Natale a Rio

Film 2008 | Commedia, 113 min.

Regia di Neri Parenti. Un film con Christian De Sica, Fabio De Luigi, Michelle Hunziker, Massimo Ghini, Paolo Conticini. Cast completo Genere Commedia, - Italia, 2008, durata 113 minuti. Uscita cinema venerdì 19 dicembre 2008 distribuito da Filmauro. - MYmonetro 2,43 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Natale a Rio tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Amori, intrighi e bugie a Rio de Janeiro. Il cinepattone compie venticinque anni. In Italia al Box Office Natale a Rio ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 24,7 milioni di euro e 3,3 milioni di euro nel primo weekend.

Natale a Rio è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,43/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,40
PUBBLICO 3,17
CONSIGLIATO NÌ
Cinepanettone numero 25. Uvetta e canditi ben dosati per una commedia degli equivoci riuscita.
Recensione di Giancarlo Zappoli
sabato 20 dicembre 2008
Recensione di Giancarlo Zappoli
sabato 20 dicembre 2008

La ricetta è semplice e quest'anno piuttosto efficace. Si prendono due divorziati (Ghini e De Sica) molto diversi tra loro (uno è un professore di etica e l'altro un palazzinaro) e li si fa finire insieme in vacanza a Rio all'insaputa di tutti. Dei 'tutti' fanno parte i reciproci figli i quali, a loro volta, mentono ai genitori fingendo di andare in Spagna e recandosi invece a... Rio. Città in cui, vedi caso, si trovano le ex mogli dei due che si sono incontrate nella clinica in cui si sono fatte rifare il seno facendo invece sapere ai familiari di essere altrove. A queste vicende se ne aggiunge una che apre il film. Fabio (De Luigi) innamorato in incognito di Linda (Hunziker) si ritrova a fingere di essere il suo vero fidanzato in sostituzione di quello reale (fedifrago) per far stare tranquillo il padre di lei che abita a...Rio.
Diciamolo subito: la separazione da Boldi ha fatto un gran bene a De Sica e soci. Ha consentito loro di lavorare su sceneggiature da commedia abbandonando la farsa con caratterizzazioni esasperate. Anche la concentrazione su un numero ristretto di attori, senza l'ansia di dover andare a raccattare l'ultima starlette scosciata in tv, ha giovato all'insieme. Siamo finalmente dalle parti della pochade in cui si aprono e chiudono porte al momento giusto e in cui gli equivoci (efficace quello che ruota intorno alle 'residenze' scambiate tra padri e figli) hanno una loro motivazione nel contesto generale. La volgarità non è stata bandita ma è collocata al punto giusto in modo da consentire ai due componenti della coppia buddy-buddy De Sica-Ghini di gigioneggiare (Christian) e di lavorare di understatement (Massimo).
Inoltre l'affiatamento della coppia Hunziker-De Luigi (maturato in tv) offre la sponda di un'apparente naturalezza che spinge al sorriso affettuoso. I due 'figli' fanno la loro parte e coprono il target giovanile con diligente applicazione ai reciproci ruoli. In più ne emerge un ritrattino dell'Italia di oggi in cui, purtroppo, molto spesso il tentativo di salvare le apparenze è talmente maldestro da far emergere il cinismo di chi è disposto (letteralmente) a scavalcare chi è non è più utile pur di soddisfare i propri impulsi del momento. Intendiamoci: di cinema di evasione si tratta. Senza troppe pretese ma anche senza bassezze. Anzi, Natale a Rio finisce letteralmente 'in alto', con un ammicco alla 'realtà della finzione' che strappa un ultimo sorriso.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

25 anni e 400 milioni di euro dopo il 1° (tutto cominciò con Vacanze di Natale , 1983, di C. Vanzina), il cinepanettone del 2008 ci porta, dopo i primi 40 minuti a Roma, a Rio de Janeiro, con la sceneggiatura di Marco Martani, Alessandro Bencivenni, Domenico Saverni e Parenti che, come regista, è al suo 12° film natalizio. A modo suo, è una commedia degli equivoci perfetta. Non fa una grinza, non ha uno spiraglio, non una digressione, non una distrazione, nulla che contraddica l'abituale trivialità comicarola, la consueta volgarità intellettuale. È come una sfera, impenetrabile, anche perché Parenti - uno dei registi italiani che vale più dei film che fa - sa inventare le gag comiche, ripetendole a iosa, e dar loro i tempi giusti. Tutto torna: De Sica strabuzza dagli occhi ai piedi come il personaggio del cialtrone all'italiana che potrebbe interpretare anche dormendo; Ghini gli fa da spalla col brio di chi passerà alla cassa per una lauta retribuzione; la bionda Hunziker fa sé stessa e lo fa bene; di De Luigi si dice quanto sia bravo in altri contesti e le musiche fintobrasiliane di Bruno Zambrini sono orecchiabili. Luigi e Aurelio De Laurentiis della Filmauro gongolano.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
NATALE A RIO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 4 febbraio 2011
ultimoboyscout

Commedia divisa tra equivoci (il film si rege solo su questo) volgarità, banalità e stupidaggini viste e riviste. identitco ai precedenti e identico ai successivi e ai prossimi che ci propineranno da Natale 2011. La sola curiosità è sapere dove passeranno ste benedette feste...

sabato 11 aprile 2009
paride86

Rieccoci! E' incredibile, De sica non riesce a fare un bel film neanche per sbaglio. Questo "Natale a Rio", poi, è anche peggio del precedente "Natale in crociera". La storia di Michelle Hunziker e Fabio De Luigi è la stessa, come identica è la loro interpretazione (sempre che si possa definire tale quella di lei). Per quanto riguarda De Sica e Ghini finalmente si intravede un po' di satira sociale [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 giugno 2009
Santucci

Tra i più recenti Natale a Rio supera nettamente i precedenti capitoli, la coppia Ghini-De Sica è affiatatissima !

sabato 12 dicembre 2009
Dany/Joker

Che devo dire? La trama, dopo quasi 30 anni, è sempre quella...ed è per questo che in Italia non sappiamo fare film che piacciano a tutto il mondo, perchè in Italia abbiamo il signor Neri Parenti che incassa i soldi alla faccia nostra insieme a De Sica, che ormai ha deluso e stra-deluso il padre Vittorio che ormai da anni si rivolta nella tomba. Nonostante ciò il film è carino e si lascia guardare...e [...] Vai alla recensione »

giovedì 18 giugno 2009
Lara3

Con il tempo De Sica ha capito di dover cambiare registro e i risultati ora si vedono

sabato 28 marzo 2009
MiPiaceIlCinema

anche quest'anno il film di natale diverte!

martedì 14 aprile 2009
Vittorio

Tra le tante stupidaggini che hanno fatto nel loro passato, questo è un film simpatico, leggero e soprattutto poco volgare!!! Tante le gag e gli equivoci divertenti... Insomma pensavo molto peggio!! Complessivamente è un film da vedere....

martedì 24 marzo 2009
timmyfun

e dire che c'è gente che spera e spera ancora che cagate come questa finiscano nel cesso e nn sul grande schermo il film è bello ... certo solo se il tuo parametro di "bello" è che un film deve avere attori stra fiki(ma dove poi?) e porno a volontà in versione ridotta naturalmente così anche i genitori(=idioti) possano istruire i loro pargoli così,facendogli capire che i film sono questo o meglio [...] Vai alla recensione »

martedì 13 gennaio 2015
Giuly01

Bhe, non c'è molto da dire, tutti gli autori di questo film sono semplicemente fantastici, ha una storia completamente diversa rispetto agli altri film natalizi: diversissimo da Natale sul Nilo, Natale in India, Natale a Miami,...

domenica 26 aprile 2009
Mattia Longobucco

Ma non vi vergognate a dire che questo film è superbellissimo??!! Ecco perchè l'Italia non ha mai un film agli Oscar o il cinema italiano non viene tanto riconosciuto a livello mondiale: perchè siamo attaccati a questa paccottaglia e non riusciamo a produrre un film comico che non sia scialbo o volgare...

lunedì 31 gennaio 2011
peppe97

Haimè nel mondo del cinema credo che esistano ifilm belli e quelli brutti;bè questo è uno di quelli brutti.Forse il mio commento è scorretto nei confronti del regista,anche se non sono l'unico a pensarlo ma l'unico voto che da me può aspettarsi diciamo,che non raggiunge la sufficenza.Credo che divulgare le motivazioni siano infinite ma preferisco no andar oltre.

domenica 7 novembre 2010
lorenzo-anuar

siete migliori

venerdì 3 gennaio 2014
uppercut

la cosa più divertente è ovviamente involontaria. Chi ha scritto la sceneggiatura gioca a farsi beffe dei coatti ignoranti che non capiscono le citazioni latine o le parole più ricercate, rivelando per altro di non sapere cosa significhi un termine nemmeno poi così raro come "toponomastica", che non corrisponde certo a "stradario".

domenica 11 luglio 2010
roby388

bastaaaaaaaa!basta con tutti questi fil ORRENDI che fanno vergognare l'italia, pieni di volgarità parolacce, battute stupide che fanno solo ridere i polli. e smettiamola anche di chiamarli film!è solo spazzatura questi film dovrebbero oscurarli

lunedì 13 aprile 2009
DONY64

Film commedia comica italiana con i soliti attori specialisti nel genere.Il film e' molto scontato e le risate sono forzate.Nel complesso 6+

giovedì 29 ottobre 2009
joker91

molti anni fa era bello vedere questi film ma ora basta,e da troppo tempo che vediamo sembre la stessa storia. Un tocco di originalità servirebbe,insomma un qualcosa di diverso perchè di questo credo che molti italiani siano stufi

giovedì 14 maggio 2009
nawi_i

ma basta, non se ne può più! i film di de sica sono diventati come le coscette di pollo del medico della mutua di Sordi. ci provasse almeno a fare qualcosa di diverso, di più originale! niente, sempre la stessa sbobba, le stesse gag, le stesse ambientazioni, le stesse facce.

sabato 20 giugno 2009
ame25

Film bello, ma schifosa la parte con De Luigi-Hunziker che rovina tutto il film

Frasi
Mario: in bocca al lupo
Paolo: Casomai in c**o a Balena!!!!!!
Dialogo tra Paolo Berni (Christian De Sica) - Mario Patani (Massimo Ghini)
dal film Natale a Rio - a cura di Zanfo13
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Marco Giusti
Il Manifesto

«No falo italiano», spiega una bella ragazza a Christian De Sica sulla spiaggia di Rio di fronte al Copacabana Palace. «Ah», conclude lui da bravo traduttore, «solo cazzi brasiliani!». Insomma, non c'è da preoccuparsi. Il nuovo corso meno volgare del cinepanettone natalizio non è ancora arrivato. E questo Natale a Rio, diretto saggiamente da Neri Parenti lo dimostra in pieno.

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Sempre diversi ma sempre uguali. Come tutte le forme popolari più codificate, i cine-panettoni vivono di variazioni sul tema. Guai a ripetersi, il pubblico si annoia. Guai a cambiare, il pubblico ci molla. E allora mettiamoli idealmente su due colonne. Vecchio e nuovo. Ci sono novità in Natale a Rio? Qualcuna. Ricorrono chat erotiche, siti per single e l'onnipresente YouTube, ormai sinonimo di ricatto [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Bisogna dirlo: Natale a Rio è uno dei più divertenti cinepanettoni dell'infinita serie natalizia targata De Laurentiis. Nel primo episodio il candido giornalista Fabio (Fabio De Luigi) parte per il Brasile illudendosi che la bionda collega Linda (Michelle Hunziker) si sia innamorata di lui, mentre lei flirta di nascosto col playboy Gianni (Paolo Conticini).

Boris Sollazzo
Liberazione

Presentato a Roma «Natale a Rio» prodotto da Aurelio De Laurentis Venticinque anni di cinepanettoni: «Adesso la parola –chiosa il produttore Aurelio De Laurentiis – è persino nello Zanichelli, con una definizione molto garbata ». Si fa davvero fatica a trovare, nel cinema italiano e internazionale, un brand, un genere altrettanto longevo. Persino 007, per ora, è fermo a 22.

NEWS
NEWS
lunedì 29 dicembre 2008
Andrea Chirichelli

In Italia è testa a testa tra Natale a Rio e Madagascar 2: il cinepanettone di Filmauro ha recuperato il distacco e viaggia ora in prima posizione con 15.5 milioni di euro totali, contro i 15.1 del cartoon della Dreamworks che la scorsa settimana era [...]

NEWS
venerdì 19 dicembre 2008
Lisa Meacci

Risate a non finire I giorni passano e le feste natalizie sono ormai prossime. Accanto alla frenetica corsa ai regali per i ritardatari di turno, il cinema ci regala qualche piacevole uscita tanto per calmare gli animi delle parentele scalpitanti.

GALLERY
martedì 16 dicembre 2008
Lisa Meacci

Qualche novità? Forse Ci siamo, le feste natalizie sono ormai alle porte e con esse non può mancare il consueto appuntamento annuale del cinepanettone. Stavolta il Natale della risata "leggera" si sposta in Brasile con Natale a Rio, commedia prodotta [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati