Il mio corpo vi seppellirà

Film 2021 | Drammatico, +13 105 min.

Regia di Giovanni La Parola. Un film Da vedere 2021 con Miriam Dalmazio, Antonia Truppo, Margareth Madè, Rita Abela, Giovanni Calcagno. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2021, durata 105 minuti. distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,17 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il mio corpo vi seppellirà tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Nella Sicilia di fine '800 la storia di una giovane donna trovata quasi morta e della sua vendetta.

Consigliato sì!
3,17/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 2,83
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un western storico all'italiana che applica i codici di genere in maniera sfacciata e coraggiosa.
Recensione di Paola Casella
venerdì 12 marzo 2021
Recensione di Paola Casella
venerdì 12 marzo 2021

1860. Garibaldi consegna il Regno delle due Sicilie, retto dai Borbone, a Vittorio Emanuele II. Le truppe piemontesi invadono le campagne siciliane e danno battaglia al brigantaggio, che è anche una conseguenza dell'esproprio terriero compiuto dagli "stranieri". E tanto i contadini espropriati quanto gli ex soldati borbonici combattono contro le milizie del Nord, a pochi mesi dall'Unità d'Italia. Fra gli ex militari borbonici un ufficiale, Murat, viene fatto prigioniero dai piemontesi guidati dal colonnello Romano, sadico e razzista, che lo costringe a unirsi all'esercito di re Vittorio Emanuele. Ma il colonnello verrà azzoppato da una ragazza sopravvissuta ad un incendio e salvata da un sarto, che l'ha soprannominata Errè. Romano incaricherà Murat di trovare Errè, che si è unita ad una banda di brigantesse denominate le Drude, e di ucciderla per suo conto.

È una trama complessa quella di Il mio corpo vi seppellirà, secondo lungometraggio di finzione di Giovanni La Pàrola 15 anni dopo l'esordio con ...e se domani. Ed è un triplo carpiato senza rete quello che azzarda questo autore davvero sui generis, e che con il genere si confronta in questo secondo film affrontandolo di petto, a viso aperto.

Il genere non è quello storico o avventuroso, come lascerebbe pensare la premessa, ma il western, proprio quello all'italiana, al punto che, sul finale, La Pàrola osa addirittura campionare il latrato del coyote de Il buono, il brutto, il cattivo: e bisogna dare atto alla sua "cazzimma" nel riprendere in mano quei codici e applicarli senza esitazione, cinquant'anni dopo.

In mezzo naturalmente ci sono stati altri autori, quantomeno Quentin Tarantino, soprattutto nella volontà di raccontare la Storia da angolazioni western: e La Pàrola si cimenta anche con questo aspetto, ripercorrendo il brigantaggio nella Sicilia dove è nato e cresciuto dal punto di vista degli umiliati che cercano di riprendersi quello che era loro (il che li apparenta anche ai messicani nel cinema di Peckinpah, oltre che di Leone).

La Pàrola lavora su una sceneggiatura ad incastro cofirmata con Alessia Lepore tirando fuori tutti gli espedienti registici possibili e occupandosi personalmente del montaggio per costruire una narrazione ipercinetica ed iperviolenta che mescola dramma e ironia, azione e pathos. Ci sono molte esagerazioni, tanto nella durata del film quanto nella componente grandguignolesca, ma la costruzione complessa delle inquadrature, gli effetti speciali ben calibrati e la movimentazione delle scene costruiscono un insieme sfacciato e interessante.

Alla riuscita contribuiscono le interpretazioni di un cast che ha al suo centro Giovanni Calcagno nel ruolo sfaccettato di Murat e una posse di attrici in grado di sostenere l'improbabilità delle caratterizzazioni di genere: Miriam Dalmazio, Antonia Truppo, Margaret Madè e soprattutto Rita Abela nei panni di Ciccilla.

Guido Caprino è fisicamente efficace come capitano sabaudo (sta a questo film come Christoph Waltz sta a Bastardi senza gloria), ma il suo accento piemontese (essendo lui siciliano) lascia a desiderare. Per contro la cadenza siciliana del resto del cast (compresa la napoletana Truppo) e l'uso del dialetto aggiungono colore ad una narrazione che ha al suo centro il contrasto "entico" fra Nord e Sud.

Quel che manca è una maggiore profondità, che sarebbe consentita dalla premessa storica e dalla presenza di una banda di donne guerriere. Ma difficilmente il cinema di genere consente di andare oltre gli accenni che La Pàrola dissemina ovunque, lasciando a noi la facoltà di tirare le somme su razzismo, sessismo e disparità socioeconomiche nel corso di una Storia scritta sempre e comunque dalla parte dei vincitori.

Sei d'accordo con Paola Casella?

IL MIO CORPO VI SEPPELLIRÀ disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€14,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 6 aprile 2021
Lizzy

Oddio...e io che stavo gridando al miracolo. Io che pensavo di esser di fronte ad un capolavoro! Che dire... dal trailer sembrava un bel "western siculo" e le premesse per un bel divertimento c'erano tutte. Belle ambientazioni, bei costumi, belle atmosfere... Ma dove mi va a cascare il regista? Sullo "splatter ad ogni costo".

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 23 marzo 2021
Mauro Gervasini
Film TV

Quando sua moglie Nicole è morta di cancro, a 36 anni, il reporter Matthew Teague ha scritto un accorato saggio giornalistico per raccontare la sua esperienza, senza scontare sugli aspetti più grotteschi, e mettendo al centro, inaspettatamente, non un membro della famiglia, ma il migliore amico della coppia. Un coetaneo dalle ambizioni confuse e dalla vita relazionale inceppata, che poco dopo la diagnosi [...] Vai alla recensione »

sabato 20 marzo 2021
Francesco Alò
Il Messaggero

Fuorilegge e DC ma nel senso di anno domini 1860 il buon film con briga-tesse contro borbonici rosiconi e maggiori piemontesi gay repressi (ottimo Guido Caprino) Il mio corpo vi seppellirà di Giovanni La Pàrola. Ci sono quattro signore fuorilegge (meravigliose Margareth Madè, la scoperta Rita Abela, Antonia Truppo e Miriam Dalmazio) coinvolte in una storia di vendette sentimentali, sarti gentili e [...] Vai alla recensione »

martedì 16 marzo 2021
Manuela Caserta
L'Espresso

Forse il cinema per scoprire e restituire dignità alle donne che in un modo o nell'altro hanno fatto la Storia di questo Paese, doveva prima attraversare l'onda rivoluzionaria del #metoo che ha ispirato coscienze e reminiscenze. Il mio corpo vi seppellirà diretto da Giovanni La Pàrola, sceneggiato insieme ad Alessia Lepore, è il primo western al femminile di produzione interamente italiana (Cinemaundici, [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
mercoledì 10 marzo 2021
 

Regia di Giovanni La Parola. Un film con Miriam Dalmazio, Antonia Truppo, Margareth Madè, Rita Abela, Giovanni Calcagno. Dal 12 marzo direttamente in digitale.  Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati