Tenebra - Questa è la mia vendetta

Film 2022 | Thriller, V.M. 14 87 min.

Regia di Giuseppe Di Giorgio. Un film con Giuseppe Di Giorgio, Stefania Santececca, Enzo Stasino, Matteo Prosperi. Cast completo Genere Thriller, - Italia, 2022, durata 87 minuti. Uscita cinema venerdì 25 novembre 2022 distribuito da Upgrade Film Production. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 2,92 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Tenebra - Questa è la mia vendetta tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento giovedì 24 novembre 2022

Un centro fitness alla moda è il teatro di una serie di delitti sempre più macabri e violenti. Le vittime hanno in comune un elemento fondamentale: sono donne. Chi è il responsabile? E perché uccide? In Italia al Box Office Tenebra - Questa è la mia vendetta ha incassato 1,4 mila euro .

Powered by  
Consigliato sì!
2,92/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA
PUBBLICO 3,85
CONSIGLIATO SÌ
Un giallo di impianto tradizionale che mantiene una discreta atmosfera di mistero.
Recensione di Rudy Salvagnini
lunedì 14 novembre 2022
Recensione di Rudy Salvagnini
lunedì 14 novembre 2022

Un misterioso assassino comincia a uccidere delle donne lasciando un messaggio: "Questa è la mia vendetta". Il commissario Soavi indaga, ma non riesce a trovare indizi tali da metterlo nella giusta direzione. Un elemento che accomuna le vittime è la frequentazione di una palestra, ma, nonostante i pressanti interrogatori a Nico, direttore della palestra, e agli altri istruttori non emerge nulla di utile. L'ex commissario Taddei, ormai in pensione, coglie delle similitudini con un caso irrisolto di cui si era occupato vent'anni prima e ne parla a Soavi. Intanto, il killer continua a uccidere.

Meno compatto e narrativamente articolato di Stem Cell, altro recente thriller di Di Giorgio, il film, non trascurando di svolgere qualche appropriata riflessione sul tema molto d'attualità del femminicidio, si concentra sull'indagine poliziesca, fatta soprattutto di interrogatori e di supposizioni alla ricerca del bandolo della matassa.

I delitti vengono presentati in modo rapido, brutale e visivamente efficace: lasciarne alcuni fuori campo è una scelta concettualmente interessante, ma che penalizza un po' la drammaticità e la spettacolarità.

Tratto da un romanzo di David Pratelli, il film è un giallo di impianto tradizionale che mantiene una discreta atmosfera di mistero mescolando aspetti del thriller per così dire argentiano con quelli del poliziesco tout court, con venature da psycho-thriller nell'evoluzione conclusiva. Giocata su due piani temporali diversi, ma collegati, la narrazione risente di qualche lentezza e di qualche incertezza in taluna delle interpretazioni, ma nel complesso riesce a conservare l'attenzione dello spettatore sino alla scoperta del colpevole che i più attenti avranno saputo indovinare, ma ha comunque un suo grado di imprevedibilità.

Giuseppe Di Giorgio, che punta con efficacia a una regia ordinata e di stampo classico a servizio della storia e ogni tanto si apre a efficaci squarci ambientali che contrastano con la claustrofobia degli interni, si riserva il ruolo del protagonista, un commissario dedito alla causa: la parte è molto simile, ma con minori risvolti caratteriali, a quella già sostenuta da Di Giorgio nel citato Stem Cell.

Tra gli altri interpreti si può segnalare la buona prova di Enzo Stasino nella parte del tormentato ex commissario Taddei. Molto appropriate e suggestive le musiche di Andrea Salicini Ballandi.

Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 26 novembre 2022
Sergio60

Visto in prima assoluta ieri al cinema muvieplanet. Un film intrigante, che racconta reali spaccati di vita quotidiana come il tema così delicato del femminicidio. Questo film sottolinea in maniera impeccabile quanto sia difficile delle forze dell'ordine arrivare in tempo per prevenire l'uccisione della donna. Ancora oggi la notevole mancanza di personale addetto all'osservazione e prevenzione rimane [...] Vai alla recensione »

martedì 29 novembre 2022
Raffa82

Fotografia e regia di buon livello. Scene accompagnate da bellissime musiche. Ottima interpretazione da parte di tutto il cast. Di alto livello invece l'interpretazione del commissario Soavi, interpretato da Giuseppe Di Giorgio. il film manda un chiaro messaggio: l'uomo non riesce più a tollerare la donna e uccide in una maniera del tutto folle e insensata. Da vedere.

sabato 19 novembre 2022
Mandarina87

Film che affronta una tematica attuale con interessanti nuovi volti cinematografici guidati in maniera egregia dal regista Di Giorgio. Mi è piaciuto.

giovedì 17 novembre 2022
miry06

un film che mi ha tenuta incollata allo schermo fino alla fine grazie alla suspance generata dallo stesso. Da spettatrice posso dire che il film lascia un messaggio forte e chiaro : noi donne abbiamo bisogno di aiuto

giovedì 17 novembre 2022
Anna82

Un film di interesse culturale che tratta il tema delicato del femminicidio in una maniera del tutto originale. Un film che ha il potere di far aprire gli occhi ad un pubblico spesso disinformato realmente riguardo ad un problema così comune e grave. Questo film risulta essere una potente arma contro una società ancor oggi indifferente verso un tema così delicato.

lunedì 5 dicembre 2022
Enrico

Negli ultimi anni non si fa altro che parlare di femminicidio. Le donne vengono uccise dai loro compagni e il tutto si chiude con l'arresto del carnefice ed il seppellimento della vittima. Poi i vari telegiornati e le trasmissioni televisive parlano di come sia avvenuto il tutto: mariti violenti, compagni che stolkerizzano, uomini che non hanno rispettato le distanze assegnate, ecc ecc.

Frasi
"Le donne vengono uccise per il solo fatto di essere donne"
Commissario Soavi (Giuseppe Di Giorgio)
dal film Tenebra - Questa è la mia vendetta - a cura di Giuseppe Di Giorgio
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 29 novembre 2022
Rocco Moccagatta
Film TV

Ci dice Giuseppe Di Giorgio che il suo film è «in testa alla classifica dei festival di tutto il mondo» (?). E, subito dopo, aggiunge che è un film contro il femminicidio, non a caso uscito nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Bene, benissimo. Però, prima di tutto questo, Tenebra è uno slasher in quel di Pavia, tratto dall'omonimo romanzo di David Pratelli e costruito attorno [...] Vai alla recensione »

venerdì 25 novembre 2022
Dario Boldini
Sentieri Selvaggi

Illuminato dal soffuso chiarore del faro di un'auto, un uomo affonda una vanga nel terreno per scavare una buca. Una seconda figura, incappucciata, è seduta al suo fianco, e osserva silenziosa. Tratto da un romanzo di David Pratelli e diretto, co-sceneggiato e interpretato da Giuseppe Di Giorgio, Tenebra - Questa è la mia vendetta è un insanguinato, ma deludente racconto di attesa, la cronaca, purtroppo [...] Vai alla recensione »

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati