Advertisement
MYmovies presenta #iorestoinsala, un nuovo circuito nazionale di sale di qualità

Da martedì 26 maggio l’offerta cinematografica si amplia con un progetto di cinema partecipato, una realtà dove il cinema non si trasferisce sulla rete ma dove la rete diventa il cinema.
di Tommaso Tocci

giovedì 21 maggio 2020 - News

In tempi di emergenza, continuano a sorgere nuove soluzioni per il bisogno di cinema che non si placa. #Iorestoinsala, presentata oggi in videoconferenza e aperta al pubblico a partire dal 26 maggio, è un’iniziativa che parte dagli esercenti e dai distributori italiani per mantenere vivo il dialogo con il pubblico anche a sale chiuse. “È un progetto che non ha padroni e non nasce per soldi, lanciato da chi crede nell’istituzione della sala cinematografica, e che voglio definire soprattutto allegro”, annuncia Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna che con la programmazione delle sue sale aderirà al lancio della prossima settimana.


La particolarità di #Iorestoinsala è che i biglietti per gli spettacoli si acquisteranno direttamente dai siti delle sale italiane, ricevendo un codice che permetterà poi, grazie alla collaborazione con MYmovies, di guardare il film in digitale senza ulteriori registrazioni.
Tommaso Tocci, MYmovies.it

Nelle parole di Alessandro Giacobbe, intervenuto a nome della distribuzione AcademyTwo, “il nostro valore aggiunto è la normalità: il pubblico fidelizzato sceglierà film, orario e sala come ha sempre fatto, sapendo che con noi, operatori culturali nel senso più vero del termine, troverà qualcosa che lo interessa.” Un progetto parallelo e complementare a quello di MioCinema, lanciato la scorsa settimana e anch’esso supportato dall’infrastruttura di MYmovies.

Per quanto riguarda i numeri, ci saranno due fasce di programmazione rispettivamente a €7.90 e €3.50, differenziando tra le prime visioni e le rassegne di approfondimento che faranno loro compagnia. Si parte con Favolacce dei fratelli D’Innocenzo (freschi dell’Orso d’argento a Berlino), seguito poi da Tornare di Cristina Comencini, Georgetown di Christoph Waltz e In viaggio verso un sogno, di Tyler Nilson e Michael Schwartz.

Gli spettatori potranno prenotarsi per la visione presso uno dei 71 esercenti già iscritti, con un obiettivo dichiarato di ampliare l’offerta che al momento si aggira sui 200 schermi totali. “Vogliamo essere inclusivi e aperti, quindi attendiamo qualunque istituzione, cinema o festival che voglia partecipare, partendo sempre dal legame con il singolo cinema che per noi è prioritario” dice Lionello Cerri, che prende parte al progetto con la sala Anteo di Milano.

Per “unire sala e pubblico”, come ribadisce Farinelli, con il loro primo acquisto digitale gli spettatori riceveranno anche un ingresso gratuito per le sale fisiche, da riscattare alla riapertura. Nel frattempo, si cercherà di offrire quella partecipazione e quelle iniziative che mancano ai frequentatori abituali del grande schermo: previste presentazioni in diretta con i registi, diffuse online prima delle proiezioni, e programmazioni in sinergia che andranno dai focus sul contemporaneo alla riscoperta dei classici. Il tutto comunicato dai rispettivi cinema secondo la loro filosofia d’offerta, in un’ottica quindi decentralizzata che insegue un rapporto locale e “vecchio stampo” con l’appassionato.


CONTINUA A LEGGERE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati