Occhi di cristallo

Film 2004 | Thriller 107 min.

Regia di Eros Puglielli. Un film con Luigi Lo Cascio, Lucia Jiménez, José Ángel Egido, Carmelo Gómez, Desislava Tenekedjieva. Cast completo Genere Thriller - Italia, 2004, durata 107 minuti. Uscita cinema venerdì 26 novembre 2004 distribuito da 01 Distribution. - MYmonetro 2,31 su 27 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Occhi di cristallo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un pericoloso assassino, pezzo dopo pezzo, costruisce il suo sanguinoso disegno di morte. In Italia al Box Office Occhi di cristallo ha incassato 318 mila euro .

Occhi di cristallo è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,31/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 1,71
CONSIGLIATO NÌ
Puglielli è rigoroso nel rispettare i canoni del genere e la sua dedizione dà buoni frutti: un film ben costruito e godibile.
Recensione di Davide Morena
Recensione di Davide Morena

Il secondo lungometraggio di Eros Puglielli, già noto per essere una sorta di biografo video di Jovanotti (suo il "dietro le quinte" L'albero del 1997), è un thriller in piena regola. Il film racconta la caccia dell'ispettore Amaldi ad uno spietato assassino che amputa un pezzo da ognuna delle sue vittime, e al cui posto lascia pezzi di una bambola a dimensioni reali dell'800. Gli indizi portano a credere che si tratti di un imbalsamatore. Cupo e aggressivo, Amaldi inizia inoltre una relazione con Giuditta, una studentessa che è oggetto delle attenzioni di un maniaco, e il cui destino finisce per intrecciarsi col caso seguito dall'ispettore. Puglielli è rigoroso nel rispettare i canoni del genere e la sua dedizione dà buoni frutti. Il film è infatti ben costruito e godibile, senza le impennate di un Dario Argento ma neppure viziato dalle clamorose cadute di tono che spesso abitano le pellicole del Maestro romano. Il mix di attori spagnoli e italiani funziona, e la presenza di Lo Cascio nel cast è ormai garanzia di qualità. Nella sobrietà generale, il regista si concede comunque più di una trovata stilistica originale (molto bella la scena dell'inseguimento nell'ospedale) che fanno ben sperare per le opere a venire. Per il 2004 il match Puglielli-Infascelli si chiude 1 a 0.

Sei d'accordo con Davide Morena?
OCCHI DI CRISTALLO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 13 maggio 2009
Fluturnenia

In riferimento a quanti, in plauso o con pollice verso, han citato a paragone i registi acclamati Argento Bava etc etc: avete nominato tutta gente che ha fatto , fa e sempre farà film pessimi osannati solo e soltanto perchè lo impone la voce dei dotti che si trasforma in vox populi e diventà dogma. il cinema italiano è biada, per usare un eufemismo, per allievi senza futuro.

mercoledì 12 agosto 2009
Kronos

Le media delle recensioni del pubblico in quest'area è lo specchio fedele dei problemi che incontra il cinema di genere italiano. Anche quando la qualità è discreta (confrontabile con quella di tanti prodotti d'importazione), il pubblico italiano lo rifiuta per partito preso. Ai sociologi la spiegazione di questa penosa lobotomia collettiva che sta colpendo i ragazzotti italici.

lunedì 14 novembre 2011
cineas

Ottimo film che omaggia la tradizione del giallo all'italiana. Vedere per credere. Le uniche note negative, possono solo provenire da individui per nulla esperti - della serie "è proprio vero che oggi internet ce l'hanno proprio tutti". Certo, in un paese come il nostro, dove sempre si vuole ridere, anche di fronte ai problemi più urgenti, dove non esiste orgoglio nazionale, [...] Vai alla recensione »

sabato 12 luglio 2014
ralphscott

Non mancano le buone idee,a partire dall'ossessione per la bambola umana. Anche certe sequenze sono da assaporare,come l'omicidio dell'antiquaria (che fisicamente mi ricorda tanto la Bennet-strega di Suspiria) o la telecamera che scruta lo zoo di paglia del maniaco o ancora l'epilogo nell'edificio incendiato. Nel complesso però la vicenda scalda poco,penso in parte [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un giallo italiano. Ne è autore, sulla scorta di un romanzo, Eros Puglielli che, al suo esordio con «Dorme», era stato salutato con stima e simpatia per l’equilibrio che aveva mostrato di saper raggiungere fra l’horror domestico e il paradosso, con immagini di gusto quasi psichedelico. Oggi l’horror lo trasferisce fra gli schemi tradizionali del poliziotto e ci dice di un poliziotto che deve scovare [...] Vai alla recensione »

Fulvia Caprara
La Stampa

Sa essere inquieto, cupo, solare e fascinoso. Sa diventare bello anche se ha un fisico minuto e un viso intenso, ma non certo perfetto. Sa stare sulla cresta dell’onda senza perdere il contatto con la realtà. Sa trovare la chiave giusta per recitare in un grande affresco di storia d’Italia come «La meglio gioventù», ma anche in un film di genere come «Occhi di cristallo».

Alessandra Levantesi
La Stampa

Si sta riaprendo una via italiana al film di genere? Come suggerisce il titolo alla Dario Argento, «Occhi di cristallo» è infatti un tipico horror e viene da chiedersi a chi è venuto in mente di realizzarlo. Al regista trentunenne Eros Puglielli che nel 2001 aveva esordito con un'opera prima, «Tutta la conoscenza del mondo», di qualche interesse? Oppure si tratta di un pacchetto messo su da un produttore [...] Vai alla recensione »

Redazione
Il Tempo

Mentre nella sezione patrocinata da Quentin Tarantino sui B-movie italiani si rivedono i film dei maestri dell'horror nostrano, nella sezione Mezzanotte passa «Occhi di cristallo». Il film di Eros Puglielli, che ha per protagonista Luigi Lo Cascio nel ruolo dell'ispettore Amadi, si propone con immagini forti e molto sangue come erede del genere. «Ho accettato un personaggio così per puro divertimento: [...] Vai alla recensione »

Simonetta Robiony
La Stampa

Luigi Lo Cascio confessa che al cinema da ragazzo c'è andato poco. «Per snobismo lo ignoravo». Faceva teatro che gli pareva più nobile. E tanto gli piaceva il teatro da aver deciso, qualche tempo fa, di smettere di recitare e passare alla regia per impossessarsene in maniera totale. Il cinema l'ha cominciato ad amare facendolo, e facendolo s'è accorto che il mestiere di attore aveva sfumature e possibilità [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Il regista Eros Puglielli, che ha 31 anni, è da un po' una promessa del cinema italiano, ma ciò che caratterizza il suo percorso è il fatto che non ha mai cercato un posto nel cosiddetto mainstream, nei modi e nelle correnti principali o dominanti della tradizione sia narrativa che industriale del nostro cinema. Spunti creativi, fonti di ispirazione e modi di produzione preferiti da Puglielli sono [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Con Occhi di cristallo Eros Puglielli ha girato un horror “all’italiana”. Senza offesa naturalmente, anzi. Da Bava a Argento, passando per gli epigoni più diversi, l’horror nostrano è stato amato e imitato in patria e all’estero. Insomma non deve dimostrare più nulla a nessuno. Dunque non faremo le pulci al plot primario, agli attori spaesati, ai dettagli splatter concepiti per i fans (un genere è [...] Vai alla recensione »

Mario Sesti
Ciak

«Un sudicio talento visivo», «più coinvolgente di tanti analoghi prodotti esteri», «ben costruito e godibile»: a differenza della palpabile sensazione di fastidio e ostilità che si respirava presso i rappresentanti della stampa scritta a Venezia, la critica cinematografica di internet, che alterna militanza, ossessione cinefila e sanissimo dilettantismo amatoriale, ha già consacrato Occhi di cristallo [...] Vai alla recensione »

Mauro Gervasini
Film TV

Un massacratore nell’ombra, un poliziotto che gli dà la caccia, un drammatico passato per entrambi, confuso in un flashback. Bravo Puglielli, che lavora sull’immagine come pochi colleghi hanno saputo fare di recente. Attraverso l’impasto cromatico e l’otturatore veloce (che permette di trasmettere con la frenesia della ripresa una certa ansia) costruisce sprazzi di medita suspense e almeno tre sequenze [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati