Hotel Meina

Un film di Carlo Lizzani. Con Benjamin Sadler, Ursula Buschhorn, Danilo Nigrelli, Marta Bifano, Federico Costantini.
continua»
Drammatico, durata 110 min. - Italia 2007. - Mikado uscita venerdì 25 gennaio 2008. MYMONETRO Hotel Meina * * - - - valutazione media: 2,26 su 41 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,26/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
Trailer Hotel Meina
Il film: Hotel Meina
Uscita: venerdì 25 gennaio 2008
Anno produzione: 2007
   
   
   
Il racconto della strage di 54 ebrei sfollati dalle cittadine del Lago Maggiore da parte di una divisione SS di Hitler. Dall'omonimo romanzo di Marco Nozza.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un compitino svolto con cura e buone intenzioni che non riesce però a sollevarsi dal didascalismo didattico da fiction televisiva
Chiara Renda     * * - - -

Tutto inizia nel 1953 sul Lago Maggiore, dove una ragazza si tuffa nei tragici ricordi di dieci anni prima. Quando, ancora adolescente, Noa (questo il nome della fanciulla) viveva lì con la sua famiglia all'hotel Meina, hotel di proprietà del padre, ebreo con passaporto turco e quindi cittadino di un paese neutrale.
Subito dopo l'annuncio dell'armistizio dell'8 settembre tra gli Alleati e l'Italia, la vita di Noa, della sua famiglia e di tutti gli ospiti dell'albergo viene sconvolta dal brutale arrivo di un plotone delle SS, che rinchiude gli ebrei costringendo tutti a una settimana di terrore e attesa. Drammaticamente combattuti tra il desiderio di fuga e la speranza della fine della guerra, i prigionieri vivranno un'assurda settimana chiusi in questa lussuosa gabbia di paura e dolore che è l'Hotel Meina.
Tratto dal libro di Marco Nozza, a sua volta ispirato a fatti tragicamente e realmente accaduti, Hotel Meina porta avanti l'indagine di Carlo Lizzani sulla storia italiana, in particolare su fascismo e antifascismo, con un'attenzione e un notevole rispetto (che mai sconfina nella retorica) per la memoria delle vittime. Il regista del letterario Fontamara e del manifesto partigiano Achtung! Banditi! pecca proprio però nell'eccessiva adesione al testo letterario, aggiungendo ben poco pathos, personalità ed emotività ai fotogrammi di questa tragedia umana.
L'impressione è quella del compitino svolto con cura e buone intenzioni, che non riesce però mai a sollevarsi dal didascalismo didattico da fiction televisiva, nemmeno quando si sofferma sull'amore spezzato della protagonista o quando si immerge - letteralmente - nel catartico ma freddo "bagno di ricordi" finale di Noa. Due stelle per l'impegno.

Incassi Hotel Meina
Sei d'accordo con la recensione di Chiara Renda?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
33%
No
67%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Hotel Meina

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
2
David di Donatello
0
2
Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Hotel Meina adesso. »

NEWS | Il film di Carlo Lizzani esce in occasione delle celebrazioni della Giornata della Memoria.

La strage dimenticata

mercoledì 23 gennaio 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Hotel Meina: la strage dimenticata Nel 2005 il giornalista Marco Nozza dava alla luce "Hotel Meina. La prima strage di ebrei in Italia", dove ricostruiva, attraverso testimonianze dirette, la convivenza tra gli ebrei e una divisione delle SS nel settembre 1943 in un albergo affacciato sul Lago Maggiore. Liberamente tratto dal saggio di Nozza, il film di Carlo Lizzani - adattato per il cinema dagli sceneggiatori Dino e Filippo Gentili e da Pasquale Squitieri - arriva sul grande schermo in occasione della Giornata della Memoria, dopo essere stato presentato con successo lo scorso settembre alla Mostra del cinema di Venezia.

di Massimo Lastrucci Ciak

Anno 1943. Al prestigioso Hotel Meina, affacciato sul Lago Maggiore lato piemontese e gestito da un ebreo con passaporto turco (Danilo Nigrelli), vivono alloggiate alcune famiglie ebree e ricchi sfollati "ariani". L'8 settembre li illude, l'arrivo del comandante delle SS Hans Krassler (Benjamin Sadler) provocherà invece una delle tante sporche tragedie che hanno insanguinato l'Italia. E i fatti rivivranno per noi, attraverso la memoria di Noa Benar (Ivana Lotito), la figlia dell'albergatore. Appassionatamente legato al cinema storico di impostazione nazional-popolare, Lizzani rilegge una storia vera, colora di fiction i fatti, cerca di bilanciare la bestiale ferocia nazista con l'introduzione di una partigiana tedesca (Ursula Buschhorn) che ammira Altiero Spinelli. »

"Hotel Meina" di Carlo Lizzani

di Dimitri Buffa L'Opinione

Se uno va a vedersi oggi su internet il sito dell'hotel Meina sul lago Maggiore trova la seguente didascalia: "...splendida villa in stile fine Ottocento affacciata direttamente sul lago e immersa in un parco secolare. Situato sulla riva piemontese del lago Maggiore a pochi chilometri da Stresa e Arona, l'albergo offre una spiaggia privata con attracco per motoscafi e piscina". Non una parola su quella terribile storia di ebrei uccisi e gettati nel lago raccontata prima nel libro del giornalista Marco Nozza e poi messa su pellicola dal regista Carlo Lizzani nell'omonimo film nelle sale italiane dal 25 gennaio. »

di Vanja Luksic Le Soir

Uscito sugli schermi in concomitanza con la celebrazione della Giornata della memoria, il film di Carlo Lizzani racconta con molta sobrietà ed efficacia – come sa fare uno degli ultimi rappresentanti (86 anni in aprile) della grande epoca del cinema italiano – una storia agghiacciante. Lo sterminio di un gruppo di ebrei, nel settembre del 1943, dopo l'armistizio. Non ci sono treni blindati né campi di concentramento. Niente immagini cupe, solo un piacevole e confortevole albergo sul lago Maggiore. »

Lizzani e il dovere della memoria

di Massimiliano Zampini Ventiquattrominuti

La memoria storica è un dovere morale. Lo riafferma un decano del nostro cinema, Carlo Lizzani, che torna per raccontare una pagina dell'orrore nazista in Hotel Meina. È la storia vera di un gruppo di ebrei scovati dalle SS, appena dopo l'8 settembre, sul lago Maggiore in un albergo dove erano ospiti. Confezione e scrittura sono un po' da fiction, ma il film è efficace e a tratti intenso nel restituire l'angoscia e la paura di chi non poteva immaginare il tragico destino che lo attendeva. Da Ve »

Hotel Meina | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (2)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Video
1|
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 25 gennaio 2008
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità