I racconti di Terramare

Film 2006 | Animazione, +13 115 min.

Titolo originaleGedo Senki
Anno2006
GenereAnimazione,
ProduzioneGiappone
Durata115 minuti
Regia diGoro Miyazaki
AttoriAoi Teshima, Bunta Sugawara, Junichi Okada, Jun Fubuki, Kaoru Kobayashi Mitsuko Baisho, Takashi Naito, Teruyuki Kagawa, Yui Natsukawa, Yuko Tanaka.
Uscitavenerdì 20 aprile 2007
DistribuzioneLucky Red
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,98 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Goro Miyazaki. Un film con Aoi Teshima, Bunta Sugawara, Junichi Okada, Jun Fubuki, Kaoru Kobayashi. Cast completo Titolo originale: Gedo Senki. Genere Animazione, - Giappone, 2006, durata 115 minuti. Uscita cinema venerdì 20 aprile 2007 distribuito da Lucky Red. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,98 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi I racconti di Terramare tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un giovane coraggioso in lotta per salvare il mondo. In Italia al Box Office I racconti di Terramare ha incassato 139 mila euro .

Consigliato sì!
2,98/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA 1,83
PUBBLICO 2,04
CONSIGLIATO NÌ
Il fantasy animato di Miyazaki jr. non raggiunge la potenza visionaria del padre.
Recensione di Marzia Gandolfi
Recensione di Marzia Gandolfi

I draghi hanno invaso il mondo degli umani e qualcosa o qualcuno ha spezzato l'equilibrio di "terramare". Gli animali muoiono, il raccolto è compromesso, gli uomini impazziscono e i figli uccidono i padri. Arren giovane principe di Enland colpevole di parricidio, fugge dal castello inseguito e tormentato da un'ombra, la sua parte oscura e malvagia. Sulla strada per Hort Town incontra Sparviere, arcimago saggio e potente alla ricerca della causa che ha alterato l'armonia del mondo, Tenar, un'ex sacerdotessa e custode delle Tombe di Atuan e Therru, un'orfana di rara sensibilità che nasconde un segreto. Insieme scopriranno le oscure trame di Aracne, un antico mago che brama la vita eterna. Arren lo affronterà riscattando il proprio peccato, ristabilendo l'equilibrio e riconsegnando le tenebre alla luce.
Goro Miyazaki, figlio del più celebre Hayao, per il suo debutto animato si è ispirato al terzo volume della saga fantasy di Ursula Le Guin, "Earthsea". Il film si concentra sulla figura di Arren, principe adolescente in un mondo che accumula indizi e presagi oscuri, anticipando la rappresentazione terrificante della morte. La magia di Aracne non aggiusta gli eventi ma li guasta, alimentando nel giovane principe la paura della morte e il desiderio innaturale dell'eternità. Aracne ha il carattere e le caratteristiche di un "signore oscuro": produce un'energia soprannaturale, infligge maledizioni ed è ossessionato dall'immortalità. Arren, sotto l'effetto di un sortilegio che nutre la sua paura di morire e perciò di vivere, combatte l'irriducibilità della morte con la quale alla fine viene ai patti, perché per quanto desiderabile la vita eterna è contro le leggi di natura.
La base narrativa della scrittrice californiana è sviluppata graficamente e artisticamente dallo Studio Ghibli, lo stesso che da sempre "traduce" le tavole di Hayao Miyazaki. Nei Racconti di terramare di Miyazaki jr. si avvertono numerose somiglianze con le produzioni del genitore: lo spunto ecologista, la predilezione per la materia fantasy, la relazione tra il nome e l'identità della persona, gli elementi della mitologia nipponica fino al character design dei personaggi. Ma le migliori intenzioni non bastano al figlio, che anima una brutta copia delle opere del padre, banalizzandone il relativismo morale, trascurando le qualità caratteriali dei protagonisti e semplificando la poetica della scrittrice americana. I personaggi sono introdotti in media res e privati del passato che ha suggestionato la loro vita e condizionato il loro agire. Come il principe Arren, Goro dovrebbe freudianamente "uccidere" il padre: per assorbirne la potenza e la colta visionarietà, per fondare (forse) una nuova mitologia animata.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
Le avventure animate del giovane Ged firmate dal figlio di Miyazaki.
Recensione di Francesca Felletti

Chi si aspetta di trovare nell'opera prima di Goro Miyazaki l'inesauribile fantasia visionaria del padre Hayao, premio Oscar dell'animazione giapponese con La città incantata, rimarrà forse deluso. Si respira la stessa ambientazione magica e il gusto per i disegni animati firmati, per entrambi, dallo Studio Ghibli, ma Tales from Earthsea - Racconti di Terramare non ha la dimensione narrativa dei film di Hayao, adulta e stratificata, nè quella forza inventiva che a ogni sequenza trasforma il paesaggio in forme sempre diverse e stupefacenti.
La storia, dalla trilogia di Ursula K. Le Guin, è semplice e destinata a un pubblico di ragazzi: la terra di Earthsea sta perdendo il suo equilibrio, i draghi compaiono, le pecore muoiono, le piante appassiscono, la siccità imperversa trasformando la campagna in un continuum brullo e monocolore. L'unico in grado di salvarla è il giovanissimo principe Arren, supportato dall'arcimago Ged. Giunti alla città di Hort, i due scoprono che gli uomini vengono venduti come schiavi o drogati fino alla morte. Arren salva da una banda di malviventi una misteriosa ragazzina, Therru, che lo accompagnerà nel suo viaggio e lo supporterà nella lotta contro il malvagio. Sarà la sconfitta dello stregone Cob, simbolo del male, a riportare la serenità sulla terra di Earthsea. Il consiglio è di lasciare perdere paragoni e aspettative e abbandonarsi alla fantasia del mondo di Terramare, che, in definitiva, per temi e problematiche non è tanto diverso dal nostro.

Sei d'accordo con Francesca Felletti?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Goro Miyazaki, laureato a Shinshu in agricoltura e scienze forestali, è il figlio del grande Hayao ( La città incantata ). A 39 anni ha deciso di cimentarsi alla regia con uno dei romanzi per l'infanzia di Ursula K. Le Guin: la storia del lungo viaggio che accomuna il saggio Ged, in cerca della causa dei mali del mondo, con Arren, un giovane principe parricida perseguitato da una misteriosa "ombra". Presentato a Venezia 2006, fatto senza sofisticate sperimentazioni più o meno digitali, è ricco di immagini affascinanti e originali, talvolta spaventose, ma sempre semplici e lineari, ed è efficace nell'ambientazione e nelle atmosfere. Discutibile, invece, è la narrazione, spesso difficile da seguire - e non solo perché la trama è tratta dal 3° volume della saga Il mago di Earthsea - troppo articolata e tortuosa e, al contempo, meno ricca di contenuti dell'opera della scrittrice californiana. Il canto della scontrosa Therru dal volto deturpato che il principe incontra in viaggio, e il cui intervento finale sarà deteminante per la sua salvezza, è interpretato da Aoi Teshima, molto nota in Giappone e in Corea.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

I RACCONTI DI TERRAMARE disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€8,99 €8,23
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 7 febbraio 2017
marcos

Pieno di suggestioni visive e musicali, ci regala una storia di avventura meravigliosa e piena di colpi di scena, incalzante e magica. Tematiche ambientali e filosofiche fanno da sottofondo, per quella parte di pubblico adulto che può comprenderle, con perle memorabili, anche se a volte non pienamente intelleggibili oppure molto crude per il pubblico infantile.

giovedì 7 luglio 2011
Pegg94ful

  Gorō Miyazaki non raggiunge la potenza visiva e creativa del (mitico) padre creando un film d'animazione fantasy dalle buone premesse ma che delude ugualmente. Prima di tutto la storia è spiegata male,anzi molto male e risulta complicata e poco facile da seguire. Il film poi nella sua durata di 115 minuti annoia,ci sono parti decisamente morte senza ritmo,azione o altro [...] Vai alla recensione »

Frasi
"E così... voi sarete la mia morte?!"
Il principe Arren (Junichi Okada)
dal film I racconti di Terramare - a cura di Matteo
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Disegni animati di padre in figlio. Il padre, Hayao Miyazaki, è il celebre regista giapponese premiato due anni fa alla Mostra di Venezia con il Leone d'Oro alla carriera e noto in tutto il mondo per film regolarmente premiati nei festival, da La città incantata, Orso d'oro a Berlino, al Castello errante di Howl, alla Principessa Mononoke. Il figlio, Goro, ha esordito, sulle tracce paterne, con il [...] Vai alla recensione »

Matteo Boscarol
Il Manifesto

Laureato in agricoltura e scienze forestali all'università di Shinshu, dopo aver progettato giardini e sedi di istituzioni pubbliche, oltre al museo/parco a tema della casa di produzione Ghibli, Goro Miyazaki, 39 anni, si è deciso, passata la giovanile avversione per il media cinematografico, a seguire le orme del padre Hayao (che però lo ha molto criticato) realizzando I racconti di terramare (Gedo [...] Vai alla recensione »

Dario Zonta
L'Unità

Heartsea è meglio di Harry Potter, Ursula Le Guin è più brava Joanne Rowling, Ged lo Sparviero è più simpatico di Harry il Mago. Verrebbe proprio voglia di sottoscrivere questa classifica, se non altro per segnalare che esiste nella letteratura fantastica sul tema della magia e dei mondi paralleli una saga di eccelsa qualità, che anticipa di gran lunga quella di Harry Potter.

Luca Raffaelli
XL

Goro Miyazaki ha detto: «Non ho il talento di mio padre» (cioè il Maestro Hayao, quello della Città incantata). E, guarda caso, nella sequenza iniziate del primo film di Goro, il giovane e magico protagonista Ged uccide suo padre senza motivo: la scena non è nei romanzi fantasy della Le Guin da cui la storia è tratta. Poi Ged, per sete di conoscenza, farà altri errori fino a mettere in pericolo la [...] Vai alla recensione »

Gary Goldstein
The Los Angeles Times

There's a whole lot going on in the Japanese anime fantasy "Tales From Earthsea," so why is it such a bore? It could be because this 2006 production from famed Studio Ghibli ("Princess Mononoke," the Oscar-winning "Spirited Away"), while covering dungeons and dragons, wizards, witches and the quest for eternal life, is so stiff and humorless it rarely if ever engages its audience.

Pier Maria Bocchi
Film TV

Fate attenzione, grandi e piccini. Se non avete mai letto la serie di Earthsea di Ursula Le Guin, non ci capirete niente. I racconti di Terramare si concentra sul terzo volume, mandando a ramengo ogni delucidazione ulteriore: e chi non conosce antefatti, perché e percome, non ha la più pallida idea di quello che sta vedendo e ascoltando. Già di suo non è molto corretto.

Dario Zonta
L'Unità

Goro Myazaki, figlio del più celebre padre, si attiene invece a un'animazione classica, del genere avventura fantastica, in un racconto di bene e male, vita e morte basato sui romanzi di Ursula Le Guin. Piatto nello stile, è un'illustrazione senza invenzioni che rinuncia alla creazione di un immaginario per servire la fantasia sul piatto dei realismo.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati