I Simpson - Il film

Film 2007 | Animazione +13 87 min.

Titolo originaleThe Simpsons Movie
Anno2007
GenereAnimazione
ProduzioneUSA
Durata87 minuti
Regia diDavid Silverman
AttoriDan Castellaneta, Julie Kavner, Nancy Cartwright, Yeardley Smith, Hank Azaria Harry Shearer, Pamela Hayden, Tress MacNeille, Albert Brooks, Karl Wiedergott, Marcia Wallace, Russi Taylor, Maggie Roswell, Phil Rosenthal, Billie Joe Armstrong.
Uscitavenerdì 14 settembre 2007
TagDa vedere 2007
Distribuzione20th Century Fox
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,34 su 262 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David Silverman. Un film Da vedere 2007 con Dan Castellaneta, Julie Kavner, Nancy Cartwright, Yeardley Smith, Hank Azaria. Cast completo Titolo originale: The Simpsons Movie. Genere Animazione - USA, 2007, durata 87 minuti. Uscita cinema venerdì 14 settembre 2007 distribuito da 20th Century Fox. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,34 su 262 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi I Simpson - Il film tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Dal piccolo al grande schermo l'irriverente famiglia in giallo non cambia il suo umorismo. Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Nastri d'Argento e 1 candidatura a Golden Globes. In Italia al Box Office I Simpson - Il film ha incassato nelle prime 8 settimane di programmazione 16,2 milioni di euro e 5,9 milioni di euro nel primo weekend.

I Simpson - Il film è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,34/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA 3,14
PUBBLICO 3,78
CONSIGLIATO SÌ
Nonostante le gag fulminanti, il cinismo, la capacità di mettere alla berlina vizi, paure, dogmi e false certezze del mondo occidentale risulta spuntato rispetto agli episodi televisivi.
Recensione di Andrea Chirichelli
mercoledì 12 settembre 2007
Recensione di Andrea Chirichelli
mercoledì 12 settembre 2007

Stavolta Homer l'ha fatta grossa. Non solo ha portato un maiale in casa, ma ne ha persino scaricato i bisogni nel lago di Springfield, appena depurato, che ha così nuovamente superato i limiti sostenibili di inquinamento: il governo americano non può che intervenire e inglobare la cittadina sotto una cupola di vetro indistruttibile per evitare contaminazioni. La famiglia Simpson, messa alla gogna dal resto della popolazione, non può che fuggire (in Alaska): spetterà a Homer, dopo mille vicissitudini, riportare le cose alla normalità.
Due domande erano in attesa di ricevere una risposta, dal giorno dell'annuncio che I Simpson sarebbero finalmente arrivati al cinema: qualcuno pagherà per vedere sul grande schermo le avventure della più famosa famiglia americana, nonostante si possano guardare centinaia di episodi gratis in televisione? Gli autori saranno riusciti a infondere nuova linfa a una serie che, dopo vent'anni di trionfi, comincia a perdere un po' di smalto? Se alla prima, il boxoffice ha replicato con un incasso superiore al mezzo miliardo di dollari in tutto il mondo, alla seconda la risposta è un sì non del tutto convinto.
È indubbio che I Simpson - Il film sia divertente, simpatico e proponga a volte gag fulminanti ("Spiderpork"): tuttavia non si può fare a meno di notare che il cinismo, la capacità di mettere alla berlina vizi, paure, dogmi e false certezze del mondo occidentale risulti spuntata rispetto alla stragrande maggioranza delle puntate viste in televisione. La sceneggiatura, scritta da tante, forse troppe, mani, non ha il solito mordente e sembra ritrarre la mano dopo aver scagliato il sasso: la comicità è quasi del tutto affidata a numerose slapstick, gag visuali e alle solite scaramucce tra Homer e i componenti della sua sbalestrata famiglia, con il resto dell'infinita galassia di concittadini e personaggi secondari a fare da mero sfondo alla vicenda.
Molto apprezzabile è invece il non aver voluto snaturare lo stile grafico dell'originale: le poche sequenze in tre dimensioni sono piacevoli e ben inserite nel contesto. Resta però l'impressione che il "film" sia più simile a un episodio televisivo allungato che a una vera opera cinematografica. Un po' delusione quindi, e una mezza occasione mancata. Una stella in più comunque va data "alla carriera", perché riuscire a far ridere e riflettere per vent'anni (e diciotto stagioni) è quasi impossibile nel frenetico mondo dell'intrattenimento, ma I Simpson, e quattrocento puntate lo dimostrano con cristallina chiarezza, ce l'hanno fatta.

Sei d'accordo con Andrea Chirichelli?
Recensione di Stefano Lo Verme

Nella città di Springfield, l'alto tasso di inquinamento provoca una grave emergenza ecologica; la situazione precipita in maniera drastica quando Homer Simpson, incautamente, scarica gli escrementi del suo maiale domestico dentro il lago della città. Il governo americano decide così di intervenire e rinchiude Springfield e tutti i suoi abitanti all'interno di un'enorme cupola di vetro. Toccherà a Homer e alla sua bizzarra famiglia risolvere la questione e impedire che la città venga rasa al suolo...
A 18 anni di distanza dal loro debutto televisivo (il 17 dicembre 1989) ed un totale di ben quattrocento episodi, approdano finalmente anche al cinema i protagonisti del più sarcastico e irriverente cartone animato nella storia della tv, oltre che il più longevo e popolare in assoluto. Nati dalla penna di Matt Groening e portati al successo per merito di un formidabile team capitanato da James L. Brooks, con il tempo i Simpson sono diventati la famiglia più amata del piccolo schermo, e con le loro rocambolesche (dis)avventure sono stati capaci di appassionare intere generazioni di fan. I Simpson - Il film, realizzato dalla stessa squadra al timone dello show televisivo e diretto da David Silverman (il regista di Monster & Co), si è rivelato una scommessa rischiosa ma decisamente azzeccata, considerata l'ottima accoglienza della critica e lo straordinario successo di pubblico in tutto il mondo (75 milioni di spettatori e più di 500 milioni di dollari d'incasso), a testimonianza dell'inossidabile affetto di cui godono gli abitanti della fantomatica cittadina di Springfield. Così come nella serie tv, anche in questo primo lungometraggio non mancano gli ingredienti che hanno fatto dei Simpson una delle più deliziose e pungenti satire della cultura e della società contemporanee, attraverso la loro dissacrante rappresentazione della famiglia media americana ritratta nei suoi aspetti più buffi e grotteschi. L'intento parodistico è evidente già dalla sigla della 20th Century Fox e dalla sequenza iniziale del film, con Homer che si rivolge alla macchina da presa domandando al pubblico perché mai qualcuno dovrebbe pagare per vedere al cinema qualcosa che si può guardare gratis in tv; da quel momento in poi, e per tutto il resto della pellicola, non manca il consueto repertorio di ammiccamenti, citazioni e riferimenti all'attualità, in primo luogo il problema dell'ambiente, lo spunto che è alla base della trama (con tanto di conferenza intitolata An irritating truth). Tuttavia i protagonisti indiscussi restano loro, gli irresistibili Simpson, a ciascuno dei quali è dedicato ampio spazio per poter approfondire a dovere i vari percorsi narrativi: dal pestifero Bart, che si esibisce in un nudo integrale (!) ed entra in conflitto con papà Homer, alla grintosa ambientalista Lisa, che si batte contro l'inquinamento e troverà un nuovo amore. Ma il vero mattatore è senza dubbio il travolgente capofamiglia Homer, che con la sua proverbiale incoscienza ne combinerà di tutti i colori ma alla fine si dimostrerà un autentico eroe.
Fra disastri ecologici, crisi matrimoniali, oscuri complotti governativi e imprese spericolate quanto improbabili, il film procede con un ritmo inarrestabile, grazie ad una raffica di battute esilaranti e di gag da antologia: a dir poco memorabili, in particolare, le scene del maialino Spider-Pork o del romantico nido d'amore di Homer e Marge in Alaska, senza dimenticare la furibonda marcia dei cittadini di Springfield assetati di vendetta. L'unico rimpianto è che la durata limitata della pellicola (appena un'ora e mezzo) non permetta di dare sufficiente visibilità ai numerosi personaggi secondari, la maggior parte dei quali sono relegati in secondo piano (come il perfido signor Burns, al quale è riservato comunque un breve ma divertentissimo siparietto). Il risultato complessivo è uno spettacolo di puro intrattenimento che garantisce risate a volontà e non può che confermare l'insuperabile simpatia di Homer & co., con un film di strabordante comicità da inserire fra i nuovi classici del cinema d'animazione.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
I SIMPSON - IL FILM
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 6 febbraio 2011
giu/da(g)

Springfield è rinchiusa in una sfera gigante di vetro e rischia di essere distrutta dal governo a causa di Homer. La famiglia Simpson dovrà ancora una volta ritrovarsi unita per far fronte al pericolo. Dal punto di vista cinematografico c'è poco da dire: il film, oltre ad essere spassoso, è uno stiracchiamento impreziosito degli episodi televisivi (come lo fu a suo tempo [...] Vai alla recensione »

domenica 2 settembre 2012
Great Steven

I SIMPSON – IL FILM (USA, 2007) di DAVID SILVERMAN § Prodotto e distribuito dalla 20th Century Fox, sceneggiato da James L. Brooks e Matt Groening, musicato da Hans Zimmer, capo del dipartimento musicale della DreamWorks, è il 1° film tratto dalla sit-com a disegni animati forse più popolare del piccolo schermo. La chiave per innescare le risate è identica, senza [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 febbraio 2012
il cinefilo

Sono rimasto molto soddisfatto del cartone sulla più popolare famiglia animata della TV...divertente,satirico e con un pizzico di politica.

domenica 17 giugno 2012
LorenzoMnt

Premetto che non è al livello degli episodi e che poteva essere sviluppato meglio, anche tenendo conto della durata di appena 87 minuti,non posso fare a meno di dare il massimo a un film divertente e che comunque mantiene il classico stile della serie(che a me piace molto).Insomma si poteva fare di più però non mi lamento. 

giovedì 7 aprile 2011
nerazzurro

Ah... i simpson... li adoro. Questo film è un grande avvenimento per i grandi fan! Davvero ben fatto! Anche se potevano dare di più le menti geniali degli autori!

lunedì 4 febbraio 2013
g_andrini

Ho rivisto volentieri questo lungometraggio dei Simpson. Riguardare un film è utilissimo, perché permette di approfondire, cogliendo dettagli supplementari, rispetto alla prima visione. Consigliato.

sabato 17 agosto 2013
asrdrubale03

stra divertente e bello

martedì 11 settembre 2012
4ng3l

La completezza, che definire soltanto animata è dire troppo poco, diventa film. Una trama di importante visione quale l'inquinamento raccontato in maniera chiara e decisamente efficace, con divertimento non sia mai inferiore agli standard stellari raggiunti dagli episodi. Un opera sempre fresca che si rinnova sempre da decenni e c'entrando sempre il bersaglio, qualunque esso sia.

lunedì 5 marzo 2012
Lalli

i simpson sono sempre i simpson ma devo dire che mi aspettavo d più dal film. gli episodi (specie quelli delle prime serie) sono di gran lunga migliori. ma certo è cmq un bel vedere...Maggie, sempre la mia preferita..:)))

lunedì 5 marzo 2012
Lalli

i simpson sono sempre i simpson ma devo dire che mi aspettavo d più dal film. gli episodi (specie quelli delle prime serie) sono di gran lunga migliori. ma certo è cmq un bel vedere...Maggie, sempre la mia preferita..:)))

giovedì 24 gennaio 2013
Harry Manback

La mia aspettativa per questo film non era molto alta, d'altronde la base su cui è stato creato è quella di una serie animata demenziale che non offriva molti spunti per fare un film vero e proprio, ma dopo averlo visto ho dovuto ricredermi. Può benissimo essere considerato come una puntata più lunga, sempre impregnata della sua tipica demenzialità, anche se [...] Vai alla recensione »

martedì 3 aprile 2012
brando fioravanti

La famiglia Simpson al cinema. La sceneggiatura punta al divrtimento e alla critica sociale come nella serie televisiva. Il cinismo dei protagonisti si perde, e il film finisce in una favoletta perbenista. I personaggi non sono bene costruitii.Vengono messi in ombra anche il signor burn e Ned Flanders (interpreti storici della saga). Tutti uguali nell'addossarsi contro Homer che ha causato [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 agosto 2013
SUPREMO2000

questo film è molto carino ma alcune parti sono molto strane Spider-Pork Spider-Pork davvero proprio un bel film Matt Groneing è il creatore dei Simpson è lui che dobbiamo rigraziare quando vedremo un episodio dei simpson e moriremo dalle risate

mercoledì 30 maggio 2012
Phil123

Non so cosa dire, brutto film, i tempi delle prime 10 stagioni dei Simpsons non torneranno più, ma si sapeva alla fine, Groening è morto da anni ormai!

martedì 9 marzo 2010
NikoFox88

Una delusione gigantesca di proporzioni elefantiache!!!Come è possibile che negli ultimi anni  a tutt'oggi il genio di Matt Groening voglia distruggere questo mito con nuove serie ridicole e un film...beh che dire,ridicolo mediocre più di una puntata dei Flistones,gang ridicole storia banale con l'obbiettivo obbligati di far apparire per forza Homer un clown!!Ma perchè?...D [...] Vai alla recensione »

FOCUS
INCONTRI
mercoledì 12 settembre 2007
Claudia Resta

Il film Homer, Marge, Bart, Lisa e Maggie Simpson giungono sul grande schermo grazie alla fantasia e alla penna di Matt Groening, padre della serie animata, e di numerosissimi altri animatori, che hanno voluto presentare in gruppo il film, alla prima di Los Angeles. In questo episodio di dimensioni colossali, Homer dovrà far fronte a un disastro da lui stesso provocato: le acque del lago di Springfield saranno accidentalmente inquinate e tutti i cittadini verranno isolati dentro la città.

Frasi
Ok, cervello, io non piaccio a te e tu non piaci a me, quindi fai solo questo per me e continuerò a ucciderti con la birra

Una frase di Homer / Itchy / Barney / nonno / Krusty il clown / sindaco Quimby(voce) (Dan Castellaneta)
dal film I Simpson - Il film - a cura di Simone
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Lastrucci
Ciak

La Simpson-mania è uno dei più certificati fenomeni a diffusione globale. A 20 anni dalla nascita per mano e mente di un nipotino della controcultura freak, amante di Frank Zappa e dell'underground, ovvero Matt Groening, Homer & co. svettano negli ascolti dei canali Fox e fanno regolarmente incetta di premi. In pratica stiamo dicendo che i Simpson - Il Film era un progetto dal successo assicurato. Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

La satira dei Simpson, ideati da Matt Groenig nel 1988, è cinica, scoraggiante: magari per questo sono passati quasi vent'anni prima che il cartoon arrivasse al cinema con I Simpson - Il film di David Silverman. È una satira che colpisce ricchi e poveri, potenti e impotenti; tutti gli abitanti della inesistente città di Springfield, tutta la famiglia gialla protagonista, Arnold Schwarzenegger che è [...] Vai alla recensione »

Matteo Bittanti
Rolling Stone

Niente d'inaspettato, ma se il giocattolo funziona, perché cambiarlo? Missione compiuta: I Simpson – Il film eleva la famiglia disfunzionale da fenomeno tv a epico evento cinematografico. Punta di diamante dell'impero mediale del secolo, 20th Century Fox, esercita da quasi 20 anni un appeal irresistibile su audience conservatrici, progressiste e indecise.

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Diciotto stagioni di programmazione, 400 episodi doppiati in 45 lingue per far godere i più remoti spettatori del pianeta, 600 licenze di merchandising (dalle poltrone agli inalatori per l'asma, prossimamente toccherà ai navigatori satellitari che con la voce di Homer e la ciambella in bocca mugugneranno "gira a destra"), una bibliografia imponente (tra cui "I Simpson e la filosofia" pubblicato da [...] Vai alla recensione »

Boris Sollazzo
Liberazione

Homer è tutto quello non ammetterete mai di essere. Meschino, volgare, egoista, debole e per questo adorabile. Nulla infatti è più gradito all'uomo occidentale di qualcuno che gli ricordi che al (proprio) peggio non c'è mai fine. «Stanno ridendo di me, non con me» è una delle storiche frasi che Bart ha scritto nella prima serie de I Simpson sulla lavagna della sua classe.

Valerio Caprara
Il Mattino

La prossima volta che qualcuno vi scaricherà addosso la solita banalità sulla tv "sentina di ogni vizio", mandatelo al cinema. Affinché scopra come il grande abbia ereditato dal piccolo schermo la geniale, tenera e perfida epopea della famiglia americana-tipo Simpson: ci sono voluti quasi vent'anni di programmazione, circa quattrocento episodi e un diluvio di premi (tra cui 23 Emmy) - è vero - per [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Sottrarre alla serialità e racchiudere nell'unicità del film la vita di Homer, Marge, Bart, Lisa e Maggie Simpson poteva essere deludente. Era forte il rischio di "nobilitare" e rammollire il mordi e fuggi degli episodi, dovendo amplificare in un'unica storia lunga miserie (infinite) e grandezze (poche), innumerevoli bassezze e rare moralità dell'antieroico capofamiglia.

Federico Pedroni
Film TV

Quattrocento episodi, diciotto stagioni, premi a pioggia e la copertina di "Time" non sono stati un caso: i Simpson negli anni non accennano a diminuire la loro cristallina intelligenza. Cera apprensione nel vederli affrontare !a prova del lungometraggio: il dubbio riguardava la capacità di reggere la durata cinematografica senza perdere il ritmo e l'umorismo abitualmente tarati su tempi più compressi. [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Adesso possiamo dirlo: avevamo una gran paura. Paura che dopo 18 anni e 396 puntate tv il film dei Simpson risultasse fiacco o già visto. Timore giustificato forse, ma fortunatamente infondato. Al debutto su grande schermo la famiglia più schifosa d'America più schifosa e più vera, ergo amabile con tutti i suoi difetti, anzi amabile proprio perché è un concentrato di limiti e bassezze fa scintille. [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Nati nel 1988, ideati da Matt Groenig, famiglia atroce e divertente (padre, madre, tre figli, tutti gialli) in un'America provinciale ancora più atroce, dopo 400 episodi televisivi i Simpson arrivano al cinema. Il presidente degli Stati Uniti è Arnold Schwarzenegger (si vede pure Hillary Clinton, in tailleur-pantaloni rosa). Il figlio Bart gioca con la playstation in chiesa, sta sul tetto con una mazza [...] Vai alla recensione »

Kyle Smith
New York Post

Ci sono una notizia buona e una cattiva. Quella buona è che il film dei Simpson è proprio come il cartone televisivo. Quella cattiva, invece, è che il film dei Simpson è proprio come il cartone televisivo. Anziché tentare qualcosa di radicalmente diverso, gli autori del film hanno seguito il classico schema: Homer combina un casino e poi cerca di sistemare le cose.

NEWS
RUBRICHE
mercoledì 9 gennaio 2008
Paola De Rosa

La famiglia più irriverente d'America Il 2008 home video non potrebbe inaugurarsi più alla grande di così. La famiglia più irriverente e sfigata d'America, capitanata dal pigro, ingordo e teledipendente Homer, passa dal piccolo al grande schermo in I [...]

NEWS
lunedì 24 settembre 2007
Andrea Chirichelli

Spiderpork, Spiderpork, il soffitto tu mi sporc. Tu mi balli sulla test, e mi macchi tutto il rest. Tu qua, ti amo Spider-pork!". Questo è, anche questa settimana, l'inno ufficiale del box office italiano, dominato dal film dei Simpson che supera in scioltezza [...]

RUBRICHE
venerdì 31 agosto 2007
Tirza Bonifazi Tognazzi

Simpson - Il film È uscito lo scorso luglio il soundtrack dell'attesissimo film tratto dalla celebre serie tv di Matt Groening. A colorare di note "gialle" la famiglia più irriverente di Springfield ci ha pensato il compositore tedesco Hans Zimmer che, [...]

NEWS
mercoledì 29 agosto 2007
Nicoletta Dose

Sono mesi che se ne parla e ora si contano i giorni che mancano all'inaugurazione. Il mondo popolato da persone tutte gialle sta dirottando dai canali televisivi alle sale cinematografiche: I Simpson - Il film sta per arrivare.

CELEBRITIES
martedì 14 agosto 2007
Stefano Cocci

La stagione estiva ha sparato i suoi ultimi colpi ormai a metà luglio, con l'attesissimo Harry Potter dominatore al box office. Proprio la pellicola sul maghetto e la saga dei robot che arrivano dallo spazio profondo, i Transformers, sono stati i momenti [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati