Il sesso aggiunto

Film 2011 | Drammatico,

Regia di Francesco Antonio Castaldo. Un film con Giuseppe Zeno, Myriam Catania, Valentina D'Agostino, Lino Guanciale, Gigi Savoia. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2011, Uscita cinema venerdì 29 aprile 2011 distribuito da Iris Film Distribution. - MYmonetro 1,94 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il sesso aggiunto tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

La storia di Alan, tossicodipendente fragile che trova nell'amore per una donna la soluzione per uscire dalla schiavitù dell'eroina. In Italia al Box Office Il sesso aggiunto ha incassato 10,4 mila euro .

Consigliato no!
1,94/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA 1,88
PUBBLICO 2,00
CONSIGLIATO NO
Un'indagine 'a rota' di verità che avvolge di retorica la storia di un tossicodipendente.
Recensione di Nicoletta Dose
Recensione di Nicoletta Dose

Alan è un tossicodipendente che non vuole smettere di farsi di eroina. Sta con Laura, una giovane borghese crollata nel mondo della droga, frequenta Valentino, malato di Aids e prossimo alla morte, e passa del tempo con la madre e la sorella, più che altro per spillare qualche soldo per comprare la 'roba'. Quando incontra un vecchio amore, Nancy, appena uscita dalla comunità, comincia a riflettere sulla sua squallida esistenza, fatta di continue contraddizioni, rimandi e vecchi rancori mai sopiti.
Raccontare la quotidianità di un tossicodipendente è un'impresa impossibile, non solo perché chi non ha vissuto quella particolare esperienza rischia di sradicarla dalla realtà delle cose, ma anche perché la routine dell'astinenza alternata alla soddisfazione dei sensi data dalla 'pera' segue un andamento ondivago e mutevole. Difficile trovare, in quel marasma di emozioni estreme e disorientate, uno sguardo lucido e razionale, una voce sghemba che, al di sopra di tutti, sia in grado di osservare e raccontare ciò che vede. Il protagonista de Il sesso aggiunto è colui che dipende da "lei" (così tutti i personaggi chiamano in continuazione l'eroina, quasi a sottolineare quanto rappresenti un sostituto del calore umano) ma allo stesso tempo sembra esserne svincolato, non del tutto schiavo del suo potere risanatore. Da questo punto di vista Alan riflette e scrive molto, è un intellettuale mancato (oltre che un calciatore disilluso) che ha care le parole scritte, meno l'affetto dei parenti ai quali ruba tutto, anche la dignità, pur di 'farsi' ancora una volta. Nella vita pratica non riesce a staccarsi dall'orgasmica attrattiva dell'eroina, nei pensieri invece viaggia lontano e alto. Troppo alto per qualcuno che dipende così radicalmente da una sostanza stupefacente.
L'indagine del regista non va a fondo della questione e le riflessioni del protagonista, per quanto ben interpretate dall'attore Giuseppe Zeno, rimangono asettiche considerazioni di respiro universale ma di ben più piccolo sollievo. La retorica avvolge il film della più banale delle sentenze: è responsabilità dell'amore di salvare tutto e tutti. Se il film voleva prendere le distanze da illusioni facili e sogni troppo alti (così come sembra annunciare la prima parte dell'intreccio), cade proprio su ciò che vorrebbe evitare. E così i tossici - 'malati' ai quali sono negati i baci e le carezze dei bambini - rimangono in astinenza dall'eroina, ma anche, nuovamente, 'a rota' di una storia che sappia raccontare la loro vera tragedia quotidiana.

Sei d'accordo con Nicoletta Dose?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Inutile esempio della convivenza complice tra televisione e cinema, specialmente quando si cimenta su temi drammatici (e sensazionali) come la tossicodipendenza. Drogato è il giovane protagonista che trova, con un percorso di autoanalisi, la forza di interrompere l'autodistruzione, di fronte a qualcosa di più forte e importante che può salvarlo. L'amore. Anche autore della sceneggiatura, Castaldo viene dalla fiction TV come il protagonista e altri interpreti. Zeppo di stereotipi, oppresso da una voce fuori campo che illustra il viaggio interiore del giovane, personaggi inverosimili, attori deprecabili. Musiche di Nicola Piovani. Distribuisce Iris Film.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

IL SESSO AGGIUNTO disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 30 aprile 2011
Angela67

Una storia che insegna, ottima regia e bravi gli attori. Lo consiglio a tutti, specialmente ai genitori di ragazzi adolescenti che dovrebbero andarci con i figli.

sabato 19 febbraio 2011
dragorosso

Finalmente  sei riuscito a realizzare un tuo sogno . AUGUROMI DI NUOVO , A L E X    N E R O N E .

sabato 30 aprile 2011
aurelio1998

Inizialmente il film si presenta in un modo molto elegante ma poi si incomincia a vedere la capacita' degli attori. La maggior parte degli interpreti tiene il sorriso sotto i baffi per tutta la durata del film,ma quello che rende ridicolo il lungometraggio e' l'interprete principale Giuseppe Zeno. Egli non mette espressione nelle sue comparse e cio' fa delle sua recitazione una serie [...] Vai alla recensione »

martedì 26 aprile 2011
LadyMarian

Se avessi potuto dare un quarto di stella, l'avrei sicuramente fatto. Film pessimo. La trama è inconsistente e scontata, a tratti perfino senza senso logico. La recitazione raggiunge livelli imbarazzanti: il protagonista sembra un tronista di uomini e donne, gli altri personaggi sono marionette che recitano con dizione impeccabile e battute che vorrebbero essere da romanzo impegnato ma [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 aprile 2011
R.M. Renfield

Se l'intento era mettere in bocca a dei tossici discorsi da dottori in filosofia indubbiamente l'obiettivo è stato raggiunto. Purtroppo non si è tenuto in considerazione il fatto che un'operazione del genere potesse risultare terribilmente ridicola. Non contesto l'intenzione, che è anche abbastanza originale, ma il risultato.

mercoledì 27 aprile 2011
algernon

strano film in cui tossicodipendenti discutono della propria condizione con il tono e il linguaggio di dottori. e con un distacco che sembra non risentire affatto dell'astinenza dall'eroina. grande autocontrollo completamente fuori della realtà: mi serve la roba, ne discuto un po', che dici? forse rimedio i soldi, così mi faccio, ma sì dai, allora ci vediamo dopo e ci facciamo.

mercoledì 27 aprile 2011
astromelia

..indubbiamente fuori luogo il filosofeggiare del protagonista sulla droga,dato che un drogato non in possesso delle sue facoltà, difficilmente se la racconta prima di farsi....attori un pò troppo azzimati per sembrare tossici,la prima parte troppo intrisa di siringhe,si può narrare anche senza mettere lo spettatore davanti ai fatti intrinseci,il film si riscatta nel finale,ma su uno che ce la fa [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 aprile 2011
eziomax

Film lento, a tratti forse noioso, che tratta l'ancora scottante tema dalla dipendenza dall'eroina, droga povera e dimenticata che, tuttavia, gioca ancora un ruolo importante nella nostra società. Il protagonista, Alan, non va quasi mai oltre le righe e la trama si alterna tra realtà e ritorni al passato lasciando intendere i motivi per cui Alan è caduto nella rete della [...] Vai alla recensione »

FOCUS
INCONTRI
giovedì 21 aprile 2011
Ilaria Ravarino

Un film come Il sesso aggiunto, distribuito dal 29 aprile nelle sale delle maggiori città italiane, è per natura tante cose tutte insieme. Pellicola che più indipendente non si può, musicata da Nicola Piovani e costruita con un puzzle di finanziamenti dal produttore Giovanni Madonna per la regia dell’amico di vecchia data Francesco Antonio Castaldo, è un trampolino d’autore per un’attrice che sarà, Valentina D’Agostino, prossima a entrare nel luccicante mondo de Il giovane Montalbano.

Frasi
"Amare qualcuno è il desiderio di amare i propri desideri e l'amore è quell'invenzione dell'anima che nobilita il bene più vero: il piacere dei sensi…"
Una frase di Alan (Giuseppe Zeno)
dal film Il sesso aggiunto - a cura di Marisa
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un’opera prima italiana. Scritta e diretta da Francesco Antonio Castaldo già abbastanza noto però in televisione per spot pubblicitari e programmi di tipo documentaristico. Anche qui un piglio simile, all’insegna di un tema come la tossicodipendenza che, pur svolto narrativamente in modo tradizionale specie in certe pagine e con certi personaggi di contorno, finisce per essere una rivisitazione come [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

A Roma Alan sniffa e si buca di continuo, però trova il tempo di snocciolare massime da cioccolatino. Tipo: «Quando due stanno insieme e c’è la roba di mezzo si finisce per far l’amore solo con lei». Che sarebbe il sesso aggiunto del titolo. Ovvio che giri solo in compagnia di tossici, in disperata ricerca di soldi e droga, mentre la mamma geme e la sorella disinfetti la bambina dopo i baci dello zio. [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

L’eroinomane Alan (Giuseppe Zeno) è alle prese con vari tipi di relazioni: sentimentali (è diviso tra due donne), amicali (il sodale Valentino sta morendo) e familiari (il padre lo detesta). La mamma, invece, lo sopporta. Una vera eroina. Se James Ivory avesse rifatto «Amore tossico» sarebbe probabilmente venuto fuori qualcosa come «Il sesso aggiunto» di Castaldo.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati