Diec - Il miracolo di Illegio

Film 2019 | Docu-fiction +13 71 min.

Anno2019
GenereDocu-fiction
ProduzioneItalia
Durata71 minuti
Regia diThomas Turolo
Uscitalunedì 15 aprile 2019
DistribuzioneIsmaele Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Regia di Thomas Turolo. Un film Genere Docu-fiction - Italia, 2019, durata 71 minuti. Uscita cinema lunedì 15 aprile 2019 distribuito da Ismaele Film. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Condividi

Aggiungi Diec - Il miracolo di Illegio tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La singolare storia di Illegio, un piccolo borgo della Carnia che una volta l'anno apre le sue porte al mondo con una mostra di dipinti e sculture provenienti da tutta Europa.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Un eccezionale esperimento di condivisione artistica in un borgo della Carnia, sorta di idillio fuori dal tempo.
Recensione di Raffaella Giancristofaro
lunedì 15 aprile 2019
Recensione di Raffaella Giancristofaro
lunedì 15 aprile 2019

Illegio (Dieç, in friulano) è una frazione di Tolmezzo, provincia di Udine. “Trecentoquaranta abitanti, quarantasette galline”, recita una didascalia che precisa l’isolamento di questo borgo sulle montagne della Carnia. Un territorio spopolato, nel quale non si capita, se non per intenzione. Grazie alla passione per l’arte di Don Alessio e Don Angelo, la comunità di Illegio si ravviva e riattiva cooperando per la realizzazione di una mostra a cadenza annuale. Alcune opere vengono temporaneamente prestate al piccolo paesino, che così attira a sé un’inusuale ondata di turisti e curiosi: dal 2004 a oggi, per quattordici edizioni, la Mostra Internazionale d’Arte di Illegio ha esposto circa mille opere, provenienti da quattrocentocinquanta musei diversi (il film comincia documentando la partenza del dipinto La fuga da Troia di Mattia Preti dalla Galleria Nazionale d’Arte Antica di Palazzo Barberini, Roma). Un evento dal carattere eccezionale, che ha raccolto circa quattrocentomila visitatori.

La formula è quella che della cosiddetta docufiction, una ricostruzione delle fasi organizzative nella quale gli effettivi abitanti del paese reinterpretano se stessi e raccontano qualcosa di sé alla macchina da presa.

Ognuno degli abitanti partecipa, secondo le proprie possibilità, alla buona finalizzazione del progetto. La mostra in sé è più uno spunto, quello che preme alla regia è raccontare l’idea che ravviva una comunità solidale, il suo senso religioso, che si rinsalda attorno a un momento condiviso di bellezza cultura e soprattutto di inedita socialità, apertura allo sconosciuto.

Scorci panoramici molto studiati si alternano alle testimonianze e ad alcuni siparietti umoristici, mentre nella scrittura meccanica, autoreferenziale, si avverte la volontà programmatica, di voler catturare ed esaltare il carattere schivo, fattivo e pragmatico della gente del posto e al tempo stesso cristallizzarne un’innocenza primigenia, un candore d’altri tempi.

A condurre questa storia locale e a dire tutto ciò che è necessario e sufficiente sul bisogno globale di comunanza spirituale sono piuttosto la natura magica, questa davvero atemporale dei luoghi ritratti e la schietta fierezza dei volti degli interpreti. Da un’idea originale di Alessio Geretti, Mirco Mastrorosa, Thomas Turolo, Angelo Zanello.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 20 aprile 2019
gabma

"Dieç il miracolo di Illegio" narra una storia d'altri tempi: una minuscola comunità che coopera per tornare a vivere, per creare nuove opportunità, tutto questo grazie all'arte. Don Alessio e Don Angelo una volta giunti a Illegio capiscono che il paese soffre e che c'è bisogno di una nuova spinta: la trovano inventandosi una mostra d'arte internazionale, attirando in loco capolavori dai maggiori musei [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 aprile 2019
Tam

Un piccolo mondo antico ritratto con delicatezza. Dieç il miracolo di Illegio, un docufilm con una struttura narrativa simile a un film, ma con tratti anche da documentario. Delicato, a tratti divertente, a tratti intenso, a tratti commovente.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 16 aprile 2019
Roberto Manassero
Film TV

Un piccolo film girato sulle montagne del Friuli e dedicato a una bella storia di resistenza locale e culturale: ogni anno, a Illegio (in friulano Dieç), due sacerdoti organizzano con pezzi provenienti da tutta Europa una mostra di arte antica, alla cui realizzazione partecipano i pochi abitanti del villaggio, quasi spopolato dall'emigrazione del secolo scorso.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati