Advertisement
Soffocare: storia di un sessodipendente alla ricerca del perfetto bellissimo niente

Dietro l'apparente laidezza, l'opera prima di Clark Gregg nasconde profondità e dramma umano.
di Tirza Bonifazi Tognazzi

Una commedia tragicomica
Sam Rockwell (47 anni) 5 novembre 1968, Daly City (California - USA) - Scorpione. Interpreta Victor Mancini nel film di Clark Gregg Soffocare.

martedì 12 maggio 2009 - Incontri

Una commedia tragicomica
Per Chuck Palahniuk, classe 1962, autore di "Fight Club" (con il quale ha conosciuto la celebrità nel 1999 grazie alla trasposizione cinematografica di David Fincher) la letteratura è un viaggio che ti cambia costantemente, come la vita. Tra le righe (o sopra le righe) dei suoi romanzi, comunque, c'è sempre una sottile e talvolta feroce critica a una società - la nostra - in cui gli esseri umani sono schiavi illusi di essere liberi. La schiavitù è anche al centro di "Soffocare" dove non manca l'elemento del gruppo di terapia sviluppato questa volta intorno alla sesso-dipendenza. Nel libro di Palahniuk la sofferenza è vista come un vezzo della gente che preferisce consumarsi nei problemi per continuare a lamentarsi invece di giungere alla conclusione che a volte i problemi altro non sono che una produzione della propria mente e del proprio essere. A sette anni dall'uscita del romanzo l'attore Clark Gregg si confronta con le sue pagine per esordire in lungo con una commedia tragicomica che dietro l'apparente laidezza nasconde profondità e dramma umano.

Adattare Soffocare
Clark Gregg: Conoscevo Chuck Palahniuk, avevo amato molto "Fight Club". Sebbene non mi ritrovassi nella trama di "Soffocare" - mia madre non è come Ida e non ho mai lavorato in un villaggio del 1700 - c'era qualcosa nel romanzo che sentivo terribilmente familiare e assolutamente inedito nel modo in cui veniva rappresentata la sessualità, come se fosse un fenomeno altro, ovvero l'ossessione del consumatore, e lo trovavo interessante a livello politico. Allo stesso tempo ho trovato estremamente straziante il modo in cui queste persone tentano di guarire da un trauma emozionale per riuscire a dare e ricevere amore. Quando ho deciso di adattare "Soffocare" non avevo realizzato che sarebbe stato così difficile trovare un equilibrio tra dramma e commedia. La più grande sfida era di trovare un modo per far convivere nello stesso film gli elementi drammatici e i momenti esilaranti che caratterizzavano il libro di Palahniuk.

L'accompagnamento musicale
Clark Gregg: Durante la stesura della sceneggiatura mi sono lasciato condurre dalla musica. Quando mi occupavo delle parti di black comedy che trovavo esilaranti che poi si tramutavano nel giro di pochi minuti in tragedia mettevo su Checov. Quando lavoravo alle scene più d'atmosfera ascoltavo i Radiohead; in seguito ho scoperto che Chuck ha scritto "Soffocare" ascoltando "Creep" e ho pensato che fosse una coincidenza curiosa e divertente. Altre volte sentivo di essermi immerso in una dimensione decisamente dark e pensavo che la grandezza del libro fosse nei personaggi principali che rispondono a questa condizione in maniera irriverente, con uno spiccato senso dell'umorismo. In quelle circostanze mi lasciavo trasportare dal disco degli Shins che era appena uscito.

Lavorare con Sam Rockwell
Clark Gregg: Dal momento in cui ho immaginato Sam nei panni di Victor ho capito che sarebbe stata la scelta più giusta. Molti anni fa abbiamo recitato insieme a teatro e ricordo di averlo guardato teneramente mentre rivelava strati di sé di fronte allo stupore dei presenti. Credo sia l'attore preferito di tutti. L'ho ammirato molto in Galaxy Quest dove interpreta un attore che nel telefilm ispirato a Star Trek non ha un nome e nonostante ciò si tratta di una persona reale. In Soffocare il meccanismo è più o meno simile in termini di realtà in cui si muovono i personaggi e mi serviva qualcuno che potesse risultare sempre credibile. Con Sam a bordo del progetto mi sono potuto rilassare perché sapevo che era perfetto per questo compito. Inoltre è un attore molto generoso, con uno spirito di sacrificio e una disponibilità che in pochi hanno. Durante le riprese continuava ad ascoltare la registrazione di Chuck Palahniuk che leggeva il libro al punto che conosceva il suo personaggio e tutte le battute del film meglio di me.

Gallery


Clark Gregg (54 anni) 2 aprile 1962, Boston (Massachusetts - USA) - Ariete. Regista del film Soffocare.
Adattare Soffocare
Anjelica Huston (65 anni) 8 luglio 1951, Santa Monica (California - USA) - Cancro. Interpreta Ida Mancini nel film di Clark Gregg Soffocare.
L'accompagnamento musicale
Sam Rockwell (47 anni) 5 novembre 1968, Daly City (California - USA) - Scorpione. Interpreta Victor Mancini nel film di Clark Gregg Soffocare.
Lavorare con Sam Rockwell
Il trailer
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso