My Own Swordsman

Film 2011 | Azione 95 min.

Regia di Jing Shang. Un film con Ni Yan, Yao Chen, Yi Sha, Entai Yu, Hongjie Ni, Chao Jiang. Cast completo Titolo originale: Wu Lin Wai Zhuan. Genere Azione - Cina, 2011, durata 95 minuti.

Condividi

Aggiungi My Own Swordsman tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Tratta da una serie televisiva, una commedia d'azione sulle arti marziali in un piccolo villaggio in crisi economica.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Il passato cinese in salsa demenziale.
a cura della redazione
a cura della redazione

My Own Swordsman è tratto dall'omonima e popolarissima serie comica televisiva da ottanta episodi, diretta dallo stesso regista Shang Jing e mandata in onda dalla televisione cinese nel 2006. La serie tv è stata nel corso degli anni adattata in formato di videogame, in pièce teatrale ed in cartone animato; il film utilizza gli stessi personaggi e la stessa ambientazione storica della serie tv (ambientata durante la dinastia Ming) ma aggiunge molti riferimenti a problematiche assolutamente attuali quali lo sviluppo abnorme del mercato immobiliare e le conseguenze dell'aumento del costo delle abitazioni sulla popolazione di reddito medio.
Come succede ormai sempre più spesso nel cinema cinese, l'ambientazione nel passato più o meno remoto della Cina e la comicità demenziale sono escamotage ormai utilizzati frequentemente da cineasti che vogliono fare una satira del presente o affrontare problematiche serie eludendo però il controllo delle autorità censorie.
Il film ha un ritmo corale, con molti personaggi tutti egualmente importanti nella narrativa, che si sviluppa principalmente all'interno della locanda Tongfu. La locanda è di proprietà di Tong Xiangyu - vedova di un famoso eroe di arti marziali - la quale gestisce il posto assieme al suo nuovo marito Bai Zhangtang, aspirante maestro spadaccino. Nella locanda lavora anche Guo Furong, una giovane esperta di arti marziali che, incinta del marito Lu Xiucai - letterato povero che non riesce a passare gli esami per diventare funzionario imperiale - vorrebbe cambiare vita e comprare una casa per la sua giovane famiglia. A questi si aggiunge Zhu Wushuang, una giovane inviata del locale ufficio di polizia, ed il suo aspirante fidanzato Yan Xiaoliu. Due i "cattivi" della storia: il primo ad entrare in scena è Pei Zhicheng, funzionario imperiale corrotto e corruttore che arriva in pompa magna al villaggio per trasformarlo in quartiere residenziale di lusso e per far ciò vorrebbe acquistare le varie proprietà immobiliari del paese - tra cui la locanda - a prezzi stracciati. Il secondo è Ji Wuli, assassino di professione, il quale è assoldato da Pei per liberarsi prima di Tong e dei suoi amici e poi della giovane guardia di polizia; ma Ji, con un abaco sempre a portata di mano per calcolare i suoi proventi, si ostina a seguire una logica professionale indipendente...
Il film è spassoso, con personaggi ben sviluppati e dialoghi intelligenti che ammiccano alla Cina contemporanea. Le sequenze di arti marziali sono spettacolari ed allo stesso tempo divertenti, in particolare quella iniziale in cui la giovane Guo attraversa tutto il villaggio facendo dei salti che sembrano a metà tra le arti marziali ed il parkour.
Le due protagoniste femminili Yan Ni (che nel film interpreta Tong) e Yao Chen (Guo Furong nel film) danno prova di avere un vero talento per la comicità; mentre il cameo di Wu Ma, l'attore di Hong Kong che nel film auto-ridicolizza la propria incapacità di parlare mandarino, dà la misura di quanto il film sia vicino al pubblico urbano della Cina - soprattutto a quello che ha familiarità con la serie televisiva da cui è tratto - ed alla realtà quotidiana della popolazione delle metropoli cinesi, nonostante l'ambientazione in costume.

Di Maria Barbieri, tratto dal catalogo Far East Film Festival 14

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati