La terza stella

Film 2005 | Comico 98 min.

Regia di Alberto Ferrari. Un film con Alessandro Besentini, Francesco Villa, Petra Faksova, Francesca Giovannetti, Marica Coco. Cast completo Genere Comico - Italia, 2005, durata 98 minuti. Uscita cinema venerdì 11 marzo 2005 - MYmonetro 1,88 su 23 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La terza stella tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il debutto cinematografico del duo comico Ale&Franz sembra una passata di Zelig, ma anziché essere gratis, come in tv, tocca pure pagare il biglietto. In Italia al Box Office La terza stella ha incassato nelle prime 10 settimane di programmazione 1,9 milioni di euro e 605 mila euro nel primo weekend.

La terza stella è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato no!
1,88/5
MYMOVIES 1,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,38
CONSIGLIATO NO
Dal palcoscenico di Zelig, Ale & Franz in 35mm.
Recensione di Adriano De Carlo
Recensione di Adriano De Carlo

Applausi in sala, altri comici della stessa parrocchia a dare man forte, l'ufficio stampa in fibrillazione, quanto basta per influenzare una platea amica, disponibile, tollerante, la stessa che fa le pulci a Jim Carrey, che non sa chi siano Danny Kaye e Jacques Tati, che sentenzia su tutto, perchè il mondo è una cover.
Tutto ciò per il debutto cinematografico del duo comico Ale&Franz. No, dico, stiamo parlando di un film, non di una passata di zelig, gratis tra l'altro.
Quasi 100 minuti di urla, sciocchezze da far vergognare chi si esibisce nelle feste di compleanno. E c'è anche una trama, una vicenda che dovrebbe essere surreale, perchè i personaggi entrano ed escono come nella pausa caffè televisiva. C'è un alberghetto di provincia, una festa di paese in allestimento con una scacchiera tipo Marostica e pedine viventi. Ale è il proprietario dell'albergo, con la moglie incinta ed un cognato scemo, Franz. L'albergo è contiguo alla prigione, come nel Far West, e dei tipi loschi occupano l'albergo, obbligando i due a cercare un varco nelle fondamenta dell'albergo onde liberare un boss della malavita. Sovrintende la dark lady, di origine slava, come l'attrice (?) che la interpreta, tale Petra Faksova, un clone della Hunzinker. Una storia senza qualità, dove si ride ormai stramati dai riflessi condizionati, dove ogni invenzione è priva di paternità, non dico culturale, ma i lazzi nascono e muoiono in un battito di ciglia. Si giunge disperati al finale, che qualcuno, non dubito, definirà pirotecnico. Ecco, questo è il trionfo del cinema interattivo, un nuovo modello nel quale autori e spettatori vivono in perfetta simbiosi, ammiccando come tra amici: è cosa loro e se non segui Zelig sei escluso da tutto.
Certo, prelevare trasmissioni televisive o comici della stessa parrocchia non è un peccato: infatti gli inglesi portano sul grande schermo "Monty Python" e gli americano John Belushi. Che colpa ne abbiamo noi?
E pensare che circola come un virus un malsano borbottìo, che riguarda il trio costituito da Aldo, Giovanni e Giacomo. Pare che siano ormai alla frutta, che finalmente sono in arrivo le new entry, gli Ale&Franz, i Ficarra e Picone ed altre coppie che ci faranno scompisciare. Bene, per quanto riguarda il celebre trio milanese, tra loro e gli altri c'è la stessa differenza che esiste tra Shakespeare e Vincenzo Salemme. A voi la scelta.

Sei d'accordo con Adriano De Carlo?
LA TERZA STELLA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Infinity
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 6 ottobre 2015
Barolo

Non riesco a trovare divertente questo duo comico,che mi sembra a dir poco patetico.L a trama è esile,la sceneggiatura non regge,le gag ridicole.Nessuna novità. Si può perdere

giovedì 29 novembre 2012
Belfagor70

...come dice il mio titolo "c'è bisogno di ridere"...dobbiamo farlo...altrimenti coi tempi che corrono dovremo fare un suicidio di massa, altrochè quello del reverendo Johns in Guyana negli anni '70!!?? Basta criticare tutto e tutti, Shackspeare o no Ale e Franz ci fanno ridere, con loro quell'ora e mezza dimentichiamo le nostre iatture quotidiane, è puro [...] Vai alla recensione »

martedì 4 agosto 2009
musico

vorrei conoscere la colonna sonora di questo film. Grazie

martedì 23 giugno 2009
cianoz

Una delle poche volte in cui si può essere d'accordo con la critica. In effetti il film è un'impastata di sketch "zeligghiani", la storia debole e piena di assurdità e gli attori in qualche caso veramente negati per il mestiere (vedi la bionda dell'est e quello di "Colorado Cafè" che fa il macellaio - penoso veramente). E' tenuto su dalla verve dei due comici, che però in questo contesto è proprio [...] Vai alla recensione »

Frasi
Tu di dove sei?
Ucraina.
Ma Ucraina Ucraina, o un po’ fuori?
Guarda che l’Ucraina è una nazione.
Eh, bèh…è un po’ che non gioco a Risiko.
Una frase di Ada (Petra Faksova)
dal film La terza stella
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fabrizio Corallo
Il Mattino

«Zelig» li ha resi popolari, prima con i tormentoni degli scalcinati gangster Gin e Fizz e poi con quelli sulla panchina del rompiscatole che perseguita l'insofferente. Sono Ale e Franz (al secolo Alessandro Besentini e Francesco Villa) e debuttano al cinema con «La terza stella», una commedia tinta di giallo in cui sono i protagonisti. Il film, diretto dal fidato complice Alberto Ferrari, prodotto [...] Vai alla recensione »

Cristina Borsatti
Avvenire

Alessandro Bolentini e Francesco Villa, in arte Ale & Franz. Li abbiamo visti passare da un palco all'altro, poi il travolgente successo televisivo di Zelig, su Canale 5, li ha fatti conoscere a tutti , grazie alle loro parodie dei due mafiosi e al numero dei due stralunati e rissosi uomini che si ritrovano su una panchina. Un successo che, dopo dieci anni di convivenza, andava sfruttato al meglio. [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Il flusso verso il nostro cinema di comici nati negli anni 90 in tv è un fenomeno rilevante almeno dall'exploit di Aldo, Giovanni e Giacomo, e si è sostituito a una tradizione che, da Totò e Fabrizi fino alla scuola milanese di Boldi, Teocoli e Abatantuono passando per Pozzetto, Verdone, Troisi, Benigni (per i quali ultimi la tv è stata trampolino importante ma non esclusivo) voleva invece i comici [...] Vai alla recensione »

Leonardo Jattarelli
Il Messaggero

Lui è il proprietario dell’albergo Belvedere, un tipo abbastanza concreto, uno che vuole migliorare la sua elegante locanda di paese. L’altro è suo cognato, eterno Peter Pan che non si pone neanche il problema della difficoltà del diventare grandi. Si è arreso all’infanzia giocosa e, come tale, capace di sprazzi geniali. Lui e l’altro in La terza stella sono Ale e Franz, coppia comica elettrizzante, [...] Vai alla recensione »

Emiliano Morreale
Film TV

Una delle coppie di punta dello “Zelig” televisivo approda al cinema, cercando di adattare agli standard del lungometraggio i loro brevi sketch. Non si può dire che il tentativo sia riuscito, né che il travaso sia stato effettuato spremendosi le meningi. La trama vede i comici nei panni di due cognati che gestiscono un albergo in un paesino e si trovano coinvolti nel solito sottointrigo “giallo“: due [...] Vai alla recensione »

Claudia Morgoglione
La Repubblica

E' un momento magico, per loro. Prima il boom televisivo, con le gag che fanno impazzire il pubblico di Zelig. Poi la consacrazione definitiva, sul palco dell'ultimo Sanremo baciato dalla fortuna e dall'audience. E ora, per il duo comico Ale & Franz, il debutto sul grande schermo, col film La terza stella da venerdì nelle sale. Distribuita da Medusa, diretta da Alberto Ferrari (già regista dei loro [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati