Mulan

Film 1998 | Animazione, Film per tutti 91 min.

Regia di Barry Cook, Tony Bancroft. Un film Da vedere 1998 con Miguel Ferrer, Harvey Fierstein, Freda Foh Shen, June Foray, James Hong, Miriam Margolyes. Cast completo Genere Animazione, - USA, 1998, durata 91 minuti. Uscita cinema venerdì 4 dicembre 1998 distribuito da Buena Vista International Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 3,57 su 1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Mulan tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento venerdì 22 luglio 2016

Da un poema cinese di duemila anni fa, la Disney ha tratto il film del Natale '98 destinato a sfidare per la prima volta un altro cartoon ad alto cost... Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 2 candidature a Golden Globes, Al Box Office Usa Mulan ha incassato nelle prime 11 settimane di programmazione 118 milioni di dollari e 22,7 milioni di dollari nel primo weekend.

Mulan è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compra subito

Powered by  
Consigliato sì!
3,57/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 3,70
CONSIGLIATO SÌ

Da un poema cinese di duemila anni fa, la Disney ha tratto il film del Natale '98 destinato a sfidare per la prima volta un altro cartoon ad alto costo: Il principe d'Egitto prodotto da Spielberg. La giovane Mulan, nel momento in cui gli Unni superano la Grande Muraglia, si traveste da uomo per sostituire nella guerra il padre infermo. Riuscirà così a salvare non solo la vita dell'Imperatore ma anche quella del capitano di cui si innamorerà. 700 tra disegnatori, animatori e tecnici, 60 milioni di dollari di budget e 5 anni di lavoro hanno portato a un film che torna ad occuparsi del ruolo della donna (come già Pocahontas). Continuano a non mancare gli animaletti simpatici (impagabile il draghetto Mushu) e le battute decodificabili solo dal pubblico adulto. Il travestimento si ribalta nel sottofinale e saranno proprio i soldati più "machi" a ritrovarsi in abiti femminili. Molto curati anche i personaggi di contorno (vedi la nonna Fa) anche se il finale molto "made in Usa" rischia di rovinare il clima e di dichiarare troppo esplicitamente le intenzioni della produzione. Straordinaria la scena di battaglia sulla neve.

Francesco Rufo
venerdì 10 luglio 2009

Mulan è il 36° classico Disney. È ispirato a un’antica leggenda cinese. È il racconto di un percorso di maturazione al femminile, di un tragitto verso la conquista dell’identità umana, sociale, sessuale. È un film sul rapporto tra cambiamento e tradizione, tra la pulsione a rendersi autonomi dalle radici, dalla famiglia, e il bisogno di mantenere il legame con esse. All’inizio Mulan viene camuffata da moglie: è il primo travestimento, imposto dalla tradizione. Mulan è pronta a sposarsi per amore della famiglia, ma non riesce ad assoggettarsi pienamente alla tradizione, perché ha in sé la spinta alla ribellione, e perché la tradizione che è costretta a seguire è patriarcale, maschilista, priva di rispetto per la donna. In realtà Mulan non ha ancora chiarezza su quali siano i suoi voleri, perché non ha ancora un’identità ben definita. Poi si traveste da uomo: è il secondo travestimento, non imposto, ma voluto. Mulan deve passare attraverso un’altra identità, la mascolinità, l’Altro, per conquistare la propria identità, la femminilità, il Sé. Si arriva al tema del rapporto tra Anima e Animus. Nella psicologia analitica, l’Anima è la parte controsessuale, la parte femminile, la femminilità inconscia del maschio, il luogo dell’emotività, della creatività. Se per l’uomo si parla di Anima, per la donna si parla di Animus. L’Animus è la parte controsessuale, la parte maschile, la mascolinità inconscia della donna. Tra Anima e Animus non sussiste un perfetto parallelismo, perché «la donna deve liberarsi dalla supremazia del maschile che le è stato posto davanti come qualcosa di superiore a priori, cosa che non si è culturalmente verificata per l’uomo» (Emma Jung): il percorso di liberazione dal predominio del maschile è compiuto da Mulan, che passa attraverso il maschile per liberarsene e assumere appieno il femminile. Mulan salva l’imperatore e la Cina, e il popolo si inchina dinanzi alla ragazza, all’Anima, al femminile come forza salvifica. Alla fine Mulan decide di tornare a casa e forse di sposarsi, sceglie di mantenere il legame con la tradizione: il mantenimento di tale legame si afferma però solo dopo il rifiuto e la ribellione – canonici dell’adolescenza – in quanto frutto consapevole di una scelta autonoma.

Sei d'accordo con Francesco Rufo?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Ispirato a un'antica leggenda popolare cinese, è la storia di Mulan, unica figlia della famiglia Fa che vive in un piccolo villaggio della Cina. Quando il feroce capo degli Unni Shan-Yu minaccia di invadere il paese, il saggio imperatore diffonde un proclama con cui chiede a ogni famiglia di mandare un uomo a combattere nell'armata imperiale. Per impedire al padre, anziano e malato, di partire, Mulan si traveste da uomo e si unisce all'esercito. Con l'aiuto di Cri-Cri, il suo grillo portafortuna, e di Mushu, un minuscolo dragone che vuole riconquistare il ruolo di genio protettore della famiglia, Mulan affronta innumerevoli avversità. Prodotto natalizio della stagione '98-99 della Walt Disney, è una miscela di avventura, azione, comicità e sentimento. Combina felicemente il disegno animato tradizionale con interventi di animazione computerizzata, per le scene più complesse. Una favola per tutte le età con un bel personaggio femminile, più moderno, più ricco di sfumature e meno legato ai cliché di mielosa femminilità di film precedenti.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
MULAN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
TIMVISION
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€4,99 €11,99
€4,99 -
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 30 dicembre 2011
Hobbit-in-the-Hole

Questo è uno dei film Disney che rivedo sempre molto volentieri. La storia di Mulan mi ha sempre affascinato, sin da quando ero piccola, forse perchè lei, al contrario delle sue "colleghe", è stata la prima che "non ha avuto bisogno di un uomo per tirarsi fuori dai guai". Non dico tutto ciò solo in senso femminista, anche se effettivcamente ho notato che se nei film precedenti le protagoniste, per [...] Vai alla recensione »

sabato 13 novembre 2010
Alex41

E' uno dei lavori meglio riusciti della Disney. Riesce a mescolare momenti comici con drammatici e legati a fatti realmente accaduti, come la Guerra contro gli Unni. Le musiche sono perfette e per niente noiose, i personaggi spettacolari e stra simpatici, soprattutto il drago Mushu (doppiato da Enrico Papi). Ha inoltre un ottimo ritmo, una buona animazione, buoni momenti per ridere e per meditare, [...] Vai alla recensione »

domenica 20 febbraio 2011
Renato C.

Scusate l'ironia ma quando ho visto Mulan travestirsi da maschio e nessuno se ne era accorto non ho potuto fare a meno di pensare a Lady Oscar che, almeno nei primi episodi era nella stessa situazione. Come storia è senz'altro bella, di buoni sentimenti: questa ragazza che va in guerra per salvare l'anziano padre da morte certa e poi la sua bravura ed il suo trionfo.

mercoledì 28 dicembre 2011
Francesco2

E' un cartone animato di fattura molto pregevole, e se non lo è, è per la presenza di pupazzetti vari o spunti adatti ad un pubblico di bambini (Appunto), come avviene ad esempio nelle scene che precedono il finale. La storia segue la maturazione e l'evoluzione di chi vuole"Tenere in alto l'onore della famiglia"; ma chi viene salvato alla fine è il popolo cinese, come fiosse, anch'esso, un'unica grande [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 giugno 2015
Great Steven

MULAN (USA, 1998) diretto da BARRY COOK & TONY BANCROFT L’ispirazione trae origine da un’antica leggenda popolare cinese. Mulan, unica figlia della famiglia Fa, vive in un piccolo villaggio quasi inaccessibile sperduto nelle immense praterie della Cina. La storia è ambientata pressappoco e verosimilmente in epoca medievale o, al massimo, nell’era che in Europa corrispose [...] Vai alla recensione »

martedì 10 marzo 2015
Sim One

Film ritmato, che non annoia in nessuna scena, ti prende dalla fine del primo quarto d'ora fino all'ultimo minuto; canzoni orecchiabili e non troppo numerose; i tipici personaggi di contorno ironici non sono esagerati né patetici (come spesso in questi cartoni accade), la protagonista è umile, divertente e determinata, e la trama è avvincente pur rimanendo leggera.

giovedì 4 agosto 2011
Lalli

ma si può piangere con ogni film di animazione della disney? a me succede proprio così... e ovviamente è stato lo stesso x Mulan, un bel film e...onore alle donne ;)))

giovedì 2 aprile 2015
rebe_bh6

Uno dei cartoni animati che guardavo più spesso da bambina era Mulan ( con Cenerentola) e che, a differenza di Cenerentola che adesso è un po' troppo sdolcinato e prinicipesco, Mulan lo riguardo volentieri ancora adesso perché la protagonista è un'eroina ribelle, dolce e coraggiosa. Non è come Brave perché Merida non è dolce ma Mulan sì. [...] Vai alla recensione »

Frasi
Il fiore che sboccia nelle avversità è il più raro e più bello di tutti
Dialogo tra L'imperatore (voce, versione originale) (Pat Morita) - Imperatore (voce nella versione italiana) (Carlo Baccarini)
dal film Mulan - a cura di silvia
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati