L'ultimo pastore

Acquista su Ibs.it   Dvd L'ultimo pastore   Blu-Ray L'ultimo pastore  
Un film di Marco Bonfanti. Con Renato Zucchelli, Piero Lombardi, Lucia Zucchelli, Gottardo Zucchelli, Giovanni Zucchelli.
continua»
Drammatico, durata 73 min. - Italia 2012. MYMONETRO L'ultimo pastore * * * * - valutazione media: 4,22 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,22/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * * 1/2
La storia incredibile di un pastore che ha invaso la cittÓ di Milano con le sue pecore, per dimostrare il valore profondo dei sogni.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un'opera di ingegno che, in un'atmosfera di confidenza, invita a sperimentare la lentezza del vivere e a recuperare la fisicitÓ delle cose del mondo
Marzia Gandolfi     * * * 1/2 -

Renato Zucchelli ha larghe spalle e larghi occhi chiari per 'abbracciare' le sue settecento pecore. Ultimo pastore nomade della Lombardia, Renato vive in montagna ma il cuore lo ha lasciato in pianura, dove lo aspettano (im)pazienti la sua consorte e i suoi quattro figli. Appassionato delle greggi e certificato dal cinema di Celentano e dalla parola di Ges¨, 'pastori' per finzione o per vocazione, Renato vuole raggiungere Milano e incontrare tutti quei bambini per cui un pastore Ŕ un'idea immaginaria e intangibile. Fieramente riluttante ad accogliere il sistema sedentario dominante, Renato Zucchelli appartiene a quella comunitÓ errante, arcaica e ormai ridotta, che rivendica il sogno e il diritto di battere di nuovo i percorsi della transumanza, lambiti dal presente ed 'espropriati' dalla nuova economia. Solo e lieto sul cuore della terra, lo coglie e lo accoglie lo sguardo lirico di Marco Bonfanti, giovane regista di un cinema che ha il sapore della fiaba e il senso profondo dell'uomo. Un uomo lontano e orgogliosamente separato dall'alienazione consumistica, un uomo al di sopra della contingenza delle preoccupazioni.
L'ultimo pastore invita lo spettatore a sperimentare la lentezza del vivere, a recuperare la fisicitÓ delle cose del mondo, ribadendo la tensione cinematografica originaria: il piacere di filmare un corpo e ascoltare una voce. Bonfanti crea un'atmosfera di confidenza, inducendo i suoi 'attori' a lasciarsi visitare il volto, il corpo, le mani fino a far emergere gli interrogativi e le riflessioni che si portano dentro. La dimensione statuaria di Zucchelli, il sembiante bonario di pietra e lana, le parole in cui la sua natura, il suo vissuto e la sua cultura si esplicano, abitano un'opera che si dipana tra i primi piani e le aperture improvvise di scene ambientali, in un andirivieni tra il presente della Pianura Padana e il passato remoto dei monti. La necessitÓ di definire le cose del cinema ci fa includere L'ultimo pastore fra i documentari ma Ŕ un'opera di pi¨ alto ingegno. Di ingegno e di sensibilitÓ. Qualcosa che va verso l'arte e la poesia, cogliendo la decadenza dei corpi e dei luoghi, quelle cose che unanimemente cerchiamo di esorcizzare pensando alle magnifiche sorti progressive dell'umanitÓ. Invece tutto Ŕ effimero. Effimero ed eterno. Come ci racconta Bonfanti con la straordinaria cronaca di un mestiere soggetto alla tirannia del Tempo e della Storia, con l'elegiaca narrazione di un pastore resistente che vede svanire prati e antiche rotte. Risalendo il Naviglio con il suo gregge, Renato reagisce tenacemente all'inesorabile cecitÓ che avanza e alla maniera di un regista compie scrupolosi sopralluoghi, preparando l'ultimo viaggio e (ri)evocando un'ideale 'via della lana'. Volutamente inattuale e sospeso in un sentimento del tempo pi¨ ciclico e cosmico che lineare e progressivo, L'ultimo pastore fa parlare e respirare le cose con lo sguardo, commuovendo nel sorriso e nel pianto, muovendo la malinconia che ci prende di fronte alle cose che svaniscono ma che prima di scomparire si fermano un attimo, sulla soglia, sulla piazza del Duomo di Milano, sorridendo nella nostra direzione.

Stampa in PDF

* * * * *

La storia di un grande sogno.

giovedý 8 agosto 2013 di nicell

L’ultimo pastore, film di Marco Bonfanti che narra la realtà (o meglio, una realtà separata dalla realtà predominante) e che veicola ben più di un solo messaggio (di livelli interpretativi ce ne sono, credetemi!), è decisamente tra i film più divertenti, intelligenti e godibili che mi è capitato di vedere negli ultimi anni. È un film che racconta la quotidianità e la follia dell’ultimo pastore milanese, il continua »

* * * * *

Un piccolo capolavoro

mercoledý 17 giugno 2015 di sergio dal maso

“… al mondo antico, chiuso nel suo cuore, la gente del duemila ormai non crede più!”  La storia di Serafino (Adriano Celentano)   Un uomo, un cane, millecinquecento pecore e un sogno di libertà. Il sogno è quello di Renato Zucchelli, l’ultimo pastore milanese, l’ultimo anacronistico baluardo di una tradizione secolare che da molto tempo ha inevitabilmente reciso ogni legame con i grandi agglomerati urbani. Il “nostro” continua »

* * * * *

Lo sguardo puro di un bambino

domenica 27 ottobre 2013 di Giannuzzo

L’ultimo pastore è la storia di 700 pecore nel centro di Milano, una lucida follia d’altri tempi portata avanti attraverso una piacevole sceneggiatura che sembra voler mostrare la macchina da presa come un’intrusa nella vita di Renato, sua moglie e dei loro quattro figli. Nel film, che ripercorre tutte e quattro le stagioni della pastorizia, dalla transumanza fino al ritorno a casa, c’è l’inevitabile riconoscimento della palese discrepanza vigente continua »

* * * * -

Un uomo, un cane e settecento pecore

sabato 15 giugno 2013 di berkaal

L'etichetta di "documentario" mi lascia un tantino perplesso: ho sempre pensato che questo vocabolo indicasse un'opera che registra fatti e avvenimenti completamente svincolati dall'intervento dell'operatore o del regista, i quali si limitano semplicemente a riprendere ciò che accade. Qui invece il protagonista in alcuni momenti "recita" ed alcune situazioni sono preparate e messe in scena dal nostro Bonfanti. Questi momenti si rivelano essere i più continua »

Renato Zucchelli
"Devo andare, perchÚ i bambini vogliono vedere le pecore e il pastore. Devo andare, non mi fermerÓ nessuno!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | L'ultimo pastore

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 12 giugno 2013

Cover Dvd L'ultimo pastore A partire da mercoledì 12 giugno 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd L'ultimo pastore di Marco Bonfanti con Renato Zucchelli, Piero Lombardi, Lucia Zucchelli, Gottardo Zucchelli. Distribuito da Istituto Luce. Su internet ultimo pastore (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 6,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 3,00 €
Aquista on line il dvd del film L'ultimo pastore

NEWS | Un'opera di ingegno sulla lentezza del vivere.

L'ultimo pastore su MYMOVIESLIVE!

venerdý 30 novembre 2012 - Nicoletta Dose

L'ultimo pastore su MYMOVIESLIVE! In tempi dove l'importanza del silenzio e il ritmo della natura fanno parte di un fievole ricordo lontano o di comunitÓ appartate e distanti dalle realtÓ cittadine, la storia di Renato Zucchelli, al centro del documentario L'ultimo pastore, diventa un caso preziosissimo. Il regista Marco Bonfanti, con il suo sguardo lirico sulle cose, ha filmato il viaggio di Zucchelli, pastore nomade della Lombardia che ha voluto raggiungere Milano e incontrare tutti quei bambini per cui un mandriano Ŕ un'idea immaginaria e intangibile.

   

Com'Ŕ tenero l'ultimo pastore

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Sorprendente, ben confezionato e benissimo girato documentario del giovane esordiente milanese Marco Bonfanti. ╚ la fýaba vera del pastore Luciano Zucchelli, sui 45 (anni) e oltre i cento(chili), che ama le pecore e i bambini. Cura con passione un enorme gregge, che porterÓ dalle valli bergamasche fino in piazza Duomo a Milano, mentre la moglie Lucia veglia sui quattro figli e sui conti. Un'ora e un quarto che fila via in un lampo, grazie anche a un simpatico protagonista di rara spontaneitÓ. D »

Pecore a Milano

di Alberto Crespi L'UnitÓ

Nella distribuzione italiana stanno succedendo cose strane, e in questa pagina settimanale cerchiamo di źintercettarne╗ qualcuna. L'ultimo pastore Ŕ un documentario visto e apprezzato al Torino Film Festival. Ora Ŕ in programmazione al Mexico di Milano, altro luogo dove accadono cose strane: Ŕ il cinema dove Ŕ nato anni fa il caso-Rocky Horror Picture Show e dove Ŕ iniziata l'avventura di Il vento fa il suo giro, primo bellissimo film di Giorgio Diritti. Quindi anche L'ultimo pastore potrebbe diventare oggetto di culto. »

L'ultimo pastore | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | nicell
  2░ | sergio dal maso
  3░ | giannuzzo
  4░ | berkaal
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità