Saw - L'enigmista

Film 2004 | Thriller 100 min.

Regia di James Wan, Darren Lynn Bousman. Un film con Cary Elwes, Danny Glover, Monica Potter, Makenzie Vega, Leigh Whannell, Tobin Bell. Cast completo Titolo originale: Saw. Genere Thriller - USA, 2004, durata 100 minuti. Uscita cinema venerdì 14 gennaio 2005 - MYmonetro 3,21 su 274 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Saw - L'enigmista
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Due uomini si trovano in una stanza, uno contro l'altro. Si conoscono, si fidano, si odiano. E la voce registrata di una terza persona, di uno sconosciuto, li inquieta, li conduce al limite, ai confini della morte. In Italia al Box Office Saw - L'enigmista ha incassato 5 milioni di euro .

Saw - L'enigmista è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,21/5
MYMOVIES 1,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,57
CONSIGLIATO NÌ
Un film che ha fatto discutere, un thriller inquietante.
Recensione di Mattia Nicoletti
Recensione di Mattia Nicoletti

Una stanza livida, sporca. Due uomini incatenati ai due lati, distanti, che non sanno perchè si trovano in quel luogo, e un corpo senza vita tra di loro, al centro di quello spazio spettrale. Una voce sconosciuta, attimo dopo attimo, centellina loro indizi, che svelano le loro identità, i loro segreti, il loro passato, schierandoli senza via di scampo l'uno contro l'altro.
Oggi il cinema horror vive un momento complesso, sia in termini di creatività (gli stereotipi del genere sono sempre in agguato e banalizzano gran parte dei film) che in termini di comunicazione, poiché la carica di violenza e di efferatezze che connotano i lungometraggi, sono oggetto di discussione soprattutto in relazione al pubblico giovane che ne è attratto e affascinato. È palese che tanto più le situazioni sono assurde e poco verificabili, tanto più l'evasione della realtà anche se densa di sangue, di atroci assassini, di serial killer, ha una valenza principalmente "positiva", forma di liberazione della tensione direttamente sul grande schermo. Quando però la violenza è gratuita, utilizzata non come mezzo narrativo, ma come semplice effettaccio, la sua giustificazione diviene difficile.
Saw - L'enigmista, è un film che ha fatto discutere, mettendo lo spettatore di fronte a posizioni mentali al limite, dirette alla semplice sopravvivenza, a cui si tende senza mezzi termini (si pensi ai protagonisti di Alive, costretti, per continuare a sperare, a mangiare carne umana, fra l'altro di persone amiche). Questo status mentale è nell'incipit dell'opera di James Wan, che costruisce un'ambientazione e un'atmosfera claustrofobiche, ponendo due uomini, uno di fronte all'altro in condizioni di impossibilità di agire. È qui che l'inquietudine di Saw - L'enigmista è vincente, sebbene estrema. Nel susseguirsi degli eventi, la sceneggiatura si trasforma e si perde nei canoni del genere, diluendo l'impatto e la forza iniziale in una storia di ordinaria follia, con una dose non indifferente di splatter. Qui si pone il dilemma di quanto un film debba venire valutato per gli elementi positivi, e quanto invece lo sviluppo della trama possa influire pesantemente sul giudizio finale.
Saw - L'enigmista, parte da un'ottima idea, su cui ha costruito la campagna di comunicazione, ma non è sufficiente per dichiarare che sia un'opera totalmente riuscita. Nel cinema, bisogna esplorare strade nuove, quando però si ha di fronte un bivio, scegliere quello giusto è un'impresa ardua quasi come la sopravvivenza.

Sei d'accordo con Mattia Nicoletti?
Recensione di Pino Farinotti
giovedì 4 gennaio 2007

Nelle sale italiane è approdato Saw - L'enigmista, thriller-horror, che stabilisce il record della violenza. Citiamo due nomi: James Wan, regista e sceneggiatore, e Leigh Whannell, sceneggiatore. Esordienti. Li citiamo perché vengano, in futuro (perché certamente avranno un futuro) evitati. Il regista ha dichiarato (ridendo): "voglio che la gente sia molto scossa, quando uscirà dal cinema, totalmente scossa. È questo il mio scopo". Le gente (non tutta certo) è uscita dalla sala non "scossa", ma animata da sentimenti "diversi", ben più intensi e peggiori. Chi scrive (che ha visto e scritto molto) è uscito soprattutto con una convinzione: il confine è stato sorpassato. Ogni autore si pone sempre un compito, che è quello di incidere su chi vedrà l'opera. Questi due, cinicamente, ridendo appunto, si sono posti quello dei record: di violenza, di delirio e tutto il resto.
Ci si mette a tavolino e si decidono i record: le budella estratte, la tortura alla bambina, come usare la sega (Saw vuol dire sega), e cento particolari come questi. Si tratta di superare quelli di prima: Tarantino, Carpenter, Craven, i maestri, erano arrivati fino lì, noi andiamo oltre. Le budella fuori dalla pancia si sono già viste, noi gliele mettiamo in mano. Ma i tre citati sopra hanno dell'altro, sono autori veri, Tarantino è il talento che sappiamo, malignetto ma ironico per lo meno, Carpenter ha "reinventato" la fantascienza, Craven, prima che regista, era stato docente di letteratura. Ma da dove viene l'educazione sentimentale di Wan e Whannell? Dai maestri della letteratura e del cinema, o piuttosto da videoclip che sono la summa e la sintesi del mucchio horror precedente e che andrebbero letti e filtrati possedendo la giusta cultura di base?
Come sempre vale il racconto più che l'astrazione. Il "pretesto" di tutto viene da due uomini che si ritrovano incatenati in una cantina (water pieno di tutto e naturalmente ci vanno messe dentro le mani, un cadavere maciullato che si rialzerà alla fine, e sempre il sangue presente come costante normale e quotidiana). Uno dei due, per salvarsi, dovrà uccidere l'altro. Per il resto la sceneggiatura è sbrindellata e incomprensibile, al servizio, episodicamente, delle invenzioni da record. Eccone alcune: un uomo nudo e grasso ( c'era già in Seven, ma qui si fa di meglio, appunto) potrà salvarsi uscendo da una gabbia di ferro, filo spinato, punte, molle e così via. Ci si butta contro fino a farsi uscire i succhi gastrici.
Una donna si sveglia con uno scafandro (studiato naturalmente per terrorizzare) che scoppierà se lei non lo aprirà con una chiave che si trova nello stomaco del cadavere lì per terra. Con un coltello la donna apre la pancia, estrae gli intestini, ma c'è la sorpresa, l'uomo non è morto, è solo narcotizzato. Uno dei due incatenati sente, al cellulare, le voci della moglie e della figlia (sette anni) torturate dal maniaco. Il telefono gli sfugge di mano. La catena, al piede, gli impedisce di raggiungere l'apparecchio, pieno di urla strazianti. Vicino c'è (ma guarda) una sega. L'uomo comincia ad amputarsi il piede. Mentre mamma e bambina continuano ad essere torturate, due individui, un altro maniaco e un ex poliziotto, sanguinolenti e urlanti si rincorrono per raggiungere e uccidere l'uomo che non finisce mai di tagliarsi il piede. E via di questo passo. Tutti record.
La sensazione è che questo film determini il punto di non ritorno. Forse, davvero, non c'è più il carburante per, diciamo con termine addolcito, salvaguardarsi.
Erica e Omar che uccidono mamma e bambino potrebbero essere una sequenza di questi film. Ed è probabile che l'educazione sentimentale dei fidanzatini di Novi venga anche da lì. Solo che la mattina dopo, l'horror, l'effetto speciale non si era esaurito, mamma e figlio erano all'obitorio, mutilati e dissanguati.
Forse è il momento che questo "problema" venga affrontato. La storica campagna contro il fumo esiste e produrrà risultati. Ma il fumo qualche superstite lo lascia. Film come questo non ne lasciano. Soprattutto fra i giovani e giovanissimi. Non è demagogia e non è censura. È salute pubblica.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
SAW - L'ENIGMISTA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,29 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 15 ottobre 2010
Sixy89

Uno dei miei film preferiti, da amante dei thriller, ho trovato Saw l'Enigmista un film a dir poco geniale! Saw l'enigmista apre la strada a una serie di film thriller diversi dal solito, dove lo spettatore finisce per immedesimarsi nel carnefice e non nelle sue vittime. Non è più la sfrenata corsa dei protagonisti per fuggire dall'incubo di uno squartatore o chissà [...] Vai alla recensione »

martedì 12 maggio 2009
Slasher Master

Il film parte decisamente da uno sviluppo interessante. Il regista riesce a coinvolgere lo spettatore immediatamente, dato che sceglie di incominciare la sua storia con un risveglio. Un risveglio che appare quasi una nascita, una prima comparsa in un mondo nuovo. I due protagonisti si ritrovano in un terribile contesto: apparentemente non si conoscono, sono nelle mani di un pazzo psicopatico e nel [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 settembre 2014
Paolo Salvaro

(Vi prego di portare pazienza, ma non sarò affatto breve.   Anzi, questa sarà la mia più prolissa recensione, perchè vi è parecchio da dire ...)   Cari pargoletti, benvenuti alla prima lezione di cinema.  Pronti ad imparare alcune cosucce?  Inanzitutto vediamo di chiarire una cosa che non mi sembra sia evidente a tutti coloro che hanno recensito [...] Vai alla recensione »

domenica 21 ottobre 2012
KillBillvol2

Primo della lunga serie di film horror splatter, è un thriller ad alta tensione low budget. Al contrario degli altri, il sangue scorre, ma non in fiumi, aumentando la tensione, pur con una storia semplice, ma incisiva. Deve molto di più al grande thriller Se7ev che al capostipite della porno tortura Hostel. Due uomini si risvegliano legati in un grande bagno con un cadavere con loro. Vai alla recensione »

mercoledì 11 agosto 2010
Viola96

per chi stesse cercando di dare una risposta decente alla domanda sul miglior horror degli anni 0,Saw l'enigmista è sicuramente una delle migliori pellicole.Il film ci spinge nei meandri della nostra mente e a chiederci:Sarei disposto a tagliarmi un piede pur di aver salva la vita?Non c'è risposta perchè nell'infinito clima di suspance che ci dà la bellissima [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 settembre 2012
gigiesse

Premetto che non sono un appassionato di thriller/horror. Indipendentemente da ciò, ho trovato questo film piuttosto scadente e noioso. La trama, a parte l'ultima scena, è banale e la recitazione è scadante. Per creare suspance (ingrediente fondamentale per questo genere di film) non basta fare vedere sangue e gente che urla, ma servono colpi di scena, musica appropriata e tutti quegli strumenti che [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 maggio 2010
re sole

bellissimo film con suspance e una bella storia che fa riflettere sulla vita un must

venerdì 22 gennaio 2010
Roberta Gilmore

assolutamente perfetto, un thriller/horror/splatter perfetto. i sequel un pò annoiano (soprattutto il secondo), ma il prototipo del genere è davvero perfetto... consigliato a chi non ha paura, ovviamente!!! al cinema un sacco di persone saltavano di continuo dalle sedie quando lo vidi ahahahahaha

mercoledì 19 settembre 2012
4ng3l

Coloro che danno una stella, va bè i giudizi di infernale qualità, ma obbiettivamente dare una stella è patetico e decisamente ridicolo. Tecnicamente non ha difetti, ci sono colpi di scena a non finire e le scene horror sono l'essenza della tortura, sciocccanti, agghiaccianti e mai banali. Idea travolgente e terrificante, o lo fate per attirare squallidamente attenzione, squallidame [...] Vai alla recensione »

mercoledì 5 settembre 2012
DarkEnry

 Io non sono un grande fan del genere ma questa volta sono rimasto davvero impressionato...in senso positivo. Il film non si basa sulle torture (cosa che succederà nei seguiti) ma si basa sulla psicologia dei personaggi e sulla suspence senza andare mai nel ridicolo. Un finale davvero a effetto e inaspettato.

sabato 29 maggio 2010
idro.90

Non ho mai visto nessun film che è riuscito a farmi emozionare così tanto come Saw l'enigmista. La fusione di un thriller con un giallo ed un horror viene perfettamente interpretata dal cast con effetti speciali talmente ben fatti da far sì che agli spettatori sembri di sentire il dolore provato durante le "torture-prove" dell'enigmista. Non sono d'accordo con chi lo critica senza aver visto tutti [...] Vai alla recensione »

domenica 21 febbraio 2010
andre89LOST

Rare volte ho messo cinque stelle a un film. Mai per un thriller/horror. E' il film più inquietante piu teso piu bello che io abbia mai visto (mi rifersco rispetto al genere, ovvio). Colpi di scena spaventosi. Musica inquietante, storia stupenda. Cosi si fa un film. Nel cast, michael emerson, il ben di LOST (doppiato nel film in maniera orribile). VOTO:9

domenica 1 luglio 2012
vatican97

Davvero un capolavoro. Fantastico: le atmosfere, la tensione, la disperazione delle vittime consapevoli della loro fine. Cast altrettanto ben scelto

giovedì 30 giugno 2011
Cenox

Il mio non è un voto al film ma alla saga che è sicuramente tra le migliori in assoluto del genere horror, solo gli ultimi film denotano un pò di stanchezza ma i primi son imperdibili. Se guardate solo questo primo film rimarrete sicuramente sorpresi dal finale inaspettato (che sarà una costante dei film della serie) ma non potrete godere appieno di tutti i dettagli che [...] Vai alla recensione »

domenica 6 giugno 2010
hoffman

un film completamente diverso dagli altri thriller con una gran dose di suspance, e una storia che fa riflettere sul dono della vita. IL FILM DELL'ANNO

giovedì 10 dicembre 2009
ultimoboyscout

Un mix di horror, thriller, azione e un pizzico di splatter ed ecco servito un film a mio avviso fantastico!! In quietante, sadico fino all'estremo, brutale e spietato ma logico e mai banale: mi ha profondamente colpito nonostante non sia un amante del genere. Assolutamente convincente la regia come le interpretazioni. Il tutto fila via liscio e piacevole mantenendo altissima l'attenzionedello spettatore [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 giugno 2012
Alex41

Saw è un grande film, assolutamente imparagonabile agli altri sequel (soprattutto gli ultimi due), girato con un budget molto basso e con pochi attori che hanno tenuto su una storia veramente pazzesca, con un terribile finale mozzafiato. Ma è bellissima anche la colonna sonora, assolutamente un capolavoro. Nel suo genere questo film è un vero gioiello, giustamente diventato un cult.

martedì 12 gennaio 2010
Shadow

Ottimo horror/thriller ispirato a Seven. Una trama veramente intrigante e ricca di colpi di scena. Se fosse solo per questo meriterebbe 5 stelle piena, ma naturalmente alcuni errori narrativi e dialoghi mal recitati calano la valutazione. Rimane un ottimo film ma sicuramente sarebbe potuto essere migliore se si fossero impegnati di più a farlo.

giovedì 10 settembre 2009
bastardobuono

Ho letto farie recensioni e ho visto che molti di voi lo difendono altri lo criticano... A mio parere il film è molto bello (naturalmente bello riferito a un horror...) pieno di colpi di scena ed è imprevedibile, a molti film horror invece sai già come finirà il film dopo che ne hai visto una buona metà. Se siete preoccupati riguardo la violenza del film posso dirvi che non credo proprio che i "giovani [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 luglio 2009
straycat3

Non c'è che dire. questo è uno dei più grandi capolavori del thriller ma prodotti da 20 anni ad oggi. Più di "Shinning", più de "Il Silenzio degli innocenti".E qualcosa che va oltre. Un costante crescendo di tensione psicologica fino alla scena culmine magistralmente orchestratain modo da noon scadere nello splatter (e chi l'ha visto sa bene di che cosa parlo).

domenica 17 aprile 2011
Chris98

Davvero un ottimo film... E' il primo thriller con tensione altissima ma che non spaventa molto;ci sono ben due protagonisti che compaiono per tutto il film, eppure l'attenzione è concentrata su un altro personaggio, Jigsaw, nel quale tutti ci immedesimiamo. ll finale era davvero inaspettato, nonostante il film fosse pieno di indizi. Indimenticabile!

martedì 4 gennaio 2011
ORFEO

Si tratta di un ottimo thriller, molto teso che ha qualche debito anche col cinema di Dario Argento (ad esempio nella scena in cui Adam a casa sua trova il pupazzo che ride) e con qualche altro thriller ma ha comunque un buon ritmo.

mercoledì 22 luglio 2009
dian71cinema

MERITA UN QUATTRO STELLE QUESTO LAVORO BEN CONFEZIONATO SICURAMENTE UNO DEI CAPOLAVORI DEL DECENNIO RICCHI SPUNTI INTERPRETATIVI TENGONO LEGATO LO SPETTATORE SULLA SEDIA OTTIMA L'INTERPRETAZIONE, LE LUCI, LE AMBIENTAZIONI CLAUSTROFOBICHE E LA CREATIVITA' NELLO SCENARE GLI OMICIDI. IL FINALE E' DI RARA CAPACITA' POCHE PAROLE PER UNA VALIDA PELLICOLA DA SEGUIRE.

sabato 21 aprile 2012
4ng3l

Dopo Martyrs ecco l'horror più bello mai creato, in seguito c'è tanta competizione ma i primi due sul podio non si discutono. Un film che è poco definirlo tale, è un'opera totale e totalmente bella, eccelle anche nella più piccola impercettibile sfumatura e rimane impressa indelebilmente nella mente dello spettatore. Irrinunciabile.

venerdì 4 novembre 2011
jessy86

giovedì 25 agosto 2011
peppe97

Un trhiller a carattere splatter che, rispetto ai suoi sequel riesce a colmare tutti gli aspetti grazie ad un certo numero di flashback: il film parte dal niente (la scena iniziale un po' confonde) ma poi la trama va via via sviluppandosi in modo che tutti gli spettatori possano assistere alla pellicola sforzandosi meno. Alcune scene lo rendono cruento, ma il bello arriva nel finale con una vera e [...] Vai alla recensione »

martedì 11 luglio 2017
Francis Metal

Qui se la prendono con Farinotti perché ha scritto una recensione "negativa" ma è stato anche gentile. E' un film con una sceneggiatura che non regge... c'erano delle scene forti soprattutto alla fine che non solo si potevano evitare ma sono state palesemente messe per impressionare. Una delle cose più ridicole è che ogni volta che i due protagonisti [...] Vai alla recensione »

giovedì 11 maggio 2017
vighi

Non horror ma direi "thriller splatter". Idea molto interessante ed alternativa con gran colpo di scena finale. Tiene avvinti dall'inizio alla fine. Non capolavoro ma sopra la media del genere..Consigliata la visione... agli stomaci piuttosto forti pero'...Per dare un voto direi sette e mezzo.

sabato 1 marzo 2014
Filippo Catani

Due persone si risvegliano improvvisamente in una stanza piccola e sporca. I due sono incatenati uno di fronte all'altro e in mezzo a loro c'è una persona riserva a terra in un lago di sangue. I due capiscono ben presto di essere vittime di un sadico serial killer. Primo episodio di quella che poi è diventata una serie quasi infinita, questo film è disturbante ma prende allo stomaco lo spettatore. [...] Vai alla recensione »

sabato 29 giugno 2013
asrdrubale03

inquietante, la storia regge bene

lunedì 4 aprile 2011
peppe97

E? un film da non sottovalutare! La trama e la locandina potrebbero ingannarci ad un film dell'orrore,ma io credo che esso si trova ai margini del thriller. Certo molti aspetti tendono all'orrore (colonna sonora,suspense,personaggi e ambienti tipici del genere),ma rispetto ai suoi sequel,questo è meno splatter,e quindi più appassionante e che crea curiosità.

lunedì 6 luglio 2009
Makky

5 stelle per uno degli Horror più belli che abbia mai visto, se non il migliore. La storia è molto ben articolata e riesce sempre a ingannare il telespettatore lasciandolo sorpreso e pieno di suspence e curiosità. Veramente un capolavoro il finale che è riuscito a creare una vera e propria "dipendenza" negli appassionati che tutti gli anni si riversano nei cinema per vedere la continuazione della saga. [...] Vai alla recensione »

domenica 12 aprile 2009
ibracadabra 8

partiamo con il dire,che è l'unico horror ,triller un pooo spatter ,con un filo,(psico)logico,rispetto ad altre scifezze.se siete d'accordo somilia un po nella sostanza al geniale "SEVEN" ossia chi sbaglia paga ,prima o poi e in maniea atroce aimè.cmunque un film girato ottimamente.E IL COLPO FINALE DA "NON C CREDO". DA VEDERE:::::

lunedì 4 agosto 2014
giulio2000

Saw. Una sola parola,e tutto diventa complesso più di quanto già non lo era prima. Cosa ti passa per la testa, quando ti ritrovi incatenato in una stanza,con una persona che forse conosci appena ed un cadavere cosparso di sangue al centro della stanza? Questo film è un vero e proprio colpo di genio,e se le cose cominciano a farsi più complicate di prima, vuol dire che hai capito qualcosa.

martedì 23 giugno 2009
Salvatore Vitale

Saw e' un film con una storia precisa e anche complessa nel suo piccolo. Si puo' dire che non e' altro che la storia di un killer ma costruita in un modo preciso per far arrivare il publico alla fatidica ed insolita conclusione della quale non ci aspettavamo. Questo film e' un horror anormale perchè complesso e non e' il solito horror o splatter allo stile Tarantino (riferendosi soprattutto alla saga [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 giugno 2009
alexdelarge

esempio di film trash di successo.darà il via ad una delle saghe più inutili della storia del cinema.

giovedì 2 maggio 2013
corazzataKotiomkin

Non mi sembra di esagerare dicendo che il finale di Saw è uno dei migliori mai visti nel panorama cinematografico degli ultimi anni. Azzarderei paragonarlo (solo il finale, si intende) addirittuara ad un capolavoro del genere horror come Psycho per la capacità che possiede di "spiazzare" ed offrire allo spettatore un validissimo motivo per restare a fissare lo schermo, a bocca [...] Vai alla recensione »

sabato 5 gennaio 2013
jack rabbit

Questo è stato uno dei film più belli che io abbia mai visto.Lo ammetto l'ho visto per sfida con i miei compagni che credevano che fossi un fifone ma dopo mi sono reso conto che la trama nonostante sia piena di scene di violenza cruda è magnifica e il finale (purtroppo rovinato dalla recensione qui sopra) è a dir poco spettacolare

venerdì 11 febbraio 2011
Keanu

Un buon thriller, enigmatico e con una sufficiente dose di tensione. Per gli amanti del genere è un ottimo prodotto !!!!!!

sabato 29 agosto 2009
PalindromeRossa

Film stupendo! Sulla scia di "Seven" e "I soliti sospetti". Non lo definirei un horror ma un triller a tinte molto forti. Assolutamente da vedere.

giovedì 14 giugno 2012
ciccio benzina

noioso , prevedibile in alcune parti e ripetitivo . voto : 5.5

mercoledì 14 settembre 2011
tiamaster

1:è un film per perversi,che godono nel vedere la gente ammazzata in maniera barbara. 2:la trama è inesistente,ed è prevedibile. 3:la recitazione è pessima. 4:non fa paura per nulla. CONCLUSIONE:detto cio si può capire che è un film sadico,è SENZ ALTRO MEGLIO DEI SUOI SEQUEL,ma rimane sadico e da evitare in quanto qualcuno potrebbe capire saw.un film sciatto.

martedì 13 luglio 2010
keepitMello

Nonostante io sia un grande fan della saga di Saw, devo dire che questo primo capitolo mi ha lasciato deluso... Molto piatto e noioso, è quello che definisco il peggiore della serie... Non ha niente di particolarmente interessante. In pratica, a mio parere, un ora e mezza (o poco piu) di noia.

giovedì 4 marzo 2010
nick castle

Peccato, peccato davvero sprecare così un occasione d'oro. Poteva essere il nuovo silenzio degli innocenti, mentre questo è dei mediocri, che per giunta non stanno neanche zitti e continuano a sfornare seguiti. Comunque, questo è uno degli esempi, su come si può banalizzare un buon soggetto. E' la storia di partenza è buona, peccato che il film risulti orchestrato abbastanza male, e non mi riferisco [...] Vai alla recensione »

Frasi
Quando sei all inferno solo il diavolo può aiutarti…
Una frase di John; Jigsaw (Tobin Bell)
dal film Saw - L'enigmista - a cura di ALI
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Sceneggiato da una coppia di giovani australiani (uno vi recita, l'altro dirige), Saw - L'enigmista è il "Seven" dei poveri. Espressione da non intendersi in senso riduttivo: semplicemente, è costato un pugno di dollari (che ha moltiplicato ai botteghini) e tuttavia riesce a passare il filo del rasoio sui nervi scoperti di chi lo guarda, come faceva il film - infinitamente più costoso - di David Fincher. [...] Vai alla recensione »

Pier Maria Bocchi
Film TV

Saw significa sega, oppure segare. Ma è anche il passato del verbo see, ovvero vedere. Tutti i significati c’entrano ecco-me col film di James Wan, che mette in pista un serial killer appassionato di sfide. Le sue vittime devono cavarsela risolvendo un rebus di sopravvivenza: per esempio, due uomini incatenati in una stanza dove giace un cadavere con la testa spappolata; uno dei due, se vuole continuare [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Horror barbaro che condensa ogni violenza, mistero e raccapriccio del genere, «Saw l'enigmista» di James Wan è un'antologia di atrocità. Nella semioscurità costante o in una livida luce azzurrata, prigioniere in un sotterraneo, alcune persone vengono costrette da un killer, con la speranza di salvarsi, a giochi di morte. Due uomini giovani, incatenati al muro all'altezza della caviglia, debbono uccidersi [...] Vai alla recensione »

Leonardo Jattarelli
Il Messaggero

Proviamo a venirne a capo di Saw - L’enigmista ponendo sul tavolo le tessere di un puzzle. La paura dell’ignoto. L’impossibilità di sapere dove ci troviamo. L’immobilità forzata che diventa paralizzante anche per la mente. Il pericolo accertato che al di là dell’“ignoto”, qualcuno sta per sterminare la tua famiglia. James Wan, il regista dell’horror in questione, questi indizi ce li mette l’uno accanto [...] Vai alla recensione »

Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

Saw L’enigmista, che usurpa il nomignolo di un supernemico di Batman, è un titolo dirottante. Anche qui c’è un criminale che parla per indovinelli, ma si chiama Jigsaw; e «saw» è proprio la sega, utilizzata in maniera atroce nel sottofinale. Chi ci arriva se ne accorgerà: ma non tutti resisteranno fino in fondo: il film è irritante. Opera prima di due giovani australiani a Hollywood, il regista James [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 gennaio 2005
Adriano De Carlo

Vale la pena di riportare le dichiarazioni del neoregista James Wan a proposito del suo film Saw - L’enigmista: «Voglio che la gente sia molto scossa quando uscirà dal cinema, totalmente scossa». Purtroppo ciò che lui vuole in qualche modo si avvera, si esce dal cinema scossi, ma per l’indignazione. Qualcuno dovrà pure occuparsi di certi film importati al solo scopo di fare cassetta, logico.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati