Una folle passione

Film 2014 | Drammatico 110 min.

Regia di Susanne Bier. Un film con Bradley Cooper, Jennifer Lawrence, David Dencik, Rhys Ifans, Ana Ularu, Toby Jones. Cast completo Titolo originale: Serena. Genere Drammatico - USA, Repubblica ceca, 2014, durata 110 minuti. Uscita cinema giovedì 30 ottobre 2014 distribuito da Eagle Pictures. - MYmonetro 2,27 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Una folle passione tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Quando Serena scopre di non poter avere figli, la sua rabbia si scatena contro la sua famiglia allargata. In Italia al Box Office Una folle passione ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 513 mila euro e 213 mila euro nel primo weekend.

Una folle passione è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,27/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,20
PUBBLICO 2,60
CONSIGLIATO NÌ
Un prodotto impersonale che rende impossibile rintracciare temi e segni, ispirazioni e consuetudini cari all'autrice.
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 29 ottobre 2014
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 29 ottobre 2014

George Pemberton è un barone del legno nell'America di fine anni Venti. Lasciate per un viaggio da affari le montagne del North Carolina, incontra Serena, una giovane donna con un passato tragico e il desiderio di appartenere a qualcuno nel presente. Innamorati e decisi a condividere insieme il resto della loro vita, George e Serena si sposano e si impegnano ad accrescere il loro impero. Soci, sceriffo ed 'ecologisti', ostinati a rilevare le foreste e a farne un parco, intralciano però i loro piani di gloria. Ambiziosa e pronta a tutto pur di tutelare il suo amore e la sua fortuna, Serena persuade George a spingersi oltre i limiti della legalità. L'aborto spontaneo della donna e il figlio di George, nato da una relazione precedente e mai formalizzata, precipiteranno la coppia in un inferno senza ritorno.
Da quando il suo cinema ha lasciato fisicamente i confini della Danimarca, Susanne Bier si è persa. Si è persa a Hollywood e dentro uno sguardo convenzionale e di maniera. E pensare che in Noi due sconosciuti, melodramma hollywoodiano che narra l'elaborazione del lutto di una donna che cerca nell'amico del marito i segni della persona amata, è proprio la sua identità danese a fare la differenza e a rendere singolare una storia altrimenti insidiosa. Ma le reminiscenze dogmatiche, i dettagli stranianti, i sensibili movimenti di macchina, i colori raffreddati, la grazia di una messa in scena precisa e dinamica, il montaggio sincopato svaniscono già in Love Is All You Need, commedia sentimentale accomodata sul golfo di Sorrento e dentro tramonti infuocati. Il punto di vista adottato è frivolo e accomodato intorno a pizza, piazza, sole e mandolino. Nondimeno, provando a dimenticare la location artificiale, Love Is All You Need riesce a rendere tangibile quell'ineluttabile bisogno di amare e di essere amati dichiarato dal titolo. Una folle passione, trasposizione del romanzo di Ron Rash ("Serena"), è un prodotto viceversa impersonale, senza forza visiva e narrativa. Melò in costume, strutturato attorno ai poli opposti di vita e morte, bene e male, maschile e femminile, Una folle passione rende impossibile rintracciare temi e segni, ispirazioni e consuetudini cari a un'autrice difficile da liquidare considerando la sua filmografia densa e titolata. A mancare nel suo film è l'eccitazione relativa al genere, a cui contribuiscono in difetto i due protagonisti, fuori parte e fuori epoca. Se i film precedenti trovavano almeno in Benicio del Toro (Noi due sconosciuti) e in Pierce Brosnan (Love Is All You Need) il punto di forza e nei loro volti una fisiognomica esistenziale, Bradley Cooper e Jennifer Lawrence non riescono a comprendere il film che abitano e a esercitare al suo interno una forza creativa. Alienati e ardenti ne Il lato positivo di David O. Russell, nel dramma della Bier recitano in maniera automatica, ridimensionando le insondabili complessità dei rispettivi personaggi, consumati nel desiderio e nel suo appagamento. Questa volta Susanne Bier non riesce a far propri i mezzi di una grande produzione senza perdere l'anima e il suo cuore 'dogmatico'.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
UNA FOLLE PASSIONE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 4 aprile 2015
ottilia

Trama sconclusionata,personaggi al limite della loro credibilità,effetti truculenti,finale prevedibile anche se crudele....Mi domando quale fosse l'intento della regista Bier quando ha deciso di affidarsi ad un copione così...privo di un contenuto,di una morale ,di un messaggio costruttivo...Mi meraviglio che nel mercato cinematografico circolino pellicole come questa con la dicitura [...] Vai alla recensione »

venerdì 6 marzo 2015
Ashtray_Bliss

Serena è l'indiscussa protagonista di quest'ultima pellicola firmata Susane Bier. Un personaggio forte e tosto come ci piace ormai vedere sugli schermi, una donna contro che nella società classista e sessista dei primi anni '20 riesce ad imporsi in diversi aspetti della vita sociale insieme al marito Pemberton. Una donna dal passato tragico che gli eventi non hanno reso [...] Vai alla recensione »

domenica 15 marzo 2015
Liuk

Il ritorno della coppia Bradley/Lawrence non ripete il successo e lo spessore de Il Lato Positivo, dove la bionda americana si meritó l'ambita statuetta. La performance del duo non é malvagia se pur troppo accentuata e spesso forzata, ma quello che manca veramente é lo spessore della narrazione che si perde in una trama noiosa e scontata.

giovedì 6 novembre 2014
Flyanto

 Film in cui si narra di un ricco possidente di terreni che sposa la donna di cui è follemente innamorato e con la quale dividerà la propria attività concernente il commercio di legname, facendola prosperare in maniera considerevole. Ma col tempo e per svariati motivi che comprendono la perdita di un figlio non ancora nato, la presenza di un altro figlio illegittimo concepito [...] Vai alla recensione »

domenica 23 ottobre 2016
Eleonora Panzeri

Questo film, anche se ha ricevuto moltissime recensioni negative, a me è piaciuto e ha stupito in positivo. In questa storia oscura, drammatica e passionale viene rappresentata la faccia più drammatica dell'amore, quella che non si ferma davanti a nulla pur di auto-preservarsi. Visivamente la contemporanea coppia d'oro di Hollywood composta da Bradley Coopere Jennif [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 marzo 2016
Barolo

La descrizione della famiglia Pemberton è accurata ed efficace,buona anche l'interpretazione della Lawrwnce,pazza al punto da cercare di uccidere il figlio del marito avuto da una precedente relazione.Nel complesso però il film non prende, c'è forse un eccessivo distacco dalla storia,Il regista sembra raccontare con troppa apatia questo dramma familiare.

martedì 2 giugno 2015
maggie69

non avevo ancora visto il film per colpa delle valutazione della critica. Senza fare paragoni, il film non é male. Lo sai che non é una commedia e la tensione del giallo c'é. Non ci sono buchi e fila bene, fino alla fine. Loro due, volenti o nolenti, non riescono a dare forza al film: non ho pianto, non ho riso, non ho tremato.

lunedì 3 novembre 2014
Silvia LT

Ottimo film sotto tutti i punti di vista. Suanne Bier si conferma come una delle registe più interessanti attualmente in circolazione.

lunedì 3 novembre 2014
brian77

Un soggetto del genere in mano ai registi hollywoodiani classici avrebbe fatto faville. Purtroppo alla regia c'è la mediocre Suzanne Bier, che veniva celebrata quando faceva mediocri film d'essai perché la critica è solitamente cieca davanti a quello che esce con quest'etichetta, ma che uscita in campo aperto a fare dei film veri è naufragata e qui cade nella [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Negli anni della Grande Depressione George e Serena Pemberton, freschi sposi, fondano un impero del legname in North Carolina abbattendo alberi e qualsiasi ostacolo si pari loro innanzi. Torna il team più in vista del momento, Jennifer Lawrence e Bradley Cooper, dopo gli allori del Lato positivo e American Hustle . Se ci aggiungi che alla regia c'è la danese oscarizzata Suzanne Bier e il soggetto è [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Qualcuno riporti Susanne Bier in Danimarca. Da quando ha lasciato il suo paese la regista di Dopo il matrimonio e Non desiderare la donna d'altri non ne azzecca una. Qui aveva un mélo tutto sangue e furore (dal best seller di Ron Rash), due star sulla cresta dell'onda, le immense foreste del North Carolina, gli "animal instincts" dell'America post-1929.

Alessandra Levantesi
La Stampa

Ambientato a ridosso della Grande Depressione del 1929 nelle boscose Smokey Mountains del North Carolina, Serena, quarto romanzo di Ron Rash, è la storia di un amore fatale, ma anche una parabola dai risvolti ecologici sull'avidità del capitalismo americano. Inutile cercarne traccia nell'insensato melò-noir sceneggiato da Christopher Kyle che, molto cambiando della pagina, ha puntato a costruire un [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Nel North Carolina a fine anni '20 la giovane coppia di sposi Serena e George Pemberton s'impone nella produzione e mercato di legname. È un'America già corrotta, intrisa di proibizionismo e sull'orlo della Grande Depressione che non risparmia le apparentemente "immacolate" foreste. Tutto sembra svolgersi alla perfezione all'interno e all'esterno della coppia, finché alcuni drammatici accadimenti fanno [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Incredibile Indù, molto ben confezionato e parecchio kitsch, gonfio di eventi buoni per dieci film. Siamo nel North Carolina del 1929. Sono felici nella balia tra i boschi, gli stracotti sposini George e Serena. Lui dirige un'imponente azienda di legname, lei sgobba più di un taglialegna. Finché la ragazza, che arde per avere un figlio, scopre un segreto che non le dà pace.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati