Napoli velata | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | alessiuccia
  2° | evak.
  3° | ninoraffa
  4° | giampiero58
  5° | carloalberto
  6° | ilgattogiacomino
  7° | ruger357mgm
  8° | parsifal
  9° | flaw54
10° | no_data
11° | silvy
12° | alespiri
13° | zoomecontrozoom
14° | tiberiano
15° | mauromao
16° | vanessa zarastro
17° | udiego
18° | feliciar
19° | annelise
20° | yarince
21° | cesarepremi
22° | giusy
23° | antrace
24° | valterchiappa
25° | vivirieg
26° | michelecamero
27° | roxy19
28° | no_data
29° | ralphscott
30° | jackmalone
31° | mei
32° | paolo
33° | maria patrizia maccotta
34° | zim
35° |
36° | andrea alberini
37° | saintloup
38° |
39° | michelangelomonni
40° | michelangelomonni
41° |
42° | vivianaviolante
43° | giovanniladon
44° | vincenzo
45° | flyanto
Rassegna stampa
Silvio Danese
Nastri d'Argento (9)
David di Donatello (13)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 28 dicembre 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 11 maggio
Favolacce
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
martedì 13 aprile
Burraco fatale
Lei mi parla ancora
Genesis 2.0
giovedì 1 aprile
Il concorso
martedì 23 marzo
Easy Living - La vita facile
giovedì 18 marzo
I predatori
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità