Dogtown and Z-Boys

Film 2001 | Documentario +13 91 min.

Anno2001
GenereDocumentario
ProduzioneUSA
Durata91 minuti
Regia diStacy Peralta
Uscitalunedì 27 giugno 2005
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 9 recensioni.

Regia di Stacy Peralta. Un film Genere Documentario - USA, 2001, durata 91 minuti. Uscita cinema lunedì 27 giugno 2005Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 9 recensioni.

Condividi

Aggiungi Dogtown and Z-Boys tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Attraverso immagini di repertorio e testimonianze dei protagonisti, Peralta racconta le gesta dei primi leggendari skateboarders americani. In Italia al Box Office Dogtown and Z-Boys ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 24,9 mila euro e 7,2 mila euro nel primo weekend.

Dogtown and Z-Boys è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,00
CONSIGLIATO NÌ
Quando è nato lo Skateboard moderno? Chi lo ha inventato?
Recensione di Andrea Zappolini
Recensione di Andrea Zappolini

Negli anni '70, in California, un gruppo di adolescenti disadattati rivoluzionò il mondo dello skate.
A Dogtown, "dove i detriti incontrano il mare", quartiere un tempo degradato e malfamato tra Santa Monica e Venice Beach, gli Z-Boys portarono i loro primi pesanti skateboard nei cortili asfaltati delle scuole e nelle piscine vuote per la siccità; impararono a "dominare" queste onde di cemento in maniera nuova, con uno stile fluido e spettacolare ispirato al surf, una sintesi tra ricerca di stile e improvvisazione.
Nasceva così lo skate moderno, sempre più spettacolare e acrobatico, e sempre più improntato al lato commerciale. Alcuni degli Z-boys diventarono delle vere e proprie celebrità, seguiti da migliaia di ragazzini che, in America e nel mondo, ne ammiravano le gesta sulle riviste specializzate.
Lo skater-regista Stacy Peralta, alternando immagini e testimonianze dei protagonisti, riesce a raccontare una storia affascinante e malinconica che non annoia mai e soprattutto, riesce a trasmettere a chi guarda (e ascolta!) lo spirito che pervadeva quei giovani ragazzi che hanno fatto la storia dello skate.
Da sottolineare l'esaltante colonna sonora che spazia da Jimi Hendrix a Neil Young ai Led Zeppelin e la voce narrante di Sean Penn, nato e cresciuto nella stessa zona degli Z-Boys.
Vincitore del Premio per la Migliore Regia e Premio del Pubblico (entrambi nella categoria documentario) al Sundance Film Festival 2001.

Sei d'accordo con Andrea Zappolini?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Tra Santa Monica e Venice (California), Dogtown era nei primi anni '70 un degradato quartiere, centro di surf illegale: lì avvenne la rivoluzione dello skateboard. Nel negozio di surf gestito da Jeff Ho, Skip Engblom e Craig Stecyk fu formata la Zephyr Skating Team, composta da undici ragazzi surfisti di diverse origini etniche. Allenati da Engblom e Ho, fotografati da Stecyk, gli Z-Boys portarono i loro skateboard nei cortili asfaltati delle scuole, nelle piscine vuote, sulle strade statali. La prima esibizione pubblica avvenne nel 1975 e fu un evento. Nel giro di un anno il loro stile aggressivo e originale conquistò l'ambiente sportivo e i mass media. Gli autori principali di questo documentario sono l'ex Z-Boy S. Peralta, anche produttore esecutivo e corresponsabile della colonna rock, e il fotografo C. Stecyk, sceneggiatore e montatore, che alternano fotografie e riprese filmate dell'epoca con interviste agli ex membri del gruppo, rintracciati in varie parti del mondo, e ai testimoni oculari degli eventi. Impaginazione frenetica, ma in parte giustificata dall'assillo di "animare" le foto fisse. Prolisso perché ripetitivo. Più che un documentario sportivo-acrobatico: rievocazione di un fenomeno che influì sul mondo giovanile USA, non senza risvolti di nostalgia, tensioni utopiche e tristezza per il tempo che passa.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
DOGTOWN AND Z-BOYS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

La gran quantità di "falsa realtà" spacciata dai reality-show della tv ha avuto, almeno, un effetto positivo: far tornare sugli schermi il documentario vero. Dogtown and Z-Boys arriva - però - in Italia con quattro anni di ritardo, dopo che Stacy Peralta ha già girato un altro film similare. Sull'argomento, del resto, lui la sa lunga, essendo stato membro del team che trasformò lo skateboard da intrattenime [...] Vai alla recensione »

Alessandra Miccinesi
Il Giornale

Un weekend all'insegna della passione. Che sia una grande storia d'amore - come quella raccontata da Nick Cassavetes nell'epopea nostalgica di «Le pagine della nostra vita» - o l'impulso a trasformare un sogno in realtà - il pattinaggio artistico, nel caso di «Un sogno sul ghiaccio» nella commedia di Tim Fywell con Joan Cusak e Michelle Trachtenberg, o lo skateboard nel documentario di Stacey Peralta [...] Vai alla recensione »

Cristina Piccino
Alias

Magnifico documentario epico su un gruppo di guerriglieri della tavoletta che passarono dalla povertà alla gloria, racconta, in prima persona e attraverso materiali di repertorio di 30 anni fa (8 e 16mm più centinaia di fotografie), la nascita di una rivoluzione parallela, marginal. Quando i ragazzi del quartieraccio di Dogtown, incuneatisi tra Santa Monica e Venice e sopravvissuti grazie a skate e [...] Vai alla recensione »

Pier Maria Bocchi
Film TV

Nella stagione dei documentari al cinema (perché l’annata ancora corrente, che lo vogliamo o no, sarà ricordata soprattutto, se non soltanto, per la profusione di documentari in sala, sbattutici anche senza un criterio che sia uno), è uscita questa bella cavalcata storica (di quasi tre anni fa: qual è il criterio, appunto?) su una faccia dell’America forse poco nota ai più ma non meno interessante [...] Vai alla recensione »

Emanuela Martini
Il Sole-24 Ore

Era la meta degli anni 70. Venice-California, a un passo da Los Angeles - non era ancora un posto per artisti e dropout alla moda, ma, soprattutto dalla parte della spiaggia, un angolo decadente e malfamato. Dogtown, sulla riva del mare, pullulava di delinquenti, e il Pacific Ocean Park, con la ruota panoramica che sovrastava la baia e il molo di legno consumato e pericoloso, era ormai in disuso.

Francesco Alò
Il Messaggero

Sognavano il surf ma incantavano sullo skate. Andavano sulle ruote ma senza i motori rombanti di Valentino Rossi e Michael Schumacher. Erano gli Z-boys, capelloni minorenni provenienti da famiglie disastrate di Dogtown, quartieraccio di Los Angeles. Lo splendido documentario Dogtown and Z-boys di Stacy Peralta (uno di loro) ne racconta vita, sorte e sfavillanti acrobazie.

Claudia Mangano
Il Mucchio

C’era un posto nella California dei primi anni 70 dove i ragazzi che praticavano il surf erano molto diversi dai tizi alla Beach Boys che siamo abituati a figurarci sulle onde. Non c’erano camicie a fiori né sorrisi candidi a Dogtown, quartiere degradato a ridosso del mare tra Santa Monica e Venice, ma bande di strada, droga e surf illegale. C’erano invece diversi adolescenti che gravitavano attorno [...] Vai alla recensione »

Cristina Piccino
Il Manifesto

Vissuto, singolarità creativa e dinamiche collettive complesse in Dogtown and Z-Boys, dell'ex campione di skate, e industriale, Stacy Peralta, premiato nel 2001 al Sundance (per la regia e dal pubblico), passato al festival di Torino, sezione «Americana» nel 2002, e poi tenuto a bagnomaria. Il magnifico documentario epico su un gruppo di guerriglieri della tavoletta (quella del surf la mattina, su [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati