Due giorni, una notte

Acquista su Ibs.it   Dvd Due giorni, una notte   Blu-Ray Due giorni, una notte  
Un film di Luc Dardenne, Jean-Pierre Dardenne. Con Marion Cotillard, Fabrizio Rongione, Pili Groyne, Simon Caudry, Catherine Salée.
continua»
Titolo originale Deux Jours, Une Nuit. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 95 min. - Belgio 2014. - Bim Distribuzione uscita giovedì 13 novembre 2014. MYMONETRO Due giorni, una notte * * * 1/2 - valutazione media: 3,68 su 60 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Lo sguardo assopito dei Dardenne Valutazione 3 stelle su cinque

di Antonietta DAmbrosio


Feedback: 3725 | altri commenti e recensioni di Antonietta DAmbrosio
martedì 25 novembre 2014

 Due giorni, una notte - recensione 

 
Il film è tutto nell'orizzonte grigio adagiato sul blu di due occhi, nel mare di lacrime che scende, negli abissi bui dell'animo da cui si prova ad emergere, e timide risalite a galla si riconoscono in un sorriso che trema o nell'intonazione di una canzone rock che risuona da una voce strozzata.
È Sandra, magneticamente interpretata da Marion Cotillard, che lotta per venir fuori dalla negazione di se stessa, dalla malattia che conduce in un fondo che non conosce raggi di sole, e trascina anche noi che assistiamo impotenti. Nel momento in cui comincia a muovere i primi passi verso la guarigione, quasi pronta a tornare al suo lavoro di operaia in una piccola azienda che produce pannelli solari, viene informata dell'iniziativa del datore di lavoro finalizzata al suo licenziamento, che ha già indetto un referendum nel quale chiede ai suoi dipendenti di scegliere tra un bonus di 1000 negando il reintegro di Sandra a lavoro, o votare perché rimanga, dovendo però rinunciare al bonus. A Sandra viene concesso di ripetere la votazione in cui sia garantita la segretezza del voto, ed ha soltanto due giorni e una notte per convincere i suoi colleghi a rinunciare al bonus e restituirle dignità ed identità. Il nucleo della sua famiglia la sostiene, attraverso l'amore di Manu (Fabrizio Rongione) che colma ogni vuoto dei suoi occhi, e la collaborazione di Maxime ed Estelle, i suoi bambini che si lanciano nella ricerca degli indirizzi dei colleghi. Nel Belgio dei fratelli Dardenne, il loro sguardo si apre ad uno spaccato di vita fatta di stenti, lasciandoci intravedere il volto una classe operaia multirazziale che, sotto schiaffo di un ricatto che va oltre ogni etica, risponde con commossa solidarietà o con estrema violenza, con la promessa di chi è stato educato al bene del prossimo o con la vigliaccheria di chi si nega al dono. I fratelli Dardenne hanno lasciato la scena ai  primi piani di un'impeccabile Mariot Cotillard senza aggiungere sfondi o cornici in modo che fossero il suo viso e le sue spalle curve a parlarci, e sarebbe potuto essere un ottimo film se il loro sguardo non si fosse assopito per alcuni lustri, richiamando alla luce una realtà che è stata vera negli anni ottanta, quando le differenze tra la  classe operaia e la classe alto borghese dei piccoli imprenditori era tale da far intravedere una distanza in termini di potere economico, ma non è vera nell'Europa di oggi, in un momento in cui le piccole imprese sono le prime vittime di banche, pressioni fiscali e mercati sempre più spenti e dove si assiste ad una  vera guerra tra nuovi poveri. L'epilogo ci solleva lasciandoci scorgere uno spiraglio che conduce verso la rinascita individuale, ma che potrebbe estendersi al sociale se si riconoscesse nell'inclinazione al dono il vero senso dell'esistenza.
 
Antonietta D'Ambrosio

[+] lascia un commento a antonietta dambrosio »
Sei d'accordo con la recensione di Antonietta DAmbrosio?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
grazia miccoli martedì 25 novembre 2014
puntuale e lucida recensione Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Puntuale e lucida la recensione di Antonietta D’Ambrosio, che coglie in pieno il “gap” nel quale questo film dei fratelli Dardenne finisce per incepparsi, non riuscendo così a spiccare il volo nel mondo di una rappresentazione utile a provocare emozioni. Il racconto della depressione della protagonista appare scontato e fatto in buona parte di luoghi comuni, senza consentire allo spettatore di entrare realmente nel vortice nero di una malattia così straziante ed impalpabile, perché corrode l’anima. Così il tentativo di rappresentare le sfaccettature dell’umanità negli incontri dell’errante Sandra con i suoi colleghi ha la chiara finalità –come dice Antonietta- di puntare l’attenzione su uno spaccato di vita di una classe operaia multirazziale che, per varie ragioni legate alla difficoltà di relazionarsi in un quotidiano segnato dalla crisi economica, reagisce in maniera diversa alla richiesta di solidarietà da parte di una donna che riferisce, sempre sommessamente, del dramma che sta vivendo. [+]

[+] lascia un commento a grazia miccoli »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di Antonietta DAmbrosio:

Vedi tutti i commenti di Antonietta DAmbrosio »
Due giorni, una notte | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | ashtray_bliss
  3° | veronica c
  4° | maria cristina nascosi sandri
  5° | leonidaxx
  6° | vanessa zarastro
  7° | fabiofeli
  8° | nerone bianchi
  9° | pepito1948
10° | cesare premi
11° | guidobaldo maria riccardelli
12° | no_data
13° | antonietta dambrosio
14° | howlingfantod
15° | giulia mazzarelli
16° | antonietta dambrosio
17° | filippo catani
18° | marcellodangelo1979
19° | amgiad
20° | catcarlo
21° | andrea kihlgren
22° | flyanto
23° | angelo umana
24° | andrejuve
25° | luca scial�
26° | enrico danelli
27° | ennio
28° | cri
29° | stefano capasso
30° | gianleo67
31° | dromex
32° | andrea kihlgren
33° | zarar
34° | mafaldita22
35° | romass
36° | eugenio
37° | lanco
Premio Oscar (1)
European Film Awards (2)
Critics Choice Award (2)
Cesar (2)
BAFTA (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 13 novembre 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità