New Rose Hotel

Film 1998 | Drammatico 93 min.

Regia di Abel Ferrara. Un film con Christopher Walken, Annabella Sciorra, Asia Argento, Willem Dafoe, Yoshitaka Amano. Genere Drammatico - USA, 1998, durata 93 minuti. - MYmonetro 2,91 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi New Rose Hotel tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento martedì 8 settembre 2009

Un intrigo sessual-spionistico viene architettato da due loschi individui ai danni di uno scienziato giapponese.

Consigliato sì!
2,91/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 2,82
CONSIGLIATO SÌ
Un intrigo sessual-spionistico firmato dal contorto Abel Ferrara.

Un intrigo sessual-spionistico viene architettato da due loschi individui ai danni di uno scienziato giapponese. Ingaggiano così una prostituta italiana che li imbroglia. Sarà uno dei due, in attesa di morire, a ripercorrere tutta la vicenda. Un Ferrara sempre più in difficoltà sul piano della tenuta fisica mette in scena una non-storia quasi priva di materiale tanto da costringerlo a un secondo tempo che rivista il primo. Genio e sregolatezza va bene, ma con un minimo di rispetto per lo spettatore non accecato dalla degenerazione della cinefilia.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Le multinazionali controllano il mondo e i governi sono soltanto i casellanti nell'autostrada del commercio. Due avventurieri progettano di simulare il rapimento di un geniale genetista giapponese, capace di scoprire un antivirus per il raffreddore, per farlo passare da un gruppo tedesco alla concorrenza giapponese. Lo strumento è la dissoluta Sandii che, per un milione di dollari, ha il compito di sedurlo e indurlo ad abbandonare la famiglia. Il piano fallisce con esiti disastrosi. Da un racconto di William Gibson scritto dal regista con Christ Zois, è un film noir di spionaggio industriale, il cui intreccio è decostruito e dissolto in una sorta di videoclip musicale, intessuto di languorosi brani di Schooly D con una canzone di Bruce Springsteen sussurrata e mimata eroticamente dalla Argento in formato cyberpunk. Grazie anche ai 3 interpreti, rimane un certo fascino perverso e delirante.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

Nel futuro prossimo venturo il biologo giapponese Hiroshi mette a punto una rivoluzionaria procedura in grado di garantire colossali guadagni a chi sarà in grado di applicarla a livello mondiale. Due potenti compagnie che operano nel campo della genetica, una tedesca e l'altra giapponese, si contendono lo scienziato con ogni mezzo, lecito e non. X (Dafoe), incaricato di assoldare Hiroshi a qualunque costo, progetta di convincerlo attraverso una trappola sessuale, ma rimane a sua volta invischiato nel raggiro quando si innamora della prostituta italiana che sta addestrando a sedurre il giapponese... Monotono, lento e ripetitivo, il film appare una delle prove meno convincenti di Abel Ferrara (Ultracorpi - L'invasione continua) il quale, al di là delle intenzioni, non riesce - nè in qualità di regista nè come sceneggiatore - a ricavare uno spettacolo apprezzabile dall'omonima story dell'icona del cyberpunk William Gibson, che pure qualche elemento interessante lo conteneva. Tra un interminabile dialogo e l'altro di Walken e Dafoe, la bella e brava Asia Argento trova modo di risollevare il morale degli spettatori con qualche scena topless. In poche e fugaci inquadrature appare Gretchen Mol (Il Tredicesimo piano) nel ruolo della signora Hiroshi.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Turpe, triviale e bello, rosso e nero nelle immagini che imitano le riprese in videocamera, con Asia Argento mutata in seducente prostituta con un angelo tatuato sul pube e con un gran parlare di sesso orale ("Cosa cerchi?", "Il pompino perfetto"), con battute ironico-sentenziose ("Cosa credi?", "Che domani è un altro giorno e che la vita è una lunga agonia"), con un milione di dollari e miliardi d'ambiguit [...] Vai alla recensione »

PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati