The Conspirator

Film 2010 | Drammatico +13 122 min.

Regia di Robert Redford. Un film Da vedere 2010 con James McAvoy, Robin Wright, Kevin Kline, Evan Rachel Wood, Justin Long, Alexis Bledel. Cast completo Genere Drammatico - USA, 2010, durata 122 minuti. Uscita cinema mercoledì 22 giugno 2011 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,29 su 37 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Conspirator tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Frederick Aiken, ufficiale dell'esercito nordista e avvocato in tempo di pace, è chiamato a difendere davanti a un tribunale militare Mary Surratt, accusata di complicità nell'assassinio di Abramo Lincoln. In Italia al Box Office The Conspirator ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 370 mila euro e 115 mila euro nel primo weekend.

The Conspirator è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,29/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,00
PUBBLICO 3,03
CONSIGLIATO SÌ
Un courtroom drama che interroga la storia e la coscienza americana.
Recensione di Marzia Gandolfi
giovedì 16 giugno 2011
Recensione di Marzia Gandolfi
giovedì 16 giugno 2011

Washington, aprile 1865. Frederick Aiken è un ufficiale dell'esercito nordista, sopravvissuto alla Guerra Civile e deciso a vivere e innamorarsi in una nazione finalmente unita. Avvocato in tempo di pace, è chiamato a difendere davanti a un tribunale militare Mary Surratt, accusata di complicità nell'assassinio di Abramo Lincoln. Proprietaria di una pensione, supposto luogo della cospirazione, e madre di John Surratt, amico e frequentatore di uno dei sette uomini coinvolti nello scellerato delitto, Mary si dichiara innocente e chiede per sé un processo imparziale. Frederick, riottoso ad accettare la nomina di avvocato difensore e fermamente convinto della colpevolezza di Mary, nondimeno avvia la sua indagine e prepara difesa e arringa. Resistendo alla requisitoria e ai metodi poco ortodossi del pubblico ministero, il giovane avvocato si appassiona alla causa e a quella sua cliente, innocente fino a prova contraria. La ricerca della verità nel rispetto della Costituzione, gli alienerà gli amici e gli indicherà i nemici dentro un paese sull'orlo del collasso e dell'isterismo.
Alla maniera di Jim Garrison, procuratore ostinato nel JFK - Un caso ancora aperto di Oliver Stone, Frederick Aiken affronta il cuore nero e rivelatore della politica americana. 'Legali' all'indomani dell'assassinio dei loro presidenti, Garrison e Aiken incarnano una ribellione che si riverbera in una presa di coscienza individuale, in lotta con le istituzioni e contro un establishment che consuma il crimine ai danni di un individuo, colpevole o innocente, nascondendosi dietro l'iter ipocrita della giustizia. L'avvocato colonnello di James McAvoy proverà allora, nell'America infiammata di Via col vento, a restituire un frammento di innocenza alla collettività, che fuori dall'aula precipita nel caos emotivo prodotto dalla morte di Lincoln, avvocato degli umili, Presidente degli (afro)americani, punto di accumulazione di interrogativi da ricomporre.
Quattro anni dopo Leoni per agnelli, Robert Redford realizza un courtroom drama che trova nel confronto con la tradizione il terreno fertile per interrogare la storia e la coscienza americana. A partire da questa considerazione si chiarisce la classicità di Redford: nell'affinamento di un linguaggio che si vuole il più possibile conforme al proprio oggetto. Per questo non bisogna sottovalutare il ricorso al genere giudiziario. Dietro la parvenza rassicurante del già visto scorre una visione confacente a una precisa idea di cinema. Robert Redford, che è stato sullo schermo il giornalista irriducibile di Alan Pakula, condannato a urtare contro gli ostacoli frapposti alla rivelazione dello scandalo Watergate, si presta perfettamente a diventare il testimone della corruzione del sogno americano. Procedendo col passo greve e dolente della tragedia, The conspirator è la densa ricostruzione dell'indagine condotta da un giovane avvocato intorno all'assassinio di Abramo Lincoln, che denuncia l'impossibilità di avvicinare anche la più piana delle verità. Cortocircuitando realtà e finzione, passato e presente, cospiratori di ieri e terroristi di oggi, Redford dichiara l'illusione democratica, puritana e liberale del 'giusto processo', articolando il suo film attraverso due fronti: al di qua e al di là del confine più che simbolico rappresentato dalla sbarre della prigione e dalla linea retta che separava Nord e Sud, tagliando in due il Paese. Su quel confine si incontrano per un attimo un unionista e una confederata, un avvocato e una cliente, un figlio e una madre in un mutuo scambio di salvezza che non scamperà la Mary di Robin Wright ma convertirà Frederick Aiken al giornalismo, impiegandolo come city editor del Washington Post, il quotidiano per cui scriveva il Bob Woodward di Redford in Tutti gli uomini del presidente. A clamorosa e geometrica dimostrazione di un percorso professionale e politico incline a produrre istanze come la battaglia contro il pregiudizio o la riaffermazione dei principi fondamentali sanciti nella costituzione della (sua) nazione. Puntando il dito contro 'l'uomo di fiducia' degli States, contro le inerzie, le complicità e le rinunce di una giustizia che si vorrebbe giusta mentre impicca e inabissa i suoi nemici, il regista pone al centro dell'aula l'intervento individuale e la relazione tra il potere assoluto e il diritto alla vita del singolo. E all'iconoclastia di Obama oppone lo 'spettacolo' della pena capitale. Obiezione accolta.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
THE CONSPIRATOR
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €11,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 26 giugno 2011
Hidalgo

Capitano nordista durante la Guerra Civile e ora promettente avvocato, Frederick Aiken deve difendere davanti a un tribunale militare Mary Surratt, proprietaria di una pensione accusata di complicità nell'assassinio di Abramo Lincoln. Il processo non sarà pulito. Intenso ed avvincente, forte di una sceneggiatura impeccabile e della solida regia di Redford, The Conspirator è [...] Vai alla recensione »

domenica 26 giugno 2011
august

Molto grazie alla bellissima fotografi di Newton Thomas Sigel che ricrea splendidamente ogni particolare della seconda metà del 1800 americano ed una storia forte ed emozionate di James D. Solomon, Robert Redford può scriversi in compagnia di registi come DW Griffith e Clint Eastwoord per te cospirartor. Perfetti tutti gli interpreti da un fanatico e cattivissimo Kevin Kline nel ruolo [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 luglio 2011
desgi

Un solido legal thriller poco consolatorio che spinge a più di una riflessione sulla natura imperfetta della giustizia. La giustizia che trionfa nel film è quella dello Stato, della "ragion di Stato", una giustizia, quindi, molto diversa da quella degli uomini che è sostanzialmente di natura morale e ideologica. L'interesse maggiore del film consiste, a mio avviso, [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 luglio 2017
laurence316

Prodotto dall'esordiente American Film Company (TAFC), diretto da Redford (che si giova, e molto, dell'ottima sceneggiatura di Solomon), girato in Georgia, è la storia del processo a Mary Surratt, accusata di cospirazione nell'assassinio di Abraham Lincoln, raccontata prevalentemente attraverso gli occhi di Frederick Aiken, il suo difensore, che prima restio a difendere colei che [...] Vai alla recensione »

domenica 7 agosto 2011
rum42coah

 Questo film è l”esempio lampante di come debba essere realizzato un film storico:riferimenti al presente,attori superbi,ottima regia e spunti sopra la media.Il fil tratta di un ex soldato ai tempi di guerre(nordista) che finita la guerra,diventa avvocato e il suo primo caso sarà difendere una donna accusata di aver cospirato l”assassinio si Abramo Lincoln.

giovedì 8 settembre 2011
molenga

robert redford, da sempre artista impegnato del panorama americano, ci ha regalato una pellicola molto interessante sui giorni successivi alla fine della guerra di secessione. l caso è quello di una donna rea di aver ospitato nella propria casa coloro che hanno cospirato con successo contro la vita del presidente Lincoln e dei suoi più importanti collaboratori ;uno dei cospiratori è [...] Vai alla recensione »

martedì 5 luglio 2011
pepito1948

  1865, Nord America. Il Presidente Lincoln viene assassinato durante  una rappresentazione teatrale. L’omicida, attore dalle sembianze troppo note per farla franca, è un filo-sudista di nome John Wilkes Booth (novello Bruto, “Sic sempre tyrannis” avrebbe gridato dopo il misfatto), acerrimo nemico dell’Unione e di chi lo rappresenta al massimo vertice, che [...] Vai alla recensione »

sabato 5 aprile 2014
ultimoboyscout

Democratico di ferro, il buon Robert Redford, racconta uno dei più grandi traumi del popolo americano, l'assassinio di Abraham Lincoln, per dimostrare che oggi come allora nulla è cambiato: quando la sete di vendetta si sostituisce alla giustizia, giustizia non ci potrà mai essere. E la paura viene utilizzata come strumento per controllare e soggiogare i popoli, le opportunità [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 agosto 2012
Alessandro Di Fiore

Il fascino irresistibile del migliore cinema civile degli anni settanta rivive in “The conspirator”, di Robert Redford, con James McAvoy, Robin Wright Penn, Kevin Kline, Evan Rachel Wood, Justin Long. Il regista prende spunto dall’assassinio del 16esimo presidente degli Stati Uniti Abraham Lincoln per parlare delle radici della democrazia americana, del potere assoluto di una arrogante [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 dicembre 2011
Framenne

Un colonnello nordista alla prese con la difesa di una presunta cospiratrice per l'assassinio del presidente Abramo Lincoln, questa e' la trama dell'ultimo film di Robert Redford. Il tema e' una storia conosciuta, ma cio' che Redford cerca di spiegare e' la  rapida condanna che si cerca dopo un fatto sconvolgente, nascondendo la ricerca di vendetta dietro un falso velo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 agosto 2011
Riccardo Tavani

@font-face { font-family: "Times New Roman"; }p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal { margin: 0cm 0cm 0.0001pt; font-size: 16pt; font-family: "Times New Roman"; }table.MsoNormalTable { font-size: 10pt; font-family: "Times New Roman"; }div.Section1 { page: Section1; } Robert Redford ricostruisce in questo film una pagina cruciale della storia americana: quella dell’assassinio di Abramo [...] Vai alla recensione »

sabato 9 luglio 2011
Filippo Catani

La pellicola prende in esame un momento dolorosissimo della storia americana; l'assassinio del presidente Lincoln al termine della Guerra di Secessione. Un giovane avvocato, distintosi in combattimento tra le fila del Nord, deve difendere una donna dall'accusa di aver ospitato i cospiratori e di aver partecipato al piano per l'uccisione del presidente.

sabato 25 giugno 2011
Immanuel

Povero Redford. Se non fosse stato per le valide interpretazioni dei bravi Tom Wilkinson (il senatore) e Robin Wright (la supposta sediziosa) staremmo a commentare non un film per il grande cinema, ma una modesta fiction televisiva. Perché è per un inserimento nei palinsesti televisivi che questo film si prestava. Non tanto per la povertà della sceneggiatura o la mediocrità [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 agosto 2011
Catia P.

Per gli amanti del classico film americano che denuncia pregi e difetti della Legge made in USA, è da poco passata nelle sale la solida pellicola dell'immortale Robert Redford. Diretta con sobria eleganza dal vecchio mestierante e avvalendosi di un cast pregevole, capace e senza sbavature, il film ci narra il “solito” pezzetto di storia statunitense col “solito” [...] Vai alla recensione »

lunedì 27 giugno 2011
pelle82

buona regia,  sceneggiatura discreta, ottimi costumi e buona interpretazione dei personaggi da parte degli attori. Alcuni film possono e devono essere strutturati meglio però. Resta un film appena discreto che non si ricorderà più di qualche secondo dopo la sua fine. la storia è tristemente famosa, ma avrebbe potuto essere arricchita  e lavorata molto molto meglio, [...] Vai alla recensione »

sabato 25 giugno 2011
Gwynplaine

Carino.

venerdì 1 luglio 2011
Renato C.

L'assasinio di Abramo Lincoln è stata forse la pagina più tragica della storia americana! Non sarà stato forse troppo amato negli stati del sud! Ovvio, dopo una guerra civile perduta! Ma nel nord era veramente il presidente più amato! Ovvio quindi il desiderio di vendetta! Se guardiamo veramente il carattere dell'essere umano, razionalmente cerca la giustizia, [...] Vai alla recensione »

sabato 25 giugno 2011
melania

Bello,elegante,interessante.personaggi molto ben caratterizzati,direi che non ha cedimenti e si fa seguire con attenzione sino alla fine.del tutto consigliabile|

lunedì 9 gennaio 2012
Liuk

Anche senza l'utilizzo di budget particolarmente alti si può fare una buona ricostruzione dell'America secessionista e confezionare un film più che sufficiente. Ottime le performance di James McAvoy e Kevin Kline, meno bene Robin Wright Penn troppo monocorde. La trama è abbastanza appassionante, mai noiosa. Il prodotto finale è interessante, una sufficienza piena.

venerdì 8 luglio 2011
Valterino

Redford è ispirato piu del solito

lunedì 4 luglio 2011
Gioacchino64

Andando al cinema ieri sera, non sapevo cosa avrei visto. Mi aspettavo un film di Luglio, una di quelle produzioni che non lasciano un segno che oltrepassi il tempo della visione e i minuti immediatamente successivi, quando si commenta il film, magari davanti ad una birra fredda. Cosa chiedete voi ad un film? Una bella storia, una fotografia elegante, degli attori bravi, il giusto ritmo per quello [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 gennaio 2013
Oronzo Canà

Discreto film che denuncia una delle tante storie poco chiare su cui è nata la grande democrazia americana. Il concetto dell' "ubi maior minor cessat" è abbastanza chiaro,ma allo spettatore non basterà questo concetto per indorargli la pillola dell'amarezza. Infatti il film nei suoi passaggi ricalca i classici legal movie,ma poichè questa è [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 gennaio 2013
Sorcinelli

Splendida metafora dell'America post 11 Settembre. L'immagine dei cospiratori incatenati e incappucciati nelle segrete del quartier generale di un esercito unionista appena uscito vincitore dalla sanguinosa guerra civile richiama alla memoria le sevizie inflitte ai prigionieri di Abu Ghraib e Guantanamo. Come insegna "The Conspirator", i "grandi valori" dell'Unione [...] Vai alla recensione »

venerdì 17 agosto 2012
Sgaffino

Dico solo che è un film da non perdersi

sabato 9 luglio 2011
Francesco2

Sono del parere che "L'uomo che sussurrava ai cavalli" e "Leoni per agnelli" siano stati due film sottovalutati, a volte anche derisi, anche se nel secondo l'episodio con Cruise e la Streep non fa esattamente impazzire. In questo "Legal drama" l'attore e regista conferma la sua passione per le tematiche civili: affidandosi ad un'ottima Robin Wright, debitamente imbruttita modello Gong Li nella "Storia [...] Vai alla recensione »

sabato 9 luglio 2011
Elvis85

Cercare di scindere il film dal messaggio che vuole dare è impossibile secondo me, Redford tratta il tema della contrapposizione tra singolo e stato, della volontà di sacrificare persone innocenti per "ragioni di stato". Il film è un film drammatico incentrato sul processo agli assassini di Lincoln, tra questi viene inclusa anche Mary Surratt, madre di uno dei congiurati [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 dicembre 2011
anthony73

giovedì 8 dicembre 2011
g_andrini

Appassionante, scorrevole, privo di superficialità. DIfficile chiedere di meglio.

martedì 26 luglio 2011
astromelia

...è un fatto accaduto 250 anni fa, non credo possa destare grande interesse,anche perchè il ilm improntato alla cronaca,senza colpi di scena si limita al racconto tramandato,forse raccontare di stragi accadute più recentemente sarebbe opportuna per una riflessione contemporanea ai fatti.

FOCUS
FOCUS
lunedì 27 giugno 2011
Pino Farinotti

Robert Redford, autore attentissimo all'America, liberal ultraconvinto, intelligenza con l'attitudine della tesi, cerca di fare un altro passo, cerca un'ulteriore evoluzione nel concetto di frontiera. Frontiera della giustizia. Un processo celebrato nel 1865 può essere un'istantanea dell'America di allora e di adesso. Cose buone e cattive del carattere di una nazione. Il 14 aprile del 1865, il presidente Abraham Lincoln viene ucciso in un teatro di Washington.

Frasi
"Ha diritto ad una difesa, quindi io la difendo!"
Frederick Aiken (James McAvoy)
dal film The Conspirator - a cura di Maria
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Avvenuto a pochi giorni dalla fine della Guerra Civile, l’assassinio del presidente Lincoln provocò uno shock profondo nel cuore di una nazione già duramente provata. Lo scrittore Harry James rievocava nelle sue memorie quelle prime ore del 15 aprile 1865 (il giorno del suo ventiduesimo compleanno!), in cui si era mescolato alla folla riversatasi nelle strade di Boston; e tutti, sconvolti dalla terribile [...] Vai alla recensione »

Boris Sollazzo
Liberazione

Non ascoltate chi vi dirà che The Conspirator è un film vecchio. E' vero, sembra girato 40 anni fa, persino qualcosa in più, ma solo perché il miglior cinema civile ad allora risale e, guarda un po', già allora c'era Robert Redford. Torna indietro nella storia della sua America, il patron del Sundance, per cercare nelle radici della sua democrazia a responsabilità limitata i difetti di quella di oggi. [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Il Manifesto

Joe Ricketts è la quintessenza dello statunitense. Miliardario, in dollari, la sua famiglia è proprietaria della squadra di baseball dei Chicago Cubs, è titolare di diverse società tra cui la più grande azienda che commercia in carne di bufalo. Personaggio singolare, forse neppure simpatico. Chissà. Ma tra i tanti sfizi che un miliardario può togliersi, oltre a fare beneficenza, c'è quello di produrre [...] Vai alla recensione »

Alberto Crespi
L'Unità

Abraham Lincoln, 16esimo presidente degli Stati Uniti, appare in 269 titoli tra cinema e televisione. Il più bello è Alba di gloria di John Ford, dove lo interpretava Henry Fonda, e il più atteso è il Lincoln di Steven Spielberg, attualmente in produzione, dove avrà il volto di Daniel Day-Lewis. Ma il più importante rimane La nascita di una nazione di David Wark Griffith, 1915: il lungometraggio che [...] Vai alla recensione »

Paola Casella
Europa

Che succede quando in una società si crea un vulnus, ovvero una ferita, oltre che la violazione di un diritto? Che la società stessa cercherà di sanare quella ferita al più presto, e con ogni mezzo (ritenuto) necessario. E così spesso invece di cercare il vero colpevole di un crimine per cui il popolo chiede giustizia si individua un capro espiatorio e ci si ingegna a motivare la propria scelta, invece [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Che magnifico attore è stato Robert Redford, star del cinema americano «rinato» nei Settanta, icona bella, brava e democratica di «Butch Cassidy» e «La stangata» in coppia con Paul Newman, «Come eravamo» con Barbra Streisand, «I tre giorni del condor» con Faye Dunaway, «Tutti gli uomini del presidente» con Dustin Hoffman... La successiva carriera registica si è sviluppata anch'essa in prima fila, ma [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Trent’anni passati dietro la macchina da presa costellate da otto stazioni che raccontano la «Passione» di un paese, l’America, diviso in due anime profondamente contrastanti eppure, al limite del paradosso, in grado di parlarsi, di coesistere imparando dai propri errori del passato. A chi si immaginava un Robert Redford meno impegnato e con una coscienza civile più addolcita dall’elezione di Obama [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
mercoledì 28 aprile 2010
Marlen Vazzoler

L'assassinio di Lincoln e la caccia ai cospiratori Sono uscite oggi su Usa Today delle nuove immagini ufficiali del nuovo film di Robert Redford, The Conspirator, che segue la caccia alla piccola banda di simpatizzanti dei Confederati che aiutarono a [...]

NEWS
mercoledì 28 ottobre 2009
Marlen Vazzoler

Due settimane fa era stato annunciato che Justin Long era entrato a far parte del cast del film drammatico diretto da Robert Redford, The Conspirator. La pellicola racconta di un riluttante avvocato (James McAvoy) che viene obbligato a difendere Mary [...]

NEWS
mercoledì 14 ottobre 2009
Marlen Vazzoler

A metà agosto era stato annunciato che Robert Redford avrebbe diretto il dramma storico The Conspirator che racconta la storia di Mary Surratt, una dei possibili cospiratori dell'assassino di Abraham Lincoln, John Wilkes Booth.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati