The Dark Side of the Sun

Film 2011 | Drammatico 92 min.

Anno2011
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata92 minuti
Regia diCarlo Shalom Hintermann, Lorenzo Ceccotti
AttoriLeo Gullotta, Pino Insegno .
Uscitagiovedì 19 giugno 2014
TagDa vedere 2011
DistribuzioneMicrocinema
MYmonetro 3,59 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Carlo Shalom Hintermann, Lorenzo Ceccotti. Un film Da vedere 2011 con Leo Gullotta, Pino Insegno. Genere Drammatico - Italia, 2011, durata 92 minuti. Uscita cinema giovedì 19 giugno 2014 distribuito da Microcinema. - MYmonetro 3,59 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Dark Side of the Sun tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La vita dei bambini affetti da una malattia che gli impedisce di essere esposti ai raggi ultravioletti nasconde la scoperta di un'incredibile risorsa: la notte.

The Dark Side of the Sun è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,59/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 3,17
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Toccante documentario con inserti d'animazione.
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 16 dicembre 2011
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 16 dicembre 2011

Lo Xeroderma Pigmentoso è una malattia rara della pelle che colpisce gli esseri umani in tenera età. A causa di un'estrema fotosensibilità la loro pelle si ustiona alla semplice esposizione alla luce diurna. Il rischio di tumori diviene così elevato insieme a quello di un invecchiamento precoce.
Il documentario prende in esame la famiglia Mahar. La madre Caren e il marito Dan hanno due figli. Patrick, il secondogenito non ha problemi di salute mentre Katie, che ha appena terminato il liceo è pluriminorata in seguito alla malattia. Ha una riduzione di udito pari al 90% e problemi di vista. Dapprima riluttante ad accettare la veridicità dei problemi della figlia, Dan ha in seguito deciso di affiancarsi alla moglie nel realizzare la XP Society, un'associazione no profit che mette in comunicazione le famiglie che hanno figli con lo stesso problema. Hanno anche creato Camp Sundown, un luogo di aggregazione estiva in cui i pazienti giovani e adulti possano ogni anno ritrovarsi per condividere un'esperienza di vita all'aperto...notturna. Perché è della notte che questo pregevole documentario ci parla. Di quel lato oscuro della luce che potrebbe sprofondare le coscienze nella più cupa desolazione. Rischio ben presente e adeguatamente sottolineato da un'animazione che si inserisce nelle riprese e che, con il suo richiamo all'estetica dello Studio Ghibli, riesce a tradurre in immagini i conflitti interiori dei bambini di Camp Sundown che ne hanno steso il soggetto.
Grazie però all'impegno, faticoso e non privo di sofferenza, delle famiglie la notte (almeno per un periodo dell'anno) diventa non una tenebra da temere ma uno spazio da affrontare e vivere insieme. Quella luce diurna che può ustionarti (creando addirittura premesse di morte prematura) solo perché ti sei fermato dietro una finestra, viene vinta e si può giocare e ballare fino all'alba. I rapporti con la realtà però si ribaltano e il rischio di isolamento è fortissimo. Ci sono molte situazioni umane che fanno, come si usa dire, stringere il cuore in questo documentario ma ce n'è in particolare una che colpisce chi si occupa di cinema. La madre di Katie percorre una biblioteca scolastica con un esposimetro in mano. Quello strumento, che a un direttore della fotografia serve per misurare la quantità di luce presente nell'ambiente ed utile per le riprese, per lei diviene mezzo per valutare il pericolo che sua figlia può correre. Documentari come questo andrebbero visti da molti se non da tutti. Riuscirebbero a ridefinire i parametri di consapevolezza esistenziale di ognuno di noi.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
THE DARK SIDE OF THE SUN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 26 giugno 2014
veritasxxx

Quando ho sentito il termine XP ho subito pensato a un gruppo di bambini che, aggiornando il sistema operativo del loro computer, si ritrovavano persi nel buio delle funzioni di Vista o di qualche oscura diavoleria dell'ultima versione installata di Windows. Ma mi sbagliavo completamente, perchè XP in questo caso sta per Xeroderma Pigmentosum.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Toccante documentario del regista italiano Carlo Hintermann. Al centro della storia un gruppo di persone, in gran parte bambini, affetti dallo Xeroderma Pigmentoso. Un minimo contatto con la luce del sole può provocare tumori e invecchiamento precoce. Sono stati i genitori della piccola Katie a fondare nello Stato di New York il campus estivo dove si vive (quasi) solo di notte.

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

C'è un mondo "altro" per un'immaginaria comunità americana di bambini affetti dallo Xeroderma Pigmentosum (XP), una rara malattia della pelle che impedisce loro l'esposizione ai raggi solari e ad alcune fonti luminose artificiali. Tale universo alternativo si chiama semplicemente "notte", l'unica realtà spazio/temporale che consente loro di sopravvivere.

Francesco Alò
Il Messaggero

«Il sole ci disturba ma la notte ci rende tutti fratelli». Non è un vampiro a dirlo ma un bimbo affetto da Xeroderma Pigmentosum (XP), malattia rara che impedisce l'esposizione ai raggi del sole pena l'ustione del corpo. Eppure si può vivere in un mondo fantastico dove il buio accende i colori dell'immaginazione. Succede a Camp Sundown, struttura creata nel 1996 dai coniugi Mahar per fornire svago [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati