Era giovane e aveva gli occhi chiari

Film 2016 | Commedia +13 87 min.

Anno2016
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata87 minuti
Regia diGiovanni Mazzitelli
AttoriMario Di Fonzo, Carola Santopaolo, Federica De Benedittis, Iole Casalini, Orazio Cerino Giacomo Rizzo, Fabio De Caro, Tina Femiano, Silvia Luzzi, Alice Pagotto, Tonia De Micco.
Uscitagiovedì 29 marzo 2018
DistribuzioneEvo Films
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,42 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Giovanni Mazzitelli. Un film con Mario Di Fonzo, Carola Santopaolo, Federica De Benedittis, Iole Casalini, Orazio Cerino. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2016, durata 87 minuti. Uscita cinema giovedì 29 marzo 2018 distribuito da Evo Films. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,42 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Era giovane e aveva gli occhi chiari tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una commedia romantica in cui si rischia tutto per andare in cerca del proprio amore, qualsiasi esso sia.

Consigliato sì!
3,42/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,33
CONSIGLIATO SÌ
Un racconto trasognato dell'avventura della vita vista attraverso gli occhi di chi è solo all'inizio.
Recensione di Francesca Ferri
lunedì 26 marzo 2018
Recensione di Francesca Ferri
lunedì 26 marzo 2018

X è un giovane regista e sceneggiatore di trent'anni alla ricerca del senso della vita. Come dovrebbe essere vissuta la vita? Di estremi o nel mezzo? Sono i quesiti che si pone ogni giorno il protagonista, che si ritrova così in un vortice di situazioni al limite del verosimile, fatto di giovani donne ebree, filosofi alieni forse immaginari, produttori cinematografici falliti, sogni lucidi, ninfomani, morti apparenti, partite di tennis con ultrasettantenni, anziane con il grilletto facile e il ricordo di un amore non sepolto del tutto. Ma tutto inizia quando una notte di metà inverno, X succube dell'insonnia, sente un urlo prolungato di una donna.
Si chiama Alessandra, tratti mediterranei e una spiccata tendenza alla fatalità che la rendono ancora più affascinante. L'incontro fugace nella notte sembra il primo e l'ultimo, ma invece il giorno dopo X raggiunge Alessandra a un appuntamento in cui la giovane donna rivela la sua natura: abile scassinatrice che entra abusivamente nelle case delle persone senza rubare nulla, ma alla ricerca ossessiva di un tesoro ingiustamente privatole dal tempo.

Per X, coinvolto nella missione di Alessandra, sarà solo l'inizio di una serie di straordinari e bizzarri eventi che lo porteranno, infine, a intraprendere quella che a lui sembra la strada giusta per una vita che valga la pena di essere vissuta.

Era giovane e aveva gli occhi chiari di Giovanni Mazzitelli è l'educazione sentimentale di un giovane uomo, interpretato da Mario Di Fonzo, che riflette il disorientamento della gioventù e il bisogno di stabilizzarsi dell'età adulta. X appunto è il nome di un trentenne come tanti che fatica a farsi strada nel mondo del cinema in un'Italia che si estende tra Napoli e Roma. Scritto dal regista insieme all'attore protagonista, Era giovane e aveva gli occhi chiari è il racconto trasognato e commovente dell'avventura della vita vista attraverso gli occhi di chi è solo all'inizio.

Narrato per quadri, in prima persona dal protagonista, il film segue i passi di X nella sua ricerca esistenziale che diventa piuttosto un abbandono al flusso della vita, tra la solitudine, un turbinare di donne, l'affetto per la nonna, il caso, la fatalità e la giovinezza ormai perduta. In questo vortice di personaggi e situazioni in cui ognuno può ritrovare la sua parte di X, l'unico caposaldo sembra il fantasma di Alice, la ragazza salvata dall'annegamento e mai più rivista. Il ricordo dei mesi felici con Alice illumina il vagabondare di X come una stella fissa, uno scoglio a cui aggrapparsi nel mare della vita.

Così il giovane regista si lascia vivere, lasciando ai personaggi districare il proprio filo in una matassa che si fa sempre più fitta con il progredire della storia. Le innumerevoli donne appaiono e scompaiono, rimanendo figure piatte mai approfondite così come lo sono nella visione di X, incapace di approfondire qualsiasi tipo di relazione sentimentale. Una donna prende il posto dell'altra in un continuo ricambio d'amore senza lasciarci la possibilità di entrare in empatia con nessuna. La stessa Alessandra che avvia la narrazione rimane un personaggio poco convincente, perché granitica nella sua missione all'interno della storia. Accanto a personaggi femminili solo accennati, tuttavia, Mazzitelli e Di Fonzo riescono in pochi tratti a dipingere l'amico marziano, la nonna nostalgica, i parenti ottusi e venali nelle abbuffate familiari in brevi scene che si rivelano le più interessanti. Sul filo dell'ironia, dunque, X non perde mai occasione di commentare le situazioni con veloci speculazioni filosofiche.

In questo vagare senza meta, infine, gli spazi diventano difficilmente identificabili, il tempo si fa liquido seguendo i pensieri di X. Era giovane e aveva gli occhi chiari suona come un buon inizio di un racconto d'amore che vuole puntare al cuore, ma infine si perde nel vortice della vita quanto il suo protagonista.

Sei d'accordo con Francesca Ferri?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 7 aprile 2018
Nino Pellino

Un film che narra la storia di un aspirante regista cinematografico di successo che si ritrova ad un certo punto della propria vita in una non ben definita fase esistenziale, sospesa tra sogno e realtà, dalla nostalgia di un passato che forse non tornerà più e di un presente incerto e che necessita di certezze, soprattutto in campo affettivo, caratterizzato da una certa precarietà [...] Vai alla recensione »

domenica 1 aprile 2018
El Libre

A volte non servono effetti speciali per raccontare una storia. A maggior ragione se si tratta di una storia nella quale ci si può identificare. E' il caso del nuovo film di Giovanni Mazzitelli, talentuoso regista emergente di natali campani. Si tratta di una sequenza di situazioni che rispecchiano la visione della vita del regista e che strizzano l'occhio alle situazioni divertenti, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 aprile 2018
Lacerta

Non voglio spifferare nulla con un commento da capitan ovvio, voglio pero sottolineare che il film mi è piaciuto tantissimo. E' una commedia brillante e romantica, che porta a riflettere su quanto ognuno di noi combatta consciamente con i propri fantasmi, oppure quanto ciascun incontro nuovo o ciascun affetto storico sia importante nella nostra vita, cambiandoci e formandoci.

venerdì 30 marzo 2018
Squinternato

e avete voglia di un racconto diverso sui sentimenti senza drammoni né risate sguaiate, e soprattutto se siete disposti a viaggiare col protagonista tra tradimenti e alterego alieni andate al cinema. Una commedia dolce e spensierata. Da vedere assolutamente!

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati