Mcmafia

Film 2017 | Drammatico +13 60 min.

Titolo originaleMcmafia
Anno2017
GenereDrammatico
ProduzioneUSA, Gran Bretagna
Durata60 minuti
Regia diJames Watkins
AttoriJames Norton, David Strathairn, Juliet Rylance, Aleksey Serebryakov, Mariya Shukshina Oshri Cohen, Merab Ninidze, Clifford Samuel, Yuval Scharf, Atul Kale.
TagDa vedere 2017
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di James Watkins. Una serie Da vedere 2017 con James Norton, David Strathairn, Juliet Rylance, Aleksey Serebryakov, Mariya Shukshina. Cast completo Titolo originale: Mcmafia. Genere Drammatico - USA, Gran Bretagna, 2017, Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione. STAGIONI: 1 - EPISODI: 8

Condividi

Aggiungi Mcmafia tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Tratta dal romanzo best seller scritto da Misha Glenny, la serie tv si avvale di un cast di fama internazionale.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
L'ascesa della nuova criminalità globale in una miniserie britannica ispirata all'omonimo romanzo-inchiesta.
Recensione di Andrea Fornasiero
giovedì 14 dicembre 2017
Recensione di Andrea Fornasiero
giovedì 14 dicembre 2017

Alex Godman, figlio di un ex mafioso russo in esilio a Londra, è stato educato nelle migliori scuole d'Inghilterra e ora gestisce un fondo d'investimento nella City. Quando suo zio viene ucciso, anche Alex rischia la vita in prima persona, così cerca di capire fino a che punto la famiglia è compromessa e inizia a esplorare un mondo tra criminalità e alta finanza, dove i capitali e la droga si muovono in uno scenario del tutto globalizzato. Senza dire niente ai famigliari e alla sua fidanzata Rebecca, inizia a lavorare insieme all'ebreo russo Semiyon Kleiman per destabilizzare gli affari di Vadim Kalyagin, responsabile della minaccia contro la sua famiglia.

Come ne Il padrino un giovane di belle speranze si ritrova invischiato senza uscita negli affari criminali di famiglia e scopre lentamente la verità su se stesso e la propria natura.

Ispirata dal libro inchiesta "McMafia. Droga, armi, essere umani: viaggio attraverso il nuovo crimine organizzato globale" del giornalista Misha Glenny (in Italia pubblicato da Mondadori nel 2008), è una miniserie di otto episodi coprodotta tra l'inglese BBC e l'americana AMC, diffusa in Italia su Amazon Prime Video. Scritta da Hossein Amini (lo sceneggiatore di Drive), sfoggia un gran numero di location internazionali, tra Londra, la Costa Azzurra, Mosca, Israele, Mumbai e la Repubblica Ceca. Il tutto ripreso dal regista James Watkins (Eden Lake) con una fotografia freddamente digitale, quasi a voler mantenere il distacco sia dal fascino del lusso, sia dall'orrore della violenza.

Del resto il distacco è esattamente il fulcro della serie, dove la criminalità viene praticata quasi in astratto, con movimenti di fondi e container, e acquisisce una dimensione reale solo quando esplode in tentativi di assassinio. Che sono comunque l'ultima spiaggia, il gradino a cui anzi non si deve proprio scendere, perché è importante mantenere la copertura della rispettabilità. Così i tiri di scherma tra questi nuovi mafiosi passano per scandali e sabotaggi delle operazioni altrui. Quando si arriva all'eliminazione fisica di un rivale di pari livello, il mandante della violenza rischia di scoprire i reali limiti di un potere capace di rivoltarsi contro di lui, con la gelida spietatezza di una trattativa d'affari.

In Inghilterra una delle critiche mosse alla serie è di non aver mostrato a sufficienza gli effetti devastanti di questa criminalità sulle vittime, se non per il personaggio di una ragazza russa rapita e diventata una sorta di schiava sessuale. Si tratta però di una critica ingenerosa: la figlia di uno dei trafficanti della Repubblica Ceca è infatti una tossicodipendente e non manca una scena in uno squallidissimo covo di drogati e spacciatori. Inoltre si assiste agli effetti di queste operazioni illecite nelle zone meno ricche del mondo: un intero episodio è dedicato al porto di Mumbai, dove avvengono ammazzamenti e torture, con cui però i protagonisti non si sporcano le mani. Si potrebbe anzi dire che la violenza tocca fin troppo da vicino Alex e la sua famiglia per questo tipo di storia, d'altra parte è una concessione necessaria per innervare di tensione gli episodi.

Nel ruolo di Alex, descritto già nei primi minuti dallo zio come un giovane dall'espressione impenetrabile, che ne nasconde i reali sentimenti, troviamo James Norton, fattosi notare nei panni del pretino di Grantchester, in quelli di Andrej Bolkonskij in War and Peace e come stupratore e assassino in Happy Valley. Qui Norton è così assolutamente protagonista e la sua recitazione è tanto al centro della vicenda, dal già citato volto all'eleganza con cui sfoggia i suoi completi, che è impossibile non vedere nella serie il tentativo di fare di lui una star. Al suo fianco troviamo tra gli altri David Strathairn (Good Night, and Good Luck), Juliet Rylance (The Knick) e i russi Aleksey Serebryakov (Leviathan) e Merab Ninidze (Il ponte delle spie).

Un cast di varie nazionalità per una serie parlata in più lingue e rende esplicito un paradosso: le culture raccontate sono tanto varie quanto è invece identica la logica del denaro, che domina ovunque. Conclusa da un finale intimamente nerissimo, non sappiamo se McMafia avrà una seconda stagione, ma in fondo non ne ha bisogno: la parabola del protagonista è compiuta e il ritratto della nuova criminalità globale, che pur potrebbe essere espanso ancora molto a lungo, rende già perfettamente l'idea.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati