Troppo napoletano

Film 2016 | Commedia +13 95 min.

Anno2016
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata95 minuti
Regia diGianluca Ansanelli
AttoriSerena Rossi, Gennaro Guazzo, Luigi Esposito (II), Rosario Morra, Giorgia Agata, Giusi Cervizzi, Salvatore Misticone, Giovanni Esposito Gianni Ferreri, Nunzia Schiano, Loredana Simioli, Antonella Lori, Clementino.
Uscitagiovedì 7 aprile 2016
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,55 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Gianluca Ansanelli. Un film con Serena Rossi, Gennaro Guazzo, Luigi Esposito (II), Rosario Morra, Giorgia Agata, Giusi Cervizzi, Salvatore Misticone, Giovanni Esposito. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2016, durata 95 minuti. Uscita cinema giovedì 7 aprile 2016 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,55 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Troppo napoletano
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Prodotto da Alessandro Siani, il film, ambientato a Napoli, vedrà l'esordio sul grande schermo dei due comici Gigi e Ross. Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Nastri d'Argento. In Italia al Box Office Troppo napoletano ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 1,4 milioni di euro e 459 mila euro nel primo weekend.

Consigliato nì!
2,55/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,60
CONSIGLIATO NÌ
I bambini protagonisti di un'ennesima commedia napoletana prodotta da Alessandro Siani.
Recensione di Fabrizio Papitto
lunedì 11 aprile 2016
Recensione di Fabrizio Papitto
lunedì 11 aprile 2016

Ciro vuole conquistare la mano di Ludovica, primo amore di scuola. Il suo terapeuta quella della madre, rimasta sola da quando il marito, popolare cantante neomelodico, è deceduto per uno stage diving andato a vuoto. Soci in affari di cuore, tra i due nasce presto un'intesa che li vede entrambi coinvolti nella veste di maldestri pretendenti.

Napoli canta Napoli. Ennesima romanticommedia "made in sud", che dall'omonimo cabaret televisivo preleva, come il recente Vita Cuore Battito, un'altra coppia di saltimbanchi, i tristanzuoli Gigi e Ross (Luigi Esposito e Rosario Morra).

In più stavolta c'è lo zampino di Alessandro Siani, Principe abusivo dell'arte partenopea qui nel ruolo di produttore. E ci sono gli scugnizzi Ciro (Gennaro Guazzo) e Ludovica (Giorgia Agata), che dei bambini che dovrebbero interpretare non hanno nulla. Si esprimono infatti come i più grandi, con cui si relazionano da pari a pari, e hanno nevrosi e malinconie da adulti complessati e infelici. A causa di una banalissima cotta per la sua compagna di banco, Ciro andrà in analisi da uno psicologo alle prime armi, nonostante un inverosimile studio da professionista navigato, che accetta i consigli del ragazzino ricciuto e tracagnotto per entrare nelle grazie della mamma avvenente (Serena Rossi).

Alla bella vedova piacciono il caffè, la pizza, i film di Totò, le commedie di Eduardo e, evidentemente, tutti gli stereotipi più consunti della napoletanità. Raffigurata, quest'ultima, con quel tanto di folclore che basta ad ottenere la dichiarazione di interesse culturale del MiBACT e della sua politica scellerata.

C'è la Napoli bene di Posillipo col palazzo Donn'Anna che si affaccia sulla splendida riviera e c'è quella precaria del rione Sanità coi vicoli e la chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco con le sue capuzzelle. Che insieme convivono senza interferenze né conflitti di classe, lasciati a chi Napoli sa e vuole rappresentarla in modo verace. Napoli canta Napoli, per citare ancora Merola. Senza più un filo di voce.

TROPPO NAPOLETANO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 14 aprile 2016
adelibe

"troppo napoletano": un piccolo gioiello in grado di miscelare perfettamente ironia, plot ed emozioni, inserendoli in una cornice visiva di rara suggestione. Il protagonista è Ciro, uno scugnizzo di dieci anni che si innamora di una bambina molto più bella e raffinata di lui. Una storia semplice dunque, ma trattata con un gusto e una delicatezza difficili da ritrovare in altre commedie decisamente [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 giugno 2016
ghinon

Visto il film e letto molti commenti in giro sul web, non propriamente teneri: il solo fatto che escano tanti film e trasmissioni sul popolo napoletano e che questi hanno, nella maggior parte dei casi, un audience di tutto rispetto (indipendentemente dal fatto che piacciano o non piacciano), sta a significare che probabilmente, ormai da diversi anni, qualcosa sta cambiando: il fenomeno napoletano attrae [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 aprile 2016
RONGIU

SUL ‘O MMEGLIO! Ovvero … PÉTANQUE! Ovvero… ADDA’ TURNA’! Ovvero… ME’ PRORE! Ovvero… LE COSE PIU’ SO’ BELLE E PIU’… TE’ PRORE! Ovvero… LA SPAGNOLA! Ovvero… ADDO’ ME PORTA ‘O CORE! Ovvero… GRANDE FRATONE! Ovvero… ME SPARE E ME SBATTE!    Un bambino, Ciruzzo [...] Vai alla recensione »

martedì 3 maggio 2016
enzo70

Un certo tipo di cinema partenopeo intimorisce, un pò come le canzoni dei neomelodici, pizze mandolini e putipù portati all’estrema potenza alla ricerca di un consenso. E però poi succede che distrattamente inizi a vedere il film, prima sorridi, poi ridi, poi alla fine ti diverti pure ed il giudizio è positivo, perché alla fine questi film, un pò come [...] Vai alla recensione »

venerdì 15 aprile 2016
Mirkos

Troppo Napoletano è la prova che si può!…si può ridere (tanto) senza essere volgari. Si può emozionare senza essere melensi. Si può trattare argomenti stra-tattati (Napoli) in maniera nuova. Si può fare un bel film utilizzando storie semplici. Si può essere leggeri e allo stesso tempo originali.

martedì 18 luglio 2017
hellphone97

Piacevolissima commedia napoletana che non sfocia del volgare e ritrae con estremo realismo la vita del rione napoletano.La coppietta di bambini dà un pizzico di tenerezza che a questa commedia non guasta,Serena Rossi interpreta il personaggio di Debora come se fosse una sua seconda vita e anche Gigi e Ross adempiono magistralmente al compito anzi il loro esordio è migliore di certi attori [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 aprile 2016
albydrummer

Divertente!!..per coloro che vogliono farsi un pò di risate e una serata spensierata...

Frasi
"Le cose belle sono le cose che fanno più male"
Tommaso Orfei (Luigi Esposito (II))
dal film Troppo napoletano - a cura di Alessandra
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandro Savoia
Il Roma

C'è Napoli e poi c'è Napoli Napoli. Così come c'è il napoletano ed il troppo napoletano. Non bisogna andare al Nord per trovare le differenze col Sud. Basta spostarsi da un quartiere all'altro della città che tutto cambia. O quasi. Il sentimento dell'amore, ad esempio, è lo stesso a qualsiasi latitudine o per qualsiasi ceto sociale. Il piccolo Ciro (Gennaro Guazzo, attore ci è nato e l'avevamo notato [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati