Due giorni, una notte

Acquista su Ibs.it   Dvd Due giorni, una notte   Blu-Ray Due giorni, una notte  
Un film di Luc Dardenne, Jean-Pierre Dardenne. Con Marion Cotillard, Fabrizio Rongione, Pili Groyne, Simon Caudry, Catherine Salée.
continua»
Titolo originale Deux Jours, Une Nuit. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 95 min. - Belgio 2014. - Bim Distribuzione uscita giovedì 13 novembre 2014. MYMONETRO Due giorni, una notte * * * 1/2 - valutazione media: 3,68 su 60 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Le Relazioni industriali...secondo i Dardenne Valutazione 3 stelle su cinque

di gianleo67


Feedback: 61167 | altri commenti e recensioni di gianleo67
lunedì 24 novembre 2014

Sandra ha un marito, due figli ancora piccoli e solo 48 ore di tempo per convincere i colleghi dell'azienda di pannelli fotovoltaici dove lavora a rinunciare al loro bonus di 1000 euro nella votazione che le consentirà di non essere licenziata dal suo capo. Non ostante la depressione e la sua fragilità emotiva riuscirà a farsi spronare dal marito a trascorrere il fine settimana incontrando ad uno ad uno le persone che potranno decidere del suo futuro lavorativo. Il lunedì prefissato però, l'esito della piccola consultazione aziendale si risolve in un pareggio. Ennesima variazione sul tema della lotta per il lavoro e la sopravvivenza ai tempi di una crisi che pare non finire mai, quella della premiata ditta Jeanne-Pierre&Luc Dardenne sembra colorarsi di istanze e speculazioni sempre nuove tanto in campo sociale che politico, inseguendo (letteralmente) l'esempio paradigmatico di una guerra tra poveri in cui la responsabilità etica sulla rivendicazione di un diritto fondamentale come questo viene delegato piuttosto che alle istituzione storicamente preposte allo scopo (lo stato, le aziende, le rappresentanze sindacali) alla coscienza di lavoratori sempre più divisi e isolati, costretti sul fronte più avanzato di una trincea domestica dove la difesa del proprio diritto viene contrapposta vigliaccamente a quella dell'altro. Non come 'Rosetta' (una lotta senza fronzoli per la sopravvivenza, senza piagnistei) l'ultimo lavoro dei Dardenne appare meno duro e ostinato, sotistuendo al rigore formale e antiretorico del loro successo a Cannes tanto l'esemplare pretestuosità del soggetto quanto la frequente condiscendenza verso una struttura drammaturgica che lascia spazio all'emotività ed alla commozione, piuttosto che il ricorso ancorchè sporadico alle sottolineature musicali. Il risultato è comunque un'opera che vibra del civismo e dell'urgenza di una denuncia sociale ormai indifferibile, laddove alla sottesa frammentazione del mondo lavorativo in cui la produttività si è trasformata nel subdolo strumento di una insostenibile pressione psicologica che mette gli uni contro gli altri, che azzera il patto sociale di libera convivenza tra le persone, si aggiunge la totale mercificazione del significato stesso del diritto all'occupazione. Non c'è solo in ballo il benessere materiale, sembrano dirci i Dardenne, il lavoro è qualcos'altro, che va oltre la mera correlazione tra prestazione fisica e contropartita economica; il lavoro è un valore umano di cui si deve tener conto, è il valore principale per cui una persona può dirsi veramente civile. Protagonista indiscussa e (forse) nuova musa degli autori belgi è la francese Marion Cotillard che incarna la determinazione e la fragilità di una condizione femminile chiamata a risollevarsi dal peso schiacciante delle proprie responsabilità familiari e sociali e che, proprio sul punto di cedere, riesce a riscattarsi più che nel raggiungimento di un obiettivo professionale, nel calore e nel sostegno morale di una incondizionata solidarietà umana. Ruoli più defilati per gli attori feticcio Fabrizio Rongione (il marito) e Olivier Gourmet (il capo) e nomination senza risultati per la Palma d'oro alla 67ª edizione del Festival di Cannes.

[+] lascia un commento a gianleo67 »
Sei d'accordo con la recensione di gianleo67?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di gianleo67:

Vedi tutti i commenti di gianleo67 »
Due giorni, una notte | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | ashtray_bliss
  3° | veronica c
  4° | maria cristina nascosi sandri
  5° | leonidaxx
  6° | vanessa zarastro
  7° | fabiofeli
  8° | nerone bianchi
  9° | pepito1948
10° | cesare premi
11° | guidobaldo maria riccardelli
12° | no_data
13° | antonietta dambrosio
14° | howlingfantod
15° | giulia mazzarelli
16° | antonietta dambrosio
17° | filippo catani
18° | marcellodangelo1979
19° | amgiad
20° | catcarlo
21° | andrea kihlgren
22° | flyanto
23° | angelo umana
24° | andrejuve
25° | luca scial�
26° | enrico danelli
27° | ennio
28° | cri
29° | stefano capasso
30° | gianleo67
31° | dromex
32° | andrea kihlgren
33° | zarar
34° | mafaldita22
35° | romass
36° | eugenio
37° | lanco
Premio Oscar (1)
European Film Awards (2)
Critics Choice Award (2)
Cesar (2)
BAFTA (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 13 novembre 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 22 giugno
Cosa sarà
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità