Aquarius

Film 2016 | Drammatico +13 140 min.

Anno2016
GenereDrammatico
ProduzioneBrasile
Durata140 minuti
Al cinema3 sale cinematografiche
Regia diKleber Mendonça Filho
AttoriSonia Braga, Maeve Jinkings, Irandhir Santos, Humberto Carrão, Fernando Teixeira Jeff Rosick, Julia Bernat, Carla Ribas, Rubens Santos.
Uscitagiovedì 15 dicembre 2016
TagDa vedere 2016
DistribuzioneTeodora Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,35 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Kleber Mendonça Filho. Un film Da vedere 2016 con Sonia Braga, Maeve Jinkings, Irandhir Santos, Humberto Carrão, Fernando Teixeira. Cast completo Genere Drammatico - Brasile, 2016, durata 140 minuti. Uscita cinema giovedì 15 dicembre 2016 distribuito da Teodora Film. Oggi al cinema in 3 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,35 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Aquarius
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Clara è assediata da una società che sta acquistando lotti nel suo quartiere, lei resiste, ma non è solo la lotta per l'appartamento a darle pensieri. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Cesar. In Italia al Box Office Aquarius ha incassato 75,5 mila euro .

Consigliato sì!
3,35/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,75
PUBBLICO 3,29
CONSIGLIATO SÌ
Uno sfaccettato ritratto di signora per un film intrigante in cui la musica riveste un ruolo di primo piano.
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 19 maggio 2016
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 19 maggio 2016

Clara è un critico musicale in pensione ed è rimasta l'unica ad abitare il palazzo “Aquarius”, costruito negli anni Quaranta per l'alta borghesia di Recife. Tutti gli altri inquilini hanno ceduto alle offerte di una società immobiliare che ora possiede l'intero stabile, con l'eccezione dell'interno di Clara. Tra lei e Diego, il giovane incaricato del progetto dalla Società, s'innesca un'aperta guerra fredda, che spinge forzatamente la donna a ripensare al proprio passato così come al futuro che l'aspetta.
Il mercato delle proprietà immobiliari si è comportato in maniera vorace, bestiale, come gli squali al largo della spiaggia di fronte all'Aquarius, prima della grande recessione. Le case in Brasile cadevano sotto il peso delle ruspe, mentre saliva altrettanto incessantemente il volume della corruzione nel Paese. Kleber Mendonça Filho racconta cosa significa avere una storia e non essere disposti a dimenticarla prima del tempo, perché è la propria storia che fa la differenza, la propria unicità. Lo dice con la metafora del disco di vinile e lo mostra, senza bisogno di sottolineature superflue, attraverso il ritratto di una donna che dire determinata è dire poco, cui dà corpo una straordinaria Sonia Braga.
Ciò che più colpisce, in Aquarius è la sincronicità di battito cardiaco tra il film nel suo insieme e la sua protagonista. Clara ha vinto un cancro, è ancora giovane, ha bisogno di sentirsi viva, ascoltando la musica ad alto volume, con il fratello e gli amici: il film è con lei, con lei sorride, si commuove, pulsa. Clara è vedova, ora ha un'altra routine: un bagno nell'oceano, un disco melodico, una coccola ai lunghi capelli; e il film rallenta, si adagia, le sta accanto, per alleviarne la solitudine non dichiarata, per ribadirne la natura testarda ma anche spiritosa, e capace di sinceri attaccamenti. Lungo e calmo, Aquarius è tuttavia anche teso, attraversato da una forza sotterranea, che a volte è desiderio, a volte rabbia, a volte vita e nient'altro, la forza di Donna Clara. Sotto un'apparente continuità di tono, varia moltissimo, assecondando ogni sfumatura psicologica della sua abitante. Perché il cinema è la casa e il personaggio di Clara è parte di essa, si confonde con essa e sa che non potrebbe mai andare altrove o essere altro.
Un finale perfettamente congeniato dà ulteriore sostanza ad un film a suo modo intrigante, in cui la musica ha un ruolo di primo piano nel tratteggiare questo sfaccettato ritratto di signora.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
AQUARIUS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
Infinity
-
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 29 dicembre 2016
Emyliu`

Sonia Braga è di una intensità commovente in questo film, che prende corpo quasi come sublimazione magistrale delle telenovelas brasiliane, dove si parlava sempre di cruzeiros, delle quali questa oramai grande attrice di Cinema è stata la prima e indiscussa Regina. Qui il tema ricorrente dei capitoli in cui è suddivisa la storia è la casa. La Casa intesa come identità originaria e valore primigenio [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 dicembre 2016
Nanni

Donna Clara, colta e sofisticata giornalista musicale, è l’ultima inquilina proprietaria di un appartamento nel condominio Aquarius, sul lungomare di Recife. Legata da una lunga storia familiare al bell’appartamento; custode responsabile di una memoria privata e collettiva, respingendo gli “assalti” di speculatori che vorrebbero acquistare la sua proprietà denuncia il primato (globale) del denaro [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 dicembre 2016
no_data

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4 di Gianni Quilici  E’ uno di quei film tradizionali, almeno così mi è sembrato, in cui è significativa lo spessore della  storia, non il modo di raccontarla, tanto che talvolta indugia su sequenze, che potrebbero essere ridotte [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 dicembre 2016
maumauroma

Le case dove viviamo o abbiamo vissuto sono tutte impregnate delle nostre esistenze. Tra le loro pareti e i loro arredi si sono annidati con il passare degli anni i frammenti delle emozioni che hanno caratterizzato le vite di ognuno di noi, le speranze, le aspettative, le passioni, i momenti di gioia e di dolore. A volte lo stesso inizio e fine di una vita e' avvenuto tra le mura delle nostre case. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 dicembre 2016
Flyanto

 Presentato allo scorso Festival del Cinema a Cannes, "Aquarius" presenta il ritratto di una donna molto particolare, forte e coraggiosa che lotta da sola contro le avversità quotidiane della vita. Impersonata da Sonia Braga, Clara, la protagonista, è una donna di successo in quanto nota giornalista e critico musicale e noi spettatori la vediamo sullo schermo sin dalle [...] Vai alla recensione »

domenica 5 febbraio 2017
ROBERT EROICA

Corpi che si perdono nel flusso del tempo. Corpi che decadono, che si trasformano, che invecchiano. Corpi come macchine desideranti. Corpi destinati a scomparire una volta terminata la loro battaglia sulla terra. “Aquarius” del brasiliano Kleber Mendonca Filho è un film sulla memoria del corpo e sulla costante resistenza al proprio annientamento.

martedì 20 dicembre 2016
Zarar

Un film in forma di donna: donna Clara, impersonata da una brava e ancora bella Sonia Braga. La storia è semplice e non nuova. In un Brasile delle grandi città, in questo caso Recife, la speculazione edilizia di fine anni ’70 erode le ultime tracce della vecchia urbanistica, soprattutto lungo il mare,  e costruisce palazzoni dove sorgevano piccoli condomini dall’aspetto [...] Vai alla recensione »

sabato 7 gennaio 2017
no_data

mi piace il film d'autore e apprezzo la lentezza, ma questo tema, valido, è stato sviluppato con una regia mediocre e sciatta. Allungato inutilmente con scene che non aggiungono nulla al contenuto e anzi ne diluiscono il valore. Peccato. Qualcun altro con gli stessi attori avrebbe potuto farne qualcosa di grandioso

giovedì 22 dicembre 2016
Marta73

Sonia Braga è brava, per carità. Le musiche sono coinvolgenti, è vero. ma il film è di una noia mortale. 135 minuti che potevano essere 90 e avrebbe evitato il girarsi e rigirarsi dei pollici in attesa del nulla... MOOOLTO SOPRAVVALUTATO

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 16 dicembre 2016
Valerio Caprara
Il Mattino

Il prologo di «Aquarius», I'opera seconda del giornalista e regista brasiliano Mendonca Filho, è uno dei più folgoranti pezzi di cinema visti di recente. Con un taglio di studiata nonchalance, lo stesso che caratterizzerà anche il prosieguo del film, purtroppo non del tutto all'altezza, si materializzano corpi, atteggiamenti, dialoghi e ricordi di un party familiare della borghesia intellettuale di [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 dicembre 2016
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Il titolo del film fa riferimento ad un palazzo di Recife dove vive, ormai unica residente, Donna Clara (Sonia Braga), una benestante signora di 65 anni sopravvissuta ad un tumore al seno. Tutti gli altri appartamenti sono stati acquistati da una società immobiliare che cerca, in tutti i modi, di far sloggiare la donna per costruire abitazioni più lussuose.

venerdì 16 dicembre 2016
Paolo D'Agostini
La Repubblica

L'attrazione è Sonia Braga, icona sexy anni Settanta, che torna alla risonanza internazionale (in concorso all'ultimo festival Cannes dove avrebbe meritato il riconoscimento come miglior attrice) con un riuscitissimo personaggio tagliato sulla sua età, sui suoi 66 anni di oggi. Un prologo al passato presenta Clara giovanissima, circondata dalla numerosa famiglia, innamorata, intensamente partecipe [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 dicembre 2016
Alessandra Levantesi
La Stampa

Dopo i titoli di testa - una serie di splendide foto bianco e nero del lungomare di Recife con la sua sfilata di grattacieli -Aquarius si apre nel 1979 su una spiaggia notturna dove, a bordo di un'auto americana, Clara e un gruppetto di amici indugia ad ascoltare musica prima di trasferirsi nell'appartamento in cui si festeggiano i settant'anni di zia Lucia.

venerdì 16 dicembre 2016
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Perchè Clara, matura intellettuale di Recife, vedova e solitaria, difende così tenacemente il suo luminoso appartamento, l'unico di una palazzina di fronte al mare dove ogni inquilino ha venduto all'immobiliare che mira a un grattacielo? Dalla breve vicenda di questa pressione (minacce, ricatti, provocazioni) l'ostinazione si chiarisce come la difesa di un'identità, nel ritratto di una donna, della [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 dicembre 2016
Cristina Piccino
Il Manifesto

Arriva oggi in sala, grazie alla lungimiranza di Teodora distribuzione, Aquarius che dalla prima proiezione allo scorso festival di Cannes (dove era in corsa per la Palma d'oro) è diventato subito il film-evento di quest'anno. Il suo autore, Kleber Mendonca Filho è alla seconda prova anche se è un nome già affermato, almeno nei circuiti festivalieri grazie al bell'esordio (premiatissimo) con Neighboring [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati