Native

Un film di John Real. Con Giovanna Mandalari, Andrea Galatà, Nela Lucic, Alessia Leone, Doriana La Fauci.
continua»
Thriller, durata 98 min. - Italia 2011. - Whiterose Pictures uscita venerdì 9 marzo 2012. MYMONETRO Native * * 1/2 - - valutazione media: 2,72 su 16 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,72/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * 1/2 - - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
   
   
   
Con Native, l'appena ventiduennne regista John Real ha inaugurato il Festival Fantasy Horror Award 2011.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Dalla Sicilia un film low-budget ingenuo, ma non sciatto, con attori alle primissime armi
Marco Chiani     * 1/2 - - -

Tornata al paese natale per dirigere una clinica psichiatrica, Michela si trova presto invischiata in un mondo dai contorni sfumati dal quale emerge lentamente l'ombra del passato. Mentre il marito Andrea cerca di dare il giusto peso alle sue preoccupazioni, una sensitiva la metterà di fronte ad un inquietante verità: una "nativa" - donna dall'aspetto normale, ma dagli straordinari poteri malefici - sta cercando di prendere la sua anima. Per impedire che ciò accada, la giovane dottoressa dovrà scoprire al più presto dietro a quale volto si nasconde la terribile creatura e sconfiggerla.
Com'è caratteristico di ogni racconto, al ritorno a casa corrisponde una resa dei conti con la propria storia personale; nel caso in cui si tratti di un horror, poi, questa sarà avvolta negli oscuri legami che il protagonista ignorava di avere fino al momento in cui il solo contatto con le radici non innesca una reazione a catena da cui, alla fine, non potrà non riuscire totalmente cambiato. A questo discorso sulle origini del personaggio di Michela, lo script abbozza una riflessione sul passato profondo del luogo in cui avviene l'azione che, se fosse stata debitamente sviluppata, avrebbe potuto trasformare un piccolo film in qualcosa di memorabile: la Sicilia, il folklore, una storia contesa tra fantasia e realtà erano elementi più che sufficienti.
Ma le ambizioni rovinano tutto. La traccia, per così dire, etno-antropologica viene subito sopraffatta da sequenze di spavento ben dirette, ma viste fino alla nausea, da rimandi ai più triti thriller popolati da personaggi paranoici e, non ultimo, dal vano tentativo di impaginare parte della storia in un'ottica di gelosia amorosa. Nelle sue troppe anime, Native è comunque un film povero, ma non sciatto, ingenuo, ma mai insensato al netto della evidente cornice low-budget in cui si iscrive. Possiede, a suo modo, una sua stramba coesione, più compatta man mano che la storia procede, continuamente minata dalla performance di una squadra di attori alle primissime armi, spesso incapaci di dare la pur minima credibilità ai propri personaggi; non li aiutano certo i dialoghi, alcune volte troppo esplicativi, altre francamente privi di motivazione.
Forse memore della lezione dei cineasti degli anni Sessanta che anglicizzavano i propri nomi per favorire la diffusione del loro lavoro oltre i confini nazionali, il catanese Giovanni Marzagalli (classe 1988) firma la regia con lo pseudonimo di John Real. Stando alla didascalia iniziale e a quanto dichiarato nel pressbook "questo film si basa su una storia vera, che abbiamo dovuto riadattare alla visione cinematografica". Consigliabile solo a chi ha dimestichezza con le piccole realtà produttive.

Incassi Native
Sei d'accordo con la recensione di Marco Chiani?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
48%
No
52%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Native all'insegna del thriller horror

giovedì 8 marzo 2012 di Alfonso Nero

 Il Cinestar di San Giovanni la Punta ha ospitato l'anteprima dell'interessante e discusso film "Native" diretto dal giovanissimo regista John Real e prodotto da Emanuele Leone in collaborazione con la Fenice Films, distribuito in tutta Italia da Whiterosepictures. Un opera che incuriosisce per diversi aspetti. Quando ho saputo di questo film sono stato prevenuto: il genere poco trattato, il budget del film e l'età del regista. Giovanni Marzagalli, continua »

* - - - -

Tentativo fallito!!!

mercoledì 21 marzo 2012 di elena al�

Comincio col dire che mi dispiace dover dare dei commenti molto negativi sul film. Amo il cinema e ammiro chi fin da giovane vuole coraggiosamente avvicinarsi a questo difficile mondo, cosa che rappresenta un merito per il giovane regista. Ma il coraggio deve avere i suoi limiti... Giovanni Marzagalli (in arte John Real) a mio avviso ha preteso troppo da se stesso e dagli attori scelti per il film. E' evidente che non si tratta di professionisti (da notare l'assenza di dizione), che più continua »

* * * - -

La frontiera di una nuova realtà indipendente

domenica 11 marzo 2012 di Fabio Mesta

Sono andato a vedere questo film un pò per la curiosità smossa dalle notizie trovate in rete, un pò perchè amo molto in cinema paranormale e a parte alcuni interessanti prodotti usciti in questi ultimi anni (vedi Paranormal Activity), il mio pensiero volge al Sesto Senso di M. Night Shyamalan, difficilmente rivedrò un film di cosi rara bellezza. Sul fronte italiano, i medianici film sono spesso sottovalutati e piuttosto discussi, sembra quasi che al di là continua »

* * * * -

Un grande low budget

mercoledì 21 marzo 2012 di Garried78

Comincio dicendo di aver letto molto su questo film e stando a quanto... credo che il film meriti l'attenzione dei media ma sopratutto del pubblico italiano. Sono stato a vederlo al cinema uci ed ho finalmente visto un film italiano che per fotografia, regia, musiche e genere è diverso dal solito film all'italiana. Una nota di merito va a questo regista giovanissimo che ha diretto molti attori alle prime armi ed ha realizzato un film low budget che porta con sè delle scene continua »

Zaira
"Perseguitano le loro vittime evocando degli spiriti contro di loro...Fino a farle diventare pazze...Ma possono fare anche molto peggio."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
"Eppure non è del buio che bisogna avere paura..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

Cose da pazzi in manicomio

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Un giallo ai confini dell’horror, senza capo e ancor meno coda, ambientato in Sicilia. La bionda dottoressa Michela è arrivata a dirigere la clinica psichiatrica. Ma perché soffre di ricorrenti incubi? Frase storica: «Troppe persone sono suscettibili alla vista del sangue». Gli attori (se così si possono chiamare)? Forse li hanno scelti aprendo a caso l’elenco del telefono. Da Il Giornale, 16 marzo 2012 »

Native | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marco Chiani
Pubblico (per gradimento)
  1° | alfonso nero
  2° | garried78
  3° | fabio mesta
  4° | lorenzo.muscoso
  5° | alentus86
  6° | elena al�
Rassegna stampa
Massimo Bertarelli
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
Uscita nelle sale
venerdì 9 marzo 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità