Oltre le colline

Acquista su Ibs.it   Dvd Oltre le colline   Blu-Ray Oltre le colline  
Un film di Cristian Mungiu. Con Cosmina Stratan, Cristina Flutur, Valeriu Andriuta, Dana Tapalaga, Catalina Harabagiu.
continua»
Titolo originale Dupa dealuri. Drammatico, durata 155 min. - Romania 2012. - Bim Distribuzione uscita mercoledì 31 ottobre 2012. MYMONETRO Oltre le colline * * * 1/2 - valutazione media: 3,50 su 39 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,50/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
Premiato con la Palma d'Oro nel 2007 per 4 mesi, 3 settimane, 2 giorni, il regista rumeno torna al Festival di Cannes.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una storia d'amore che parla del locale e dell'universale, orchestrando un dramma in cui si sommano l'incompetenza e il rifiuto della responsabilità
Marianna Cappi     * * * 1/2 -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Voichita e Alina sono cresciute insieme in orfanotrofio fino alla maggiore età. Successivamente, la prima è stata accolta nel monastero locale mentre la seconda è stata affidata ad una famiglia adottiva, dalla quale è scappata per andare in Germania. Ora Alina torna per portare via con sé anche l'amica, l'unica persona che abbia mai amato e da cui sia mai stata amata. Ma Voichita non è certa di voler lasciare la comunità religiosa. Intanto l'irrequietezza di Alina porta il prete e le sorelle a credere che sia malata o indemoniata.
Oltre le colline è prima di ogni altra cosa una storia d'amore, ed è da qui che il film trae la sua potenza. Un amore soffocato dalle regole imposte dal luogo che in una delle ragazze, l' "estranea", emerge drammaticamente e istericamente, come ogni sentimento forte rigidamente represso.
Il regista è partito da un fatto avvenuto in un convento sperduto della Moldavia, nel quale una ragazza ha trovato la morte in seguito ad un esorcismo, e ha trasformato la cronaca dell'evento in evento cinematografico, (ri)aprendo grazie agli strumenti del cinema ciò che la Storia aveva chiuso. Lo fa mantenendo lo stile della cronaca, ma entrando in essa in profondità, fino a farne un racconto seguendo il quale sentiamo il passare dei giorni, delle ore, dei minuti.
Come, appunto, in Quattro mesi, tre settimane, due giorni, Mungiu si focalizza ancora su due protagoniste femminili, fra le quali s'inseriscono un uomo e la sua autorità, ma il confronto si ferma qui. Oltre le colline, per la scrittura del quale il regista si è rifatto alle ricerche romanzate di Tatiana Niculescu Bran, interroga principalmente le conseguenze di una scelta, senza mancare di illuminare quanto ristretto possa essere lo spazio del libero arbitrio quando il peso della storia culturale e famigliare di una persona è così grande. La critica all'ideologia religiosa nei suoi estremi di cecità e ignoranza è evidente, ma il regista, con intelligenza, lascia parlare i fatti ed evita di trasformare il racconto in una ricerca di colpe e colpevoli, così come evita, a livello filmico, i toni del sensazionale o del melodrammatico.
Splendidamente fotografato, tanto negli esterni che negli interni da Oleg Mutu, il film sembra non parlare per forza o solamente della terra del regista, come è accaduto molto spesso fino ad ora nei titoli della nouvelle vague romena, ma fa questo e altro, parla del locale e dell'universale, scegliendo e orchestrando un dramma in cui si assommano pericolosamente l'incompetenza, il rifiuto della responsabilità e gli svantaggi biografici.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
OLTRE LE COLLINE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Premi e nomination Oltre le colline

premi
nomination
Festival di Cannes
2
0
* * * * -

Sulle metastasi del sistema

lunedì 5 novembre 2012 di fabrizio dividi

Il cinema di Mungiu colpisce per la sua potenza espressiva fatta di inquadrature lunghe e ipnotiche e da una recitazione realistica dominata da dialoghi che diventano parossistici contraddittori. Dopo l'asciutto "4 mesi, 3 settimane e 2 giorni" e il sarcastico "Racconti dell'età dell'oro" il suo ultimo lavoro premiato a Cannes come migliore sceneggiatura e migliori attrici, compie un passo verso un cinema più spiccatamente europeo, meno intriso di gusto continua »

* * * * -

Lo sguardo di voichita

sabato 6 aprile 2013 di florest

Ci si sente subito trapiantati in un credibile medioevo contemporaneo. Un medioevo senza colpevoli, con l'eccezione dell'ignoranza e dell'indifferenza, tenaci fili guida sia nel microcosmo del convento che nel contesto sociale esterno, quello 'normale'. Nessun colpevole ma tante vittime: quelle di una fede figlia soprattutto dell'ignoranza e della paura, le vittime dello stato (l'orfanotrofio dove avvengono abusi), le vittime delle famiglie, che abbandonano i figli continua »

* * * - -

Oltre il nostro modo di pensare

sabato 3 novembre 2012 di renato volpone

Oltrepassi le colline e ti trovi in un altro mondo, lasci dietro la città, le moderne comodità e ti ritrovi in un convento dove la vita è quella di secoli fa, niente luce elettrica, l’acqua viene raccolta dal pozzo, tanta fede e tanta superstizione. Voichita e Alina sono cresciute insieme in orfanotrofio, poi hanno scelto strade diverse, l’una all’estero a lavorare, l’altra nel convento. Alina torna per portare via con sé l’amica del cuore, continua »

* * * * -

Ghiaccio torbido

venerdì 9 novembre 2012 di Zoom e Controzoom

I 155 minuti del film, trascorrono in un’atmosfera glaciale e come ambiente e come stato d’animo. Sacro e profano si fondano in un torbido che si annuncia già all’inizio, ma che rimane  secondario e lieve rispetto alla più profonda tematica sulla quale si regge il film. La fede come alternativa possibile ad una vita senza calore umano, è sottoposto qui a tutte le pieghe amare delle bassezze umane di chi frustrato, deluso, abbandonato dalla civiltà continua »

voichita
"Chi parte per un viaggio, torna cambiato!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Oltre le colline

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 8 maggio 2013

Cover Dvd Oltre le colline A partire da mercoledì 8 maggio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Oltre le colline di Cristian Mungiu con Cosmina Stratan, Cristina Flutur, Valeriu Andriuta, Dana Tapalaga. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Oltre le colline (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 4,99 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 3,00 €
Aquista on line il dvd del film Oltre le colline

L'amore di Alina una storia vera di fede e libertà

di Natalia Aspesi La Repubblica

Come la racconta Cristian Mungiu, la Romania appare come il più desolato dei paesi europei, e si capisce perchè chi può la fugga e cerchi altrove normalità e serenità. In 4 mesi, 3 settimane e 2 giorni, che nel 2007 ha vinto la Palma d' Oro qui a Cannes, si trattava di una angosciosa storia di aborto clandestino negli anni del comunismo. Al di là delle colline, a democrazia avvenuta, è attraversato da disperazione, rassegnazione e follia come se nulla fosse cambiato. Dice il regista 42enne, faccia da bambino che non sorride mai: «Il nostro paese, come altri, è stato sottoposto a una serie infinita di atrocità e disgrazie, da rendere anche adesso le persone inerti e incapaci di reagire, per istinto di sopravvivenza». »

L'inquisizione ai tempi dell'Iphone

di Silvio Danese Quotidiano Nazionale

Le vie del signore sono infinite, come i modi di riconoscere e adottare la retta via. Don Seppia, ex parroco di Sestri Levante, dava droga ai minorenni in cambio di servizi sessuali. E’ un reato. Da ieri, se un vescovo ne ha notizia, può tacere, con la benedizione della Cei. La Chiesa ortodossa contempla l’universo del male in 464 peccati: «Ne manca solo uno, quello dell’indifferenza» dice il romeno Cristian Mungiu, Palma d’oro a Cannes tre anni fa per “3 mesi, 4 settimane, due giorni” e autore di “Al di là delle colline” (in concorso), storia vera di incoscienza civile della dottrina al monastero di Tenacu, estratta dal romanzo di Tatiana Bran. »

di Jacques Mandelbaum Le Monde

A Cannes, più che altrove, il confine tra adesione e rigetto è molto sfumato. Un sentimento che apre una crepa nella certezza dei nostri giudizi e che fa del festival un’esperienza filosofica. L’atteso terzo film di Cristian Mungiu (Palma d’oro nel 2007) racconta l’affinità elettiva tra due donne chiuse in un monastero. Primi segni di stanchezza? Scarso interesse verso il soggetto? In ogni caso la noia assale il critico. Una noia virtuosa, non devastante. Misteriosamente, il giorno successivo, il film torna a cercarlo: imponendo immagini e personaggi, rivelando tutta la sua ricchezza. »

di Alessandra De Luca Avvenire

Molti fischi hanno accolto poi il secondo film in competizione ieri, Beyond the Hills del rumeno Christian Mungiu, anche questo tratto da una storia vera che ha luogo in un remoto monastero di suore. Qui si rifugia Alina, venuta dalla Germania per cercare la sua amica Voichita, l’unica persona che abbia mai amato. Ma Voichita ha trovato Dio e non intende seguire Alina, agitata da una rabbia così violenta da sembrare posseduta da una forza maligna Spaventate le suore, guidate dal pastore, legano la ragazza e praticano un esorcismo che avrà però esiti drammatici. »

Oltre le colline | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Cannes (3)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 31 ottobre 2012
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità