Dies Irae

Film 1943 | Drammatico +16 105 min.

Regia di Carl Theodor Dreyer. Un film Da vedere 1943 con Thorkild Roose, Lisbeth Movin, Anna Svierkier, Kirsten Andreasen, Sigurd Berg. Cast completo Titolo originale: Vredens Dag. Genere Drammatico - Danimarca, 1943, durata 105 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,90 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Dies Irae tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La giovane moglie di un pastore protestante s'innamora del figliastro. Il marito, saputa la verità, muore d'infarto e la madre di lui accusa la nuora ...

Consigliato assolutamente sì!
4,90/5
MYMOVIES 5,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,09
ASSOLUTAMENTE SÌ
Scheda Home
Premi
Cinema
Trailer

La giovane moglie di un pastore protestante s'innamora del figliastro. Il marito, saputa la verità, muore d'infarto e la madre di lui accusa la nuora di stregoneria. Quando anche il giovane amante, intimorito dalle minacce della nonna, si schiera contro la matrigna, la donna si lascia giudicare e condannare al rogo senza difendersi. Uno dei capolavori assoluti del cinema di tutti i tempi. Il rigore nella ricerca delle immagini (ispirata alla grande pittura fiamminga), la fotografia del paesaggio, la forza e l'intelligenza delle idee espresse dall'autore fanno di Dies Irae un film memorabile.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Dal romanzo Anne Pedersdotter di Hans Wiers-Jenssen e dal dramma (1918) di Karl Gustav Vollmoeller: nella Danimarca del 1623 l'amore tra il figlio di un pastore protestante e la sua giovane matrigna che, accusata di stregoneria dopo la morte del marito, dinanzi all'atteggiamento dell'amante, anch'egli convinto della sua colpevolezza, preferisce morire attribuendosi un delitto non commesso. Di altissima tenuta stilistica nella sua maestosità (Dreyer: "Non il montaggio è lento, ma il movimento dell'azione. La tensione si crea nella calma."), di grande ricchezza psicologica e sapiente rievocazione storica, è una vetta nell'itinerario di Dreyer e nella storia del cinema. Per il regista danese - al di là delle interpretazioni che se ne possono dare - la più terrificante sequenza musicale della liturgia cristiana diventa un inno alla vita e alla libertà contro il fanatismo, l'intolleranza, la cecità spirituale degli uomini.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

DIES IRAE disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 18 giugno 2010
Julien Sorel

Assai lungamente si potrebbe scrivere e discutere dinanzi a opere cinematografiche del genere, i diversi livelli di analisi infatti,proporrebbero infinite questioni da analizzare e svariate considerazioni su cui soffermarsi. Tuttavia prima d'ogni cosa, cercando il pìù possibile di evitare eventuali digressioni, vale la pena enunciare alcune premesse.

martedì 21 aprile 2009
Giuseppe Th. Dreyer

Complessa ed affascinate ricostruzione della danimarca del seicento quella fatta da Carl Theodor Dreyer in Dies Irae. Un film ostico, non di seplice visione, come tutta l'opera di dreyer. Un film che condanna le intolleranze, le superstizioni e in genere l'ipocrisia dell'uomo. Dies irae si dipana lento, con lo stile di regia semplice ma attento al minimo dettaglio accompagnato dal requiem da cui prende [...] Vai alla recensione »

sabato 10 ottobre 2009
Adriano Sgarrino

Paese di prod.: Danimarca Anno: 1943 Di: Carl Theodor Dreyer Con: Lisbeth Movin, Thorkild Roose, Sigrid Neiiendam, Preben Lerdorff Rye. Nel 1623 Absalon Pedersson (Roose), il reverendo della comunità, confessa ad Anne (Movin) di averla presa in moglie poiché anni addietro aveva salvato la di lei madre dall'accusa di stregoneria. A questo punto Anne comincia ad essere affascinata dal mondo delle [...] Vai alla recensione »

sabato 18 marzo 2017
emanuele marchetto

Il film è stato prodotto e girato in Danimarca durante l'occupazione nazista. Tratto dal romanzo Anne Pedersdotter (1906) del norvegese Hans Wiers-Jenssen, è il quarto film sonoro del regista ed è considerato come una delle massime espressioni della sua arte, "una vetta nell'itinerario di Dreyer e nella storia del cinema".

domenica 16 maggio 2010
VAcceeeee

ottimo film, ma non me la sento di indicarlo come capolavoro...resta comunque una pietra miliare del cinema

mercoledì 5 maggio 2010
il cinefilo

DIES IRAE di Carl Theodor Dreyer è una delle grandi "opere" del regista danese e uno dei più affascinanti film della storia del cinema...TRAMA:Nella Danimarca dell'1623 la giovane moglie dell' pastore protestante Absolon si innamora del figlio dell'marito ma,alla fine,verrà travolta da un accusa di stregoneria...RECENSIONE:il film è,innanzitutto,una denuncia sull'orribile potere distruttivo che possono [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 settembre 2010
ambrogino

capolavoro

domenica 20 febbraio 2011
aptate

che brutta cosa osannata da chi non sta in pace con se stesso

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati