Amuka

Film 2021 | Documentario 71 min.

Anno2021
GenereDocumentario
ProduzioneBelgio
Durata71 minuti
Regia diAntonio Spanò
TagDa vedere 2021
MYmonetro Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Antonio Spanò. Un film Da vedere 2021 Genere Documentario - Belgio, 2021, durata 71 minuti. Valutazione: 3,5 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Amuka tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento martedì 4 ottobre 2022

Un documentario che si interroga sulla situazione alimentare della Repubblica Democratica del Congo, chiedendosi quando il Paese sarà in grado di raggiungere la sovranità alimentare.

Powered by  
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA
PUBBLICO
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Un documentario semplice e onesto sulla rinascita di un Paese e le aspirazioni della sua popolazione.
Recensione di Elia Iervese
martedì 4 ottobre 2022
Recensione di Elia Iervese
martedì 4 ottobre 2022

Amuka è la storia di un risveglio, quello della popolazione congolese, o meglio ancora il risveglio dei suoi contadini (che compongono circa il 70% della popolazione). Attraverso una narrazione carica di speranza che guarda verso il futuro il documentario narra le tragiche esperienze di semplici lavoratori che affrontano un sistema debole e inefficiente che crea precarietà dilagante. La repubblica democratica del Congo (RDC) potrebbe nutrire 3 miliardi di persone ogni anno eppure 13 milioni congolesi soffrono la fame. Il paese è pieno di risorse naturali e materie prime che però non vengono correttamente valorizzate e gestite.

Amuka racconta la vita di coltivatori di caffè, riso, olio di palma, allevatori di mucche che soffrono le conseguenze della cattiva amministrazione congolese. Persone semplici e povere che affrontano lotte quotidiane per mantenere e migliorare la propria condizione.

Antonio Spanò attraverso interviste in lungo e largo per la RDC traccia un disegno generale della situazione nel paese, i produttori sono in lotta con l'offerta del mercato, sempre troppo bassa rispetto alle loro esigenze. Spesso i prezzi proposti dai compratori sono talmente miseri da non riuscire nemmeno a coprire i costi di produzione e di trasporto, per non parlare delle tassazioni sui prodotti.

Il tono delle testimonianze è schietto e diretto, davanti alla telecamera si raccolgono frammenti di vite difficili ma le voci che le raccontano sono sempre speranzose e tenaci. "Credete che lo stato ci aiuterà? Credete che le ONG ci daranno da mangiare?" dicono mentre lavorano nei campi. La risposta retorica è "no". Per questo i contadini che producono riso con Biaba (uno dei tanti lavoratori intervistati) fanno affidamento solo sulle proprie forze. In maniera analoga questo pensiero è condiviso da altri.

Le dichiarazioni si incrociano e sovrappongono mostrando come la situazione sia in definitiva la stessa, lo Stato non tutela né aiuta i contadini la cui unica vera forza si trova nello spirito di solidarietà. Tra interviste che si alternano a riprese aeree di campi, montagne, laghi e boschi Amuka ripercorre lentamente il territorio del Congo, mostrando le sue diversità e similarità.

L'attenzione che viene data alla natura rimarca e si ricollega a uno dei messaggi principali: il rapporto con la propria terra è fondamentale. Il territorio è la prima (e spesso unica) forma di sostentamento, la ricchezza di agricoltori e allevatori si trova nella natura che abitano e sfruttano. Di questo i congolesi sono profondamente consapevoli e non mancano l'occasione di rimarcarlo. Come diranno Chantal e Colette, produttrici di olio di palma, "I soldi si trovano qui nella foresta".

Ciò che in definitiva rimane impresso del film è la tenacia delle donne e uomini, che attraverso infinite trattative, appoggiandosi sul reciproco aiuto e la solidarietà continuano a sopravvivere nonostante le avversità.

La struttura documentaristica e di intervista è molto lineare, non particolarmente creativa, ma forse anche la migliore per raccontare la semplicità della vita dei contadini. Interessante l'introduzione realizzata in animazione che sarebbe potuta anche essere adoperata in più occasioni per spezzare il ritmo lento della narrazione che rischia di distrarre lo spettatore.

Sei d'accordo con Elia Iervese?
Powered by  
NEWS
MYMOVIESLIVE
martedì 4 ottobre 2022
Elia Iervese

Disponibile gratuitamente in streaming su MYmovies dal 9 all'11 ottobre. PrenotaVai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati