MYmovies.it
Advertisement
La politica degli autori: Timur Bekmambetov

Dal Kazakistan a Hollywood, un regista 'glocal' dall'innato talento visionario.
di Mauro Gervasini

In foto il regista Timur Bekmambetov.
Timur Bekmambetov (58 anni) 25 giugno 1961, Guryev (Kazakhistan) - Cancro. Regista del film La leggenda del cacciatore di vampiri.

mercoledì 18 luglio 2012 - Approfondimenti

Scopriamo dunque che gli schiavisti erano alleati dei vampiri, ai tempi della Guerra civile nordamericana. La rivelazione nel nuovo film del visionario russo Timur Bekmambetov, La leggenda del cacciatore di vampiri, dove a bastonare senza pietà le creature succhiasangue è addirittura Abramo Lincoln. Ecco spiegato il titolo di un altro film a lui dedicato, Alba di gloria; la luce del sole è fatale per draculoidi e affini, evidentemente già lo sapevano i titolisti italiani del fordiano Young Mr. Lincoln (1939). Ma la trovata del nuovo progetto di Bekmambetov ha comunque una sua storia, perché vampirismo e sudismo avevano già una comune coniugazione in Il buio s'avvicina di Kathryn Bigelow (1987). Alla domanda "Ma tu, Jesse, quanti anni hai?" il vampiro Lance Henriksen risponde sardonico "Mettiamola così: ho combattuto per il sud. E abbiamo perso".

Ora: cosa c'entri con tutto questo un cineasta nato in Kazakistan e reduce dell'Armata Rossa quando ancora c'era l'Urss, non è difficile da intuire. La globalizzazione hollywoodiana ha le sue regole, rozze ma inequivocabili. A contare è la minestra, non che il cuoco sia armeno, indiano, tedesco, ungherese o appunto russo. E poi Bekmambetov assicura mestiere e un certo talento visionario, dimostrato nel film che lo ha reso celebre ovunque, I guardiani della notte (2004), uno dei titoli di maggior successo della cinematografia russa. Tratto dal primo capitolo della tetralogia letteraria fantasy di Sergej Luk'janenko, e seguito da due altri episodi, I guardiani del giorno (2006, da noi solo in home video) e Twilight Watch (I guardiani del crepuscolo, inedito in Italia), I guardiani della notte è un ottimo esempio di cinema "glocal", e proprio per questo ha riscosso un enorme successo internazionale. La vicenda è vecchia come il mondo: due fazioni in lotta all'interno della comunità dominante degli Altri. Da una parte i guardiani della Luce, dall'altra quelli delle Tenebre. In mezzo un Eletto che dovrà finalmente farne prevalere una. Regia precisa e up to date, come si dice in Siberia, totalmente derivativa e buona per qualunque palato. Il modello è Matrix, gli effetti visivi, con rallenty, istanti congelati (insopportabili) e improvvise accelerazioni, guardano alla "narrazione" videoludica. L'originalità sta tutta nella location, Mosca, pronta a offrire allo sguardo (specie occidentale) quel pizzico di esotismo che rappresenta il segreto della ricetta.

Caratteristica dell'autore glocal è però quella di stare bene ed essere apprezzato in ogni luogo, come un ristorante cinese. Per questo il passaggio a Hollywood non si è fatto attendere. Nella Mecca del cinema Bekmambetov ha diretto Wanted (2008), sorprendente successo al botteghino, garantendosi così una discreta pensione. Decisamente nelle sue corde la natura del progetto: ancora una volta una fonte letteraria (l'omonima graphic novel di Millar e Jones), un mondo controllato da una comunità "superiore", questa volta al servizio del Fato, un "eletto" dal talento soprannaturale (James McAvoy) e una "strega" seducente (Angelina Jolie). La location non conta più perché gli effetti speciali la rendono una, nessuna e centomila, come impone il blockbuster globalizzato secondo il quale Mosca, Los Angeles, Tokyo o Dubai fanno tutte parte dello stesso videogioco. Ora che La leggenda del cacciatore di vampiri, nonostante le premesse, negli Stati Uniti è andato maluccio (qualcuno dice che la colpa sia del côté western, poco apprezzato dai ragazzini), Bekmambetov per non sbagliare ha già annunciato il sequel di Wanted. Senza Angelina Jolie, che ne ha avuto abbastanza del primo e ha declinato l'offerta di un ritorno.

news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati