In the Bedroom

Film 2001 | Drammatico 133 min.

Anno2001
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata133 minuti
Regia diTodd Field
AttoriSissy Spacek, Tom Wilkinson, Marisa Tomei, Nick Stahl, William Mapother, Karen Allen .
TagDa vedere 2001
MYmonetro 2,88 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Todd Field. Un film Da vedere 2001 con Sissy Spacek, Tom Wilkinson, Marisa Tomei, Nick Stahl, William Mapother, Karen Allen. Genere Drammatico - USA, 2001, durata 133 minuti. - MYmonetro 2,88 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi In the Bedroom tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Costa del Maine, estate. Matt Fowler è un medico che opera nella cittadina in cui è nato e cresciuto. Sua moglie Ruth, newyorkese e direttrice di cori è una donna molto cortese ma anche molto rigorosa. Il film ha ottenuto 5 candidature a Premi Oscar, 3 candidature e vinto un premio ai Golden Globes. Al Box Office Usa In the Bedroom ha incassato 35,9 milioni di dollari .

Consigliato sì!
2,88/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,88
CONSIGLIATO SÌ
Quando l’uccidere sembra ‘normale’.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Costa del Maine, estate. Matt Fowler è un medico che opera nella cittadina in cui è nato e cresciuto. Sua moglie Ruth, newyorkese e direttrice di cori è una donna molto cortese ma anche molto rigorosa. Il loro unico figlio, Frank, è tornato a casa dall'università in cui studia Architettura. Ha intrecciato una storia, che lui considera un amore estivo, con Natalie, una donna separata e con figli. Ruth non vede di buon occhio questa relazione e non perde occasione per farlo notare al figlio. L'ex marito di Natalie, Richard non rinuncia a importunarla carico com'è di rancore. Finché un giorno, trovando in casa con lei Frank, uccide il 'rivale' a sangue freddo. Viene arrestato ma liberato dietro cauzione di lì a poco, in attesa del processo. Ruth lo incontra spesso e non sopporta l'idea di vederlo a piede libero. Suggerisce allora al marito una possibile soluzione.Tratto dal romanzo Killings di Andre Dubus, che ha al centro dei propri romanzi individui in cui eroismo e bassezza convivono, il film ha una sua originalità in un panorama hollywoodiano sempre più uniforme. La memoria corre a Un borghese piccolo piccolo interpretato da uno straordinario Alberto Sordi. Qui come allora l'assassinio di un figlio. Qui come allora la reazione da parte dei genitori. Ma l'atmosfera che Fowler (alla sua opera prima e sinora attore anche di Kubrick in Eyes Wide Shut) costruisce attorno all'evento è tanto rarefatta quanto densa di drammaticità.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Daniela Azzola

Estate. Costa del Maine negli Stati Uniti. Matt Fowler è un medico che svolge la sua professione nella cittadina in cui è nato e vissuto. Sua moglie Ruth è una newyorkese e insegna musica corale. Hanno un figlio, Frank, studente universitario che è tornato a casa per le vacanze e lavora sulle barche per la pesca delle aragoste per raggranellare qualche dollaro. Frank ha una relazione con Natalie, una donna separata e con figli. è una storia estiva destinata a non lasciare traccia secondo il ragazzo. La madre, una donna severa, invece non approva. Per di più l'ex marito di Natalie non sembra avere nessuna intenzione di mollare la presa comportandosi in modo arrogante e aggressivo. Un giorno uccide a freddo Frank. Questa è la svolta di In the Bedroom, un film che ha già visto premiata con il Golden Globe quale migliore attrice femminile Sissy Spacek e che ora è in corsa per 5 premi Oscar (miglior film, miglior sceneggiatura non originale, miglior attore, migliore attrice, miglior attrice non protagonista). L'omicida viene arrestato ma, sembrando un omicidio non premeditato, può uscire dal carcere dietro pagamento della cauzione in attesa del processo. Ruth lo trova spesso sulla propria strada con un'immutata aria di sfida impressa sul volto che non riesce a sopportare. Pian piano si fa strada in lei un'idea di morte... È buona regola non raccontare i finali dei film così evitiamo di narrarvi gli sviluppi della storia. Ma il tema è comunque posto: come reagisce una famiglia «normale» dinanzi all'uccisione di un figlio? Quali dinamiche si scatenano? Il desiderio di farsi giustizia da sé fino a che punto può essere compreso, o deve essere deprecato senza possibilità do appello? Sono tutti temi che il regista Todd Field (alla sua opera prima) propone all'attenzione del pubblico attraverso la descrizione delle dinamiche relazionali in una piccola città di provincia in cui non succede mai nulla. La Spacek ha dichiarato: «La sceneggiatura mi ricordava così tanto il modo in cui nella vita reale le cose vanno per il verso giusto e poi, due secondi dopo ti ritrovi completamente disorientato senza poter controllare più nulla. Questo è ciò che succede ai Fowler, e loro sono così simili alle persone che conosciamo e a quello che siamo, che la storia ti sconvolge completamente».
La stessa impressione la ha lo spettatore il quale, se italiano, sente correre la memoria a uno dei migliori ruoli che Alberto Sordi abbia mai interpretato. Ci riferiamo al padre che si vede assassinare sotto gli occhi il figlio in Un borghese piccolo piccolo. Ci si accorge allora che alcuni temi periodicamente tornano ad affacciarsi sullo schermo per interrogarci sulle nostre valutazioni morali. Mettendoci di fronte alla tragedia ci chiedono di prendere posizione e la domanda: «tu cosa faresti?» richiede una risposta chiara. Se poi a porcela sono attori del calibro della Spacek e di Tom Wilkinson (Full Monty, Shakespeare in Love) il suo impatto è ancora più fort

Sei d'accordo con Daniela Azzola?

IN THE BEDROOM disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€4,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 12 marzo 2015
paolp78

L’intero film è impegnato nel non facile scopo di descrivere ed analizzare l’elaborazione di un terribile lutto da parte di una coppia di genitori a cui viene ucciso violentemente l’unico figlio. Ne scaturisce un film in cui vengono esaltate le abilità recitative degli interpreti, davvero non comuni. Su tutti si impongono inevitabilmente i due attori protagonisti, Sissy [...] Vai alla recensione »

martedì 10 maggio 2011
dario

Indulgenza per la buona volontà del regista. Ma il film è congegnato male, slegato, zoppicante e dalla tematica risaputa quanto scorretta (manca qualsiasi approfondimento sul personaggio cattivo: è cattivo e basta, ma è chiaro che non va bene). Il ritmo è spezzettato, le incertezze parecchie, i vuoti anche (non bastano certo le schermaglie verbali, scontatissime, [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 gennaio 2014
blualessandro

Delicato, questo è il primo aggettivo che mi viene in mente. Delicato negli equilibri, nelle atmosfere, nei dialoghi. Non condivido le recensioni negative, non è certo un film di cassetta e non credo proprio che 5 nomination si prendano per caso. A me il ritmo narrativo è piaciuto molto, il conflitto stridente tra una vita che rimane uguale nei gesti dopo la tragedia ma che uguale non sarà mai più, [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Nella luce del mattino, la voce di Ruth Fowler (Sissy Spacek) raggiunge il marito Matt (Tom Wilkinson) ancora a letto. "Vuoi un caffè?", gli domanda serena. Lui risponde di sì e poi, come a sottolineare una guarigione, si toglie il cerotto dal dito che s’è ferito pescando astici. Per la prima volta da mesi, tra i due è tornata la normalità. Frank (Nick Stahl), il figlio morto, non pesa più tra di loro [...] Vai alla recensione »

Fabrizio Liberti
Ciak

È un film dalle due anime, la prima che descrive un’esistenza familiare apparentemente tranquilla nella provincia americana, la seconda che spazza via il ciarpame delle apparenze liberando mostri orribili. La famiglia Fowler è benestante; un marito dottore, una moglie insegnante del coro e Frank, un figlio adorato e proteso verso una brillante laurea in architettura.

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Guarda un po’ quante brave persone: casa, famiglia, studio, lavoro. Vivono in un paesino del Maine, sulle rive dell’immenso Oceano. Non danno troppa importanza alla Storia con la "S" maiuscola, tutti presi dalle loro microstorie che scorrono con la tranquilla precisione di un orologio svizzero. Sono i protagonisti di In the bedroom, di Todd Field: uomini e donne che alla vita non chiedono niente di [...] Vai alla recensione »

winner
miglior attrice in un film dram.co
Golden Globes
2002
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati