Le morti di Ian Stone

Film 2007 | Horror, 90 min.

Regia di Dario Piana. Un film con Mike Vogel, Charlie Anson, Michael Dixon, George Dillon, Christina Cole. Cast completo Titolo originale: The Deaths of Ian Stone. Genere Horror, - Gran Bretagna, USA, 2007, durata 90 minuti. Uscita cinema venerdì 18 luglio 2008 distribuito da Medusa. - MYmonetro 2,08 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Le morti di Ian Stone tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Spinto sotto un treno, Ian Stone muore. E si risveglia in una nuova vita per essere nuovamente ucciso e per svegliarsi e morire ancora, in un loop che minaccia di diventare eterno. In Italia al Box Office Le morti di Ian Stone ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 414 mila euro e 146 mila euro nel primo weekend.

Passaggio in TV
il film è stato trasmesso venerdì 24 giugno 2022 ore 23,20 su ITALIA2

Consigliato no!
2,08/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 1,63
PUBBLICO 2,61
CONSIGLIATO NÌ
Un film poco terrorizzante dalla struttura meccanica e ripetitiva.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Ian Stone è un giovane giocatore di hockey che vive a Londra. Una notte, dopo essere rientrato da una partita persa all'ultimo momento e con la strana sensazione che ci sia stato un arresto nello scorrere del tempo, Ian soccorre qualcuno che si trova a terra in prossimità delle rotaie della ferrovia. Sarà lui ad essere aggredito dall'essere e verrà travolto dal treno in arrivo.
Ma non sarà finita lì perché Ian si risveglierà in un ufficio e avrà accanto la ragazza che abbiamo visto come sua fidanzata nella sera della sua morte. Morte che prenderà a riproporsi. Degli esseri mostruosi infatti lo inseguono e riescono ogni volta ad ucciderlo grazie ad enormi artigli che spuntano sulle loro braccia. Ma ogni volta Ian rinascerà in una nuova vita e con una nuova collocazione nella società. L'unica continuità sarà rappresentata dai suoi persecutori, dalla sua fidanzata e da un misterioso uomo che lo mette in guardia dal pericolo.
Dario Piana, dopo diverse regie televisive e il film Sotto il vestito niente 2 affronta un film in cui il lato oscuro dell'oltretomba dovrebbe terrorizzare la platea. Diciamo 'dovrebbe' perché nasce più di un dubbio. La struttura narrativa è chiaramente debitrice a Ricomincio da capo di Harold Ramis (a cui già si era esplicitamente rivolto Antonio Albanese con È già ieri). C'è poi anche un debito visivo con Harry Potter nel modo in cui vengono rappresentati i Mostri persecutori.
In tutto questo non ci sarebbe nulla di negativo se non fosse che alla terza 'resurrezione' la sceneggiatura comincia a diventare decisamente meccanica e ripetitiva. Se ci si aggiunge poi il classico personaggio messo in scena per 'aiutare a capire' il gioco (o meglio il tedio) è fatto.
Questo dispiace un po' perché le premesse, anche di ambientazione, c'erano e il prestante Mike Vogel aderisce al ruolo. Anche nel finale dove si cerca la sorpresa (che sorpresa non è) a tutti i costi.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Giocatore di hockey, Ian Stone è aggredito da una misteriosa creatura e muore. Si risveglia con la personalità di un impiegato accanito ritardatario, muore una seconda volta, ucciso da altri alieni. Nel finale torna a vivere un'altra vita. La metempsicosi è difficile da raccontare in immagini. La sceneggiatura di Brendan Hood non è all'altezza del tema. I modi in cui è stata messa in immagini sono imbarazzanti. Perché questo deprimente e depresso film di SF sia stato affidato alla regia di un italiano (con fotografia di Stefano Morcaldo) e che cosa abbia spinto la possente Medusa a distribuirlo sono domande a cui non abbiamo cercato risposta. Non ne valeva la pena.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
LE MORTI DI IAN STONE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€6,90
€4,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 25 maggio 2009
dario carta

"Le morti di Ian Stone", film prodotto da Stan Winston,("Terminator","Predator","Jurassic Park","A.I. - Intelligenza artificiale"),vede il ritorno alla regia sul grande schermo del milanese Dario Piana,19 anni dopo "Sotto il vestito niente 2",caparbio regista pubblicitario con una trascorsa carriera nel mondo dei comics. A suo stesso dire,con un background di questo tipo,non sono mancate le ispirazioni [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 agosto 2009
dian71cinema

A PARTE UN TENTATIVO POCO RIUSCITO DI CREARE TENSIONE IL FILM HA POCO DA OFFRIRE. LA STORIA E' POCO CREDIBILE MA SAREBBE STATA MAGGIORMENTE DI EFFETTO SE BEN SORRETTA DA UN'EFFICACE AMBIENTAZIONE CHE NON C'E'. ANZI UN CONTRASTO TROPPO EVIDENTE TRA REALE E MONDO PARALLELO CHE LASCIA LO SPETTATORE ANCORATO ALLA REALTA' DELLA SEDIA SU CUI E' SEDUTO. L'INTERPRETAZIONE NON E' SCADENTE MA L'INTERO FILM DIVENTA [...] Vai alla recensione »

Frasi
Che ti succede...hai paura?
Ian Stone (Mike Vogel)
dal film Le morti di Ian Stone - a cura di Anna Silvia
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Se morire una volta è già una gran brutta seccatura, figurarsi poi morire tante volte. Eppure è quel che accade a Ian Stone, giovanotto tranquillo ammazzato da un presunto cadavere. Il poveretto resuscita in un nuovo corpo, ma vien fatto fuori di nuovo e poi ancora da una compagnia di demoni assatanati: scopo, azzerargli la memoria delle vite precedenti.

Marco Consoli
Ciak

Non sfugge alla regola degli avanzi di magazzino horror questa pellicola del 2007, diretta (ahilui) dal milanese Piana, una solida carriera di regista pubblicitario alle spalle. Ian Stone continua a morire e risvegliarsi nel corpo di persone sempre diverse, finché scopre che un gruppo di demoni lo insegue per ucciderlo, perché non vuole che lui ricordi le vite precedenti.

Boris Sollazzo
Liberazione

Vi presento Ian Stone. È un giocatore di hockey bello e talentuoso. Anzi no, è un impiegato sottostimato e sottopagato. Macchè, è un drogato all'ultimo stadio. No, forse non è nessuno dei tre. Se non ci avete capito niente, anche chi scrive tanto meglio non sta. Ian ha il dono condanna di dover morire ogni giorno (e di ricordarselo!), quando il tempo si ferma, all'ora del the, e rinascendo regolarmente [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Occhio all'orologio, quando le lancette si fermano per il giovanotto Ian Stone inizia un incubo che termina sempre nello stesso modo: una morte traumatica cui segue un risveglio in una vita insieme uguale e diversa dalla precedente. Nel senso che i visi sono gli stessi, però cambiano le situazioni: magari Ian si ritrova non più studente ma impiegato, magari la bionda fidanzata è solo una collega d'ufficio [...] Vai alla recensione »

Alessio Guzzano
City

Il ragazzo del titolo crede di avere una vita sola, in cui è fidanzato e gioca a hockey. Invece ne ha sempre di nuove, anche se la tipa bionda con cui a che fare non cambia (ma okkio alla mora!). In una lo spremono in ufficio, in un'altra fa il turno di notte col taxi, in un'altra ancora è un fattone sanguinolento… Continua a morire per ripiombare nel mezzo del cammino di esistenze che degli esseri [...] Vai alla recensione »

Roberta Bottari
Il Messaggero

Morire, dopo essere stati inseguiti da esseri mostruosi che uccidono grazie ad enormi artigli che spuntano sulle loro braccia, non deve essere bellissimo. Ma ancora non siamo al peggio, perché il destino, per questo giovane giocatore di hockey londinese che ha appena perso una partita all'ultimo momento a causa di una rete annullata, ha in serbo quella che non è esattamente una gradevole sorpresa. Vai alla recensione »

Michele Anselmi
Il Riformista

Porta la firma di Dario Piana, pubblicitario italiano cui si deve il popolare spot «Silenzio, parla Agnesi!», questo horror che esce tra i fondi di magazzino. Per girarlo, a quasi quattro lustri dal non memorabile Sotto il vestito niente 2, Piana è dovuto andare a Londra e farsi produrre dallo scomparso mago degli effetti speciali Stan Winston. Magari piacerà agli adolescenti cresciuti tra le torture [...] Vai alla recensione »

NEWS
RUBRICHE
venerdì 18 luglio 2008
Chiara Renda

Il ritorno di Del Toro e di Jet Li Chissà se anche da noi, come in America, il ritorno di Hellboy e della sua squadra di aiutanti sbancherà i botteghini catapultandosi direttamente al primo posto e superando Angelina Jolie in versione dark con Wanted. [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati