Blade Runner 2049

Un film di Denis Villeneuve. Con Ryan Gosling, Harrison Ford, Ana de Armas, Sylvia Hoeks, Robin Wright.
continua»
Titolo originale Blade Runner 2049. Fantascienza, Ratings: Kids+13, durata 152 min. - USA 2017. - Warner Bros Italia uscita giovedì 5 ottobre 2017. MYMONETRO Blade Runner 2049 * * * - - valutazione media: 3,21 su 78 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
antoniomontefalcone venerdì 6 ottobre 2017
un sequel che è un replicante più umano dell’umano Valutazione 4 stelle su cinque
85%
No
15%

“Blade Runner 2049”, esteticamente raffinato, è il degno sequel del cult del 1982. Simile e diverso dalla pellicola di Scott, la cui forza emozionale, profondità e carattere innovativo restano ineguagliabili e insuperabili, il film si mostra organico, con una propria identità, ricco e potente – soprattutto a livello tecnico e visivo – e complementare al predecessore.
Forse è un po’ esagerato o prematuro gridare al capolavoro, ma “Blade Runner 2049” è davvero ambizioso, affascinante, attraversato com’è da una sottile, malinconica solitudine esistenziale, generata dalla consapevolezza dell’impossibilità di poter esprimere tutto ciò che si vorrebbe, a prescindere dai dettami della propria natura, umana o replicante che sia. [+]

[+] caro antonio trattadii plagio autorizzato (di weachilluminati)
[+] ciao weach (di antoniomontefalcone)
[+] ciao mio amico antonio (di weachilluminati)
[+] lascia un commento a antoniomontefalcone »
d'accordo?
laurence316 sabato 7 ottobre 2017
teniamoci l'originale... Valutazione 3 stelle su cinque
64%
No
36%

... e, Hollywood, basta con questi sequel, prequel e remake
Dove sono le idee originali?


Fare un seguito a ben 35 anni di distanza di uno dei più grandi film di fantascienza, oggetto di culto per schiere di appassionati, era impresa ardua (e non si sa quanto auspicabile). Se ne parlava già dalla fine degli anni '90 ma, dopo diversi avvicendamenti, la patata bollente è infine passata a Villeneuve (il regista di Arrival) che, forte della sceneggiatura di due veterani del cinema (dei quali uno, Fancher, era sceneggiatore anche del primo film), si cimenta nell'impresa realizzando un film per molti versi anche interessante seppur mai neanche lontanamente paragonabile all'originale. [+]

[+] lascia un commento a laurence316 »
d'accordo?
kimkiduk martedì 10 ottobre 2017
k spacca il mondo Valutazione 5 stelle su cinque
54%
No
46%

Chi ama Blade Runner era nervoso, preoccupato ma anche eccitato per l’attesa della visione di Blade Runner 2049. Ed io ero tra quelli. Nervoso e preoccupato perchè non vedovo l'ora di vederlo, ma avevo paura di rimanere deluso. Eccitato perchè per una volta ero felice che esistesse un sequel (cosa che mediamente non amo).
Ho letto come sempre alcune recensioni (in questo sono masochista) e mi aspettavo un finale bello, un noir crescente ed emozionante ma con un inizio piatto ed un finale tipo Rutger Hauer. Per non perdermi niente ho rivisto la sera prima anche quello, lui, il vero dell'82', per essere pronto a carpire tutti gli eventuali riferimenti.
Mi ha fatto piacere che nonostante il mio masochismo NON sia caduto nel condizionamento dei giudizi degli altri. [+]

[+] lascia un commento a kimkiduk »
d'accordo?
zakalwe sabato 7 ottobre 2017
vangelo e non vangelis Valutazione 1 stelle su cinque
52%
No
48%

Manca la colonna sonora. Proprio non c'è. Non so perché non abbiano chiesto a Vangelis, dato che Ford e Olmos ci sono ancora.

La trama poi, è vecchia di 2049 anni. È un film sulla Natività e sul nuovo Messia, figlio ibrido e impossibile della specie dei creatori (Uomo) e quella delle creature (Replicanti) — Miracolo, miracolo! — celato e nascosto agli occhi del moderno Erode e venerato dagli ultimi, i reietti, i lavori pelle, che vedono in lui la possibilità di riscatto sociale e sono disposti a dare la vita, piuttosto che rinnegare la loro fede. Se ci avessero messo la colonna sonora di Ben Hur, sarebbe stato meglio. Zimmer che mi combini?

Peccato. Davvero, visto il dispiegamento di mezzi e risorse per questo film. [+]

[+] lascia un commento a zakalwe »
d'accordo?
misterwinter giovedì 12 ottobre 2017
sogniamo ancora pecore elettriche...... Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

   La fascinosa distopia di “Blade Runner” mi rapì trent'anni fa in un cinema di seconda visione delle periferia milanese (già allora distopica …...la periferia intendo) abbacinandomi di visioni futuristiche, intrigandomi con le sue atmosfere hard boiled (Rick Deckard, un Philip Marlowe del terzo millennio), trascinandomi nell'onirismo neogotico della sua narrazione intessuta di oscura romance, abissali suggestioni filosofiche e deflagrazioni di autentica poesia (il monologo finale di Roy). La potentissima cifra filmica di quell'opera resta, ad oggi, inarrivabile sicché, con una certa cautela, ho approcciato il sequel (o reboot ?) di “Blade Runner 2049” nel timore di ricavarne una delusione cosmica che, diciamolo subito, non c'è stata. [+]

[+] lascia un commento a misterwinter »
d'accordo?
nicola1 martedì 10 ottobre 2017
aveva ragione stanley Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

Primo, ricordo di aver letto anni fa che quando la MGM nei primi anni 80 aveva deciso di girare il seguito di "2001" il primo regista ad essere contattato fu Stanley Kubrick. Il quale cordialmente rifiutò e asserì di aver già detto tutto al riguardo nel 1968. Secondo, sempre negli anni 80 David Lynch rifiutò la regia de “Il ritorno dello Jedi” in quanto vide che il prodotto era già ermeticamente confezionato e che lui, sentendosi un autore, avrebbe fatto solo il regista stipendiato. Queste due osservazioni bastano a rimarcare l’inutilità di questo film. Ridley Scott dopo aver fatto due insulsi e commerciali prequel di "Alien", ora distrugge il suo secondo capolavoro con un inutile sequel. [+]

[+] lascia un commento a nicola1 »
d'accordo?
orione95 domenica 15 ottobre 2017
una novella sull’esistenza dall’incredibile impatto visivo
0%
No
100%

Un‘opera che non necessita di parole per trasmettere un messaggio che, nella sua palese cripticità, appare fin troppo evidente. L’umanità non è affatto una conseguenza del nascere, ma una difficile ed ardua conquista.
La parabola esistenziale messa in scena dal Villeneuve si confronta con temi forse ben al di là del cinema attuale, quanto meno del genere fantascientifico. È evidente uno spasmodico tentativo di riscoprire le atmosfere dei tempi che furono, ma a ben vedere quel 1982 appare ormai piuttosto lontano. Il cinema è cambiato, noi spettatori siamo cambiati. Eppure non dispiace affatto il respiro ampiamente onirico impresso alla pellicola dal regista canadese, sempre sotto il vigile e attento controllo di Scott, il quale sembra davvero esser rimasto costretto dal suo ruolo di produttore esecutivo. [+]

[+] lascia un commento a orione95 »
d'accordo?
clavius venerdì 13 ottobre 2017
tra il messianico e una questione privata Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Di un'appendice al Blade Runner dell'82 non se ne sentiva affatto il bisogno. Non a caso il film di Villeneuve è ossequioso verso il capolavoro di partenza, cerca affannosamente di riproporne le atmosfere adeguandole ai gusti correnti. Nello stesso tempo tenta di percorrerre una propria strada narrativa che oscilla tra la dimensione messianica già vista svariate volte nel cinema di fantascienza (e del tutto assente dall'originale), fino alle soluzioni psicanalitiche, finendo col ridurre un'opera che aspirava all'universale ad una banale questione privata.
Più difficile contestare la qualità della messa in scena che è gradevole e ricercata seppur costretta a riproporre gli elementi visivi che avevano reso celebre il primo film senza particolari scatti di originalità (a partire dalla colonna sonora). [+]

[+] lascia un commento a clavius »
d'accordo?
dariobottos mercoledì 11 ottobre 2017
meglio per lui che non fosse mai nato Valutazione 3 stelle su cinque
47%
No
53%

Si era creata grande aspettativa per questo sequel, che pur con diversi distinguo era stato anticipatamente celebrato dalla critica come degno erede del primo Blade Runner, ma per me è stata una mezza delusione. Riassumendo direi che se il film di Ridley Scott fin dalla sua uscita si è fissato nella memoria collettiva con la sua forza epica e mitopoietica, il prodotto di Denis Villeneuve gioca francamente la chiave del grottesco scivolando spesso nel fantasy. 
E' vero che la fantascienza per definizione richiede una dose di fantasia per proiettarsi oltre il reale, ma deve farlo cercando di restare nell'orbita del verosimile, o almeno percepito come tale anche quando le leggi della fisica sono violate. [+]

[+] lascia un commento a dariobottos »
d'accordo?
giorpost venerdì 6 ottobre 2017
senza inutili paragoni, questo noir di fantascienza è un degno erede (in tutti i sensi) del capolavoro dell 1982. un film che è tutto un ologramma Valutazione 4 stelle su cinque
49%
No
51%

Anno 2049. Los Angeles è una megalopoli super urbanizzata, un agglomerato di cemento e ferro senza sbocchi. L'umanità, non solo qui, divide lo spazio (limitato) con la nuova generazione di replicanti, in un mondo in balia della tecnologia attraverso la quale si fa fatica a riconoscere chi è vero e chi no.
L'agente K è un blade runner, lui stesso replicante, poliziotto cacciatore di suoi simili ma di vecchia generazione, divenuti ormai illegali: i vecchi Nexus, infatti, erano soliti ribellarsi al loro status di schiavi. K ne individua uno, suo nuovo obiettivo, Sapper Morton, nella sterminata periferia agricola; questi, diventato nel frattempo un tranquillo agricoltore di proteine, vende caro il suo “lavoro in pelle” e prima di essere ritirato pronuncia parole dense di significato e misteri. [+]

[+] lascia un commento a giorpost »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 »
Blade Runner 2049 | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | antoniomontefalcone
  2° | laurence316
  3° | kimkiduk
  4° | zakalwe
  5° | misterwinter
  6° | nicola1
  7° | clavius
  8° | dariobottos
  9° | orione95
10° | giorpost
11° | carloalberto
12° | ziosam
13° | ilcirro
14° | cristian
15° | orion84
16° | sparrows81
17° | chilipalmer
18° | skywalker70
19° | fantasyfactory
20° | il_caravaggio
21° | paolp78
22° | alesimoni
23° | fight_club
24° | edenartemisio
25° | maurizio.meres
26° | flyanto
27° | carlosantoni
28° | mokujohn
29° | citizenkane
30° | vincenzoambriola
31° | udiego
32° | ninopellino
33° | andrea1234
34° | ceresfelipe
35° | tmpsvita
36° | francescodf
37° | lucavon95
38° | weachilluminati
39° | pietroviola
40° | azuccoa
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Link esterni
Sito ufficiale
Facebook
Uscita nelle sale
giovedì 5 ottobre 2017
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 475 sale cinematografiche:
Showtime
10 | Abruzzo
  4 | Basilicata
15 | Calabria
30 | Campania
42 | Emilia Romagna
12 | Friuli Venezia Giulia
62 | Lazio
16 | Liguria
61 | Lombardia
19 | Marche
  1 | Molise
35 | Piemonte
28 | Puglia
15 | Sardegna
49 | Sicilia
30 | Toscana
  8 | Trentino Alto Adige
  9 | Umbria
  1 | Valle d'Aosta
28 | Veneto
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità