Due giorni, una notte

Acquista su Ibs.it   Dvd Due giorni, una notte   Blu-Ray Due giorni, una notte  
Un film di Luc Dardenne, Jean-Pierre Dardenne. Con Marion Cotillard, Fabrizio Rongione, Pili Groyne, Simon Caudry, Catherine Salée.
continua»
Titolo originale Deux Jours, Une Nuit. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 95 min. - Belgio 2014. - Bim Distribuzione uscita giovedì 13 novembre 2014. MYMONETRO Due giorni, una notte * * * 1/2 - valutazione media: 3,68 su 60 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Crisi e denaro lacerano le relazioni umane. Valutazione 4 stelle su cinque

di ashtray_bliss


Feedback: 29209 | altri commenti e recensioni di ashtray_bliss
domenica 16 novembre 2014

Crudo, schietto, ruvido proprio come e' la realta che viviamo sulla nostra pelle, specialmente da quando la catastrofica crisi economica ha bussato alla nostra porta. Mettendo a dura prova noi ma di conseguenza anche le relazioni umane che ne derivano. Un'analisi cristallina e chirurgica di come il potere dei soldi in tempi di crisi, come una bilancia e' in grado di pesare a discapito del valore umano e del suo potenziale ma a favore dei soldi.
Questo e' il sunto di questa opera importante, belissima, che ti travolge in pieno e ti urta come un'auto in corsa. Perche' Sandra rappresenta tutti noi, che provati dal destino, lottiamo per mantenere vivo quel lemento che e' ancora in grado di mantere integra la nostra dignita': il lavoro. E proprio li' dove si lotta per tovare un briciolo di umanita' e solidarieta' nonche' empatia ci si scontra con un muro impossibile d'abbattere. Il muro dei soldi, dell'avidita', dell'egoismo che lacera le relazioni umane, distugge le persone, e promuove solo ulteriore divisione e distacco. Sandra, non e' altro che una marionetta le corde della quale sono guidate da un sistema corrosivo che inghiottisce le persone, le corrompe e non fa' altro che aumentare le crepe di fragili e gracili interazioni. I soldi ci governano e il prezzo che dobbiamo pagare e' sacrificare il nostro spirito di solidarieta', umanita', compassione, empatia.
La battaglia di Sandra e' emblematica, e' coraggiosa ed importante. Ci permette in breve tempo di esaminare a fondo quanto siano disposti i nostri concitaddini e collaboratori a sacrificare per noi. Il noi versus l'io. Molti si riconvincono, si dispiacciono e cambiano idea. Perche' Sandra fa' parte del gruppo e non e' giusto che venga eliminata. Ma altrettanti si arrabbiano, s'infuriano, etichettandola come una ladra che cerca di rubare i soldi (prim di 1000 €) a persone che se li guadagnano col sangue, anziche' vedere la realta' di una donna che dopo una grave condizione personale (depressione) sta rischiando di perdere il suo lavoro, la sua sicurezza sul futuro ma anche l'autostima, la determinazione, la fiducia in se stessa.
La bilancia pero' pende da un'unica parte. Gravando sulla psiche di una giovane donna incline al nichilismo, all'arresa e alla sconfitta. Che nonostante cio' ritrova il coraggio di visitare una ad una le persone che hanno votato contro e cercando di convincerle a cambiare idea. Ma senza mai umiliarsi, senza farsi compatire o cercare una pieta' che chi le sta difronte non vuole dimostrare. Armata solo di una gracile speranza Sandra chiede quello che le spetta: tenere il suo posto di lavoro, restare nella squadra.
Film dal grande impatto emotivo, che ti resta dentro, nel cuore, ti fa' pensare e ti fa arrabbiare constatando che il futuro della nostra societa' si presagisce sempre piu' scuro.
Regia lucida, solida, diretta. Priva di didascalie o sentimentalismi romantici. Una narazzione essenziale, umana, amara e sopratutto reale. Dove non esistono spazi per edulcorare o addolcire la pillola dell'amara realta'.
Un film che andrebbe visto da tutti, forse anche proiettato nelle scuole, perche' si tratta di un lavoro potente e attualissimo.
La Cotillard si riconfrma attrice di qualita' che dona ai suoi personaggi lo spessore umano, la gravitas che meritano. E meriterebbe un'altro Oscar per questa magnifica interpretazione.

[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
Sei d'accordo con la recensione di ashtray_bliss?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
74%
No
26%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
antonio montefalcone giovedì 20 novembre 2014
un’opera di forte impegno sociale e umano
100%
No
0%

I Dardenne continuando sulla strada maestra del “tallonamento” e dell’analisi di problematiche sociali attuali, ci offrono un altro intenso dramma, dallo stile essenziale e puntuale, lineare e diretto. Una pellicola che, senza essere schematica o non esaustiva, riesce ad andare nel cuore delle cose e delle persone, scavando nelle contraddizioni dell’animo umano. Cosa si privilegia: lo spirito di sacrificio o l’egoismo; la solidarietà o la gratificazione economica? Tramite una m.d.p. che alterna espressivi primi piani del volto di una superlativa Marion Cotillard e rappresentativi piani sequenza, il film porta lo spettatore in una classe sociale e in un ambiente lavorativo in cui è la convenienza a farla da padrone, e che, a causa della crisi economica, non vuole o non può più attribuire un valore all’essere umano. [+]

[+] lascia un commento a antonio montefalcone »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di ashtray_bliss:

Vedi tutti i commenti di ashtray_bliss »
Due giorni, una notte | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | ashtray_bliss
  3° | veronica c
  4° | maria cristina nascosi sandri
  5° | leonidaxx
  6° | vanessa zarastro
  7° | fabiofeli
  8° | nerone bianchi
  9° | pepito1948
10° | cesare premi
11° | guidobaldo maria riccardelli
12° | no_data
13° | antonietta dambrosio
14° | howlingfantod
15° | giulia mazzarelli
16° | antonietta dambrosio
17° | filippo catani
18° | marcellodangelo1979
19° | amgiad
20° | catcarlo
21° | andrea kihlgren
22° | flyanto
23° | angelo umana
24° | andrejuve
25° | luca scial�
26° | enrico danelli
27° | ennio
28° | cri
29° | stefano capasso
30° | gianleo67
31° | dromex
32° | andrea kihlgren
33° | zarar
34° | mafaldita22
35° | romass
36° | eugenio
37° | lanco
Premio Oscar (1)
European Film Awards (2)
Critics Choice Award (2)
Cesar (2)
BAFTA (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 13 novembre 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 22 giugno
Cosa sarà
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità