Vikings

Film 2013 | Drammatico

Regia di Johan Renck, Ken Girotti. Una serie con Travis Fimmel, Jessalyn Gilsig, Gustaf Skarsgård, Clive Standen, Katheryn Winnick. Cast completo Titolo originale: Vikings. Genere Drammatico - USA, 2013, STAGIONI: 5 - EPISODI: 69

Condividi

Aggiungi Vikings tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.
Scheda Home
Critica
Tra storia e mito, l'ascesa di un coraggioso guerriero.
Lorenza Negri
Lorenza Negri

Padre, marito, fattore e vichingo: Ragnar è un giovane dallo sguardo limpido e dal grande carisma animato dall'ambizione tipica del suo popolo. Bramoso di accumulare averi e potere, decide di depredare i popoli confinanti al suo contro il parere del suo signore locale: è l'inizio di Vikings, serie che fonde storia e mito, e della vertiginosa ascesa del guerriero originario di Kattegat. Sostenuto dalla leale e indomita moglie Lagertha, spalleggiato dal mastodontico e feroce fratello Rollo (che cova nei suoi confronti grande gelosia) e alleato del folle ma geniale Floki, inventore di un modello di nave più avanzato ed efficiente, si avventura verso terre inesplorate in cerca di bottini. Saccheggiando un monastero Ragnar dà inizio a una faida che si protrarrà a lungo. Curioso e avido di sapere, terrà con sé il religioso cristiano Athelstan. La sua scalata al potere sarà vertiginosa, destinata a lasciare una scia di sangue sul campo di guerra e fuori, costellata di tradimenti (suoi, nei confronti di chi lo ama, e degli altri, sia amici che nemici) e di alleanze più o meno fragili. Intorno a lui, una manciata di figure forti con destini altrettanto articolati, in bilico tra ragione e sentimento, riti e superstizione, egoismo e affetto.

Con l'avanzare delle stagioni, man mano che il potere di Ragnar si espande e raggiunge altri luoghi dell'attuale Europa come Parigi, nuove forze entrano in gioco: arriverà il momento di brillare anche per gli altri membri della sua famiglia, non ultimi i suoi abili e vendicativi figli.

Vikings è girata in Irlanda con un cast internazionale che, prima dell'assegnazione delle parti, è stato piuttosto fluido: per esempio, Travis Fimmel, interprete di Ragnar ha sostenuto le audizioni anche di Rollo e Floki.

Episodi: 9 (42 min.)

Recensione di Lorenza Negri

Depredare e conquistare ha sempre costituito un'attività regolare per gli spietati e scaltri vichinghi come Ragnar, il quale da sempre aspira ad accumulare ricchezze e gloria. Come d'uso, anche il nordico alterna le attività stanziali da contadino a quelle belligeranti di predatore. La prima stagione di Vikings, ambientata tra VIII e IX secolo, registra gli albori della sua vertiginosa ascesa al potere dai contorni mitici narrata nelle saghe scandinave, esordendo con un momento fondamentale del suo percorso: la decisione di razziare luoghi finora inesplorati con l'ausilio delle innovative imbarcazioni messe a punto dall'amico Floki.
In aperto conflitto con il signore locale, parte alla volta di quelle che si riveleranno le sponde della Northumbria, sede di un monastero. Lo storico assalto al monastero locale - portato avanti con violenza e spargimenti di sangue inauditi - vale a lui e ai sui compaesani di Kattegat un ricco bottino. Ragnar rimedierà anche un nuovo schiavo, il monaco Athelstan, di cui lo affascina la cultura e la fede cristiana. L'accresciuto potere sarà il primo passo verso un'alleanza prestigiosa ottenuta promettendo fedeltà al re Horik di Danimarca, ma destinata a condurre pure a un'infinita sfilza di tradimenti e rivalse sanguinose.
La prima stagione è composta da nove episodi, numero ricorrente nella mitologia norrena (per esempio è ogni nove anni che i vichinghi si ritrovano per fare sacrifici umani agli dei in cambio del favore in battaglia).
Episodi: 10 (45 min.)

Recensione di Lorenza Negri

Le drammatiche conseguenze delle alleanze e dei tradimenti della prima stagione si compiono nella seconda: la seduzione portata avanti dalla principessa Anslaug nei confronti di Ragnar ne sconvolge l'equilibrio familiare, quando la donna deciderà di presentarsi alla porta di casa dell'uomo e della sua donna Lagertha con l'annuncio di una gravidanza. Roso dalla gelosia e dall'invidia, è il gigantesco guerriero Rollo, fratello di Ragnar, il primo a rivoltarglisi contro, schierandosi con il suo nemico, lo jarl Borg. La seconda stagione coincide con il raggiungimento del massimo potere per il leggendario protagonista, al massimo della sua sagacia, furbizia e crudeltà. Quest'ultima, tuttavia, non sarà tanto grande da esigere la punizione con la vita per l'affronto di Rollo. Le razzie di Ragnar, diventato signore locale, lo spingono nel Wessex, dove si narra incontrerà un altro nemico, re Ecbert. In un turbinio di alleanze e tradimenti, a soffrire di più è Athelstan, diviso tra fede e anelito alla guerra (di cui tuttavia non accetta l'asprezza), e destinato a diventare membro della corte del nemico diventandone il confidente.
Parabola del vincere e perdere, Vikings mette in scena le condizioni che porteranno Ragnar a salire al trono di Danimarca, persuaso di avere dalla sua il favore degli dei. Non potrà, tuttavia, godere appieno vittoria a causa del primo segno di sventura: la nascita di un figlio storpio. Nella mitologia norrena Aslaug è identificata coma la figlia di Sigfrido e della valchiria Brunilde.
Episodi: 10 (42 min.)

Recensione di Lorenza Negri

La terza stagione espande ulteriormente la propria narrazione ai membri del clan di Ragnar e ai suoi consanguinei. Un caso a parte è Lagertha, la ferale moglie guerriera del predatore di Kattegat da questi tradita. Risposatasi con un signore ignobile e violento, la donna ha costruito il proprio destino liberandosi del compagno e diventando una nobile condottiera. Sarà lei che, nel momento del bisogno, accorrerà sempre in soccorso di Ragnar e ne diventerà compagna di scorrerie. Alleanze e tradimenti condurranno a svolte impreviste, in particolare durante la campagna in Mercia e ancor più drammaticamente durante l'assedio di Parigi. La terra franca è la bestia nera di Ragnar, che, dal momento in cui deciderà di farne l'obiettivo delle sue scorrerie, comincerà a patire il voltafaccia della fortuna. Il tentativo di conquistarla si dimostrerà foriero di disgrazie per il vichingo e per i suoi uomini, incapaci di sferrare colpi decisivi al nemico. L'inizio della fine per il nordico assetato di potere coincide con il suo ferimento e la perdita della lealtà del fratello Rollo, deciso a proteggere la terra dell'imperatore Carlo dalle razzie del suo popolo.
Rollo era originariamente descritto nella sceneggiatura come cugino di Ragnar, mentre, sempre all'inizio, il titolo della serie era Raid e non Vikings.
Episodi: 20 (45 min.)

Recensione di Lorenza Negri

Composta da venti episodi (il doppio rispetto alla norma della serie) suddivisi in due tranche, la quarta stagione di Vikings è la cronaca della disfatta di Ragnar e al contempo dell'ascesa dei suoi figli. Nelle leggende vichinghe la gelosia dell'uomo nel confronti della prole, ancora più potente e vittoriosa di quanto lui sia mai stato, è infinita; nella serie, il suo destino segue quello del mito percorrendo strade simili prima che Ragnar passi il timone ai suoi eredi, in particolare Björn, figlio di Lagertha di estremo valore e analogo sprezzo della morte. Tanto che il giovane guerriero partirà per le foreste allo scopo di vivere in solitudine e dimostrare la propria tempra a contatto con la natura ostile, sbaragliando nemici umani e animali. La parabola discendente di Ragnar è costellata di frangenti dolorosi, primo tra tutti la morte di Athelstan e la rivelazione dell'identità del suo assassino. Abbandonato in battaglia - gli altri vichinghi preferiranno unirsi alle scorrerie di suo figlio - il vichingo interpretato da Travis Fimmel non riuscirà mai a prendere Parigi. Anni dopo, il suo ritorno in patria sarà accolto freddamente, e la sua ultima spedizione sarà tragica nell'esito.
La quarta stagione non coincide solo con l'ora della vendetta per i suoi nemici ma anche per chi, come Lagertha, avrà dopo tanto tempo l'occasione di rivalersi sulla donna che le rubò il marito. Il resto della storia sarà quella della nuova generazione.
Episodi: 20 (45 min.)
Con la quinta stagione, in Vikings entrano nuovi personaggi e la trama subisce forti evoluzioni. Si prova soprattutto a sopravvivere all'addio del grande protagonista della serie, il Ragnar interpretato magistralmente dall'australiano Travis Fimmel. La sua tragica uscita di scena ha necessariamente spinto gli sceneggiatori verso un'altra direzione. Il grande amico Floki, scosso da quanto successo, devastato dalla frantumazione totale della sua famiglia, decide di affidare il suo destino all'ignoto. Ha costruito una nave e preso la vela verso terre a lui ancora sconosciute. Rollo e Laghertha, rispettivamente fratello e moglie di Ragnar, si ritrovano ad assistere alla guerra civile pronta a scatenarsi per prendere il posto del vichingo che ha conosciuto il Valhalla. Tutto da valutare quale sarà il loro ruolo nella contesa. Grandissimo peso avrà Ivar, figlio di Ragnar, che ha già macchiato le sue mani di sangue con un fratricidio assai feroce. Dall'altra parte, Re Aethelwulf, per sfuggire ai pagani, cercherà l'alleanza con un nuovo nemico: il vescovo Heahmund.
Già rinnovata per una sesta stagione, Vikings ha conquistato anno dopo anno pubblico e critica, diventando uno degli show più seguiti al mondo.

VIKINGS disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€16,99 €24,99
Frasi
"Essere ricoperto di cacca di cane non fa di te un cane!"
Floki (Gustaf Skarsgård)
dalla serie Vikings - a cura di Chiara
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati