Un silenzio particolare

Film 2004 | Drammatico 75 min.

Regia di Stefano Rulli. Un film con Matteo Rulli, Stefano Rulli, Clara Sereni, Giorgio Arlorio, Monica Barranco. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2004, durata 75 minuti. Uscita cinema venerdì 11 febbraio 2005 - MYmonetro 3,13 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Un silenzio particolare tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

La storia di Matteo, affetto da problemi psichici, dei suoi genitori Clara e Stefano, e della loro decisione di creare La citta' del Sole, un agrituri... Ha vinto un premio ai David di Donatello, In Italia al Box Office Un silenzio particolare ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 32,3 mila euro e 9,8 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,13/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,13
CONSIGLIATO SÌ
La storia di Matteo e della Città del Sole.
Recensione di Davide Morena
Recensione di Davide Morena

La storia di Matteo, affetto da problemi psichici, dei suoi genitori Clara e Stefano, e della loro decisione di creare La citta' del Sole, un agriturismo dove ognuno trova la sua collocazione, dove tutti hanno il diritto di sostare e convivere. Dalle immagini di Matteo piccolo fino all'inaugurazione del progetto dei suoi genitori, il racconto di una difficile esperienza di vita, di bilanci, soddisfazioni e sofferenze.

Sei d'accordo con Davide Morena?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

S. Rulli, sceneggiatore di lungo corso e uno dei 4 registi di Matti da slegare (1975), ha provato per vent'anni che cosa significa vivere con "qualcuno che, scomodo al cuore e alla ragione, viene da altri definito matto": suo figlio Matteo. In bilico tra documentario e cinediario privato, Rulli porta sullo schermo sé stesso, la moglie Clara e Matteo in un casolare della campagna umbra, sede della Fondazione "La città del sole", agriturismo di vacanze estive dove tutti i "diversi" sono accolti con i parenti. 1ª parte collettiva, tempo fluido, giocato sulla durata (gli stornelli di saluto) oppure ellittico ed elusivo. La 2ª parte punta sul triangolo familiare con l'emergere della madre. Il film mostra, non spiega: molte immagini, poche inquadrature, suoni più che parole, emozioni più che concetti. Non facile da intendere il senso, la direzione dei rulli. Girato in digitale 4/3 HD da Ugo Adinolfi. Una riserva: usi lo zoom meno e meglio. David di Donatello per il documentario lungo.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 10 marzo 2015
stefano capasso

 Un silenzio particolare è un docufilm di Stefano Rulli sul tema del disturbo dello spettro autistico. E’ la storia di Matteo, suo figlio, che ha questo disagio e delle relazione coi suoi genitori e con un gruppo di altre persone, anch’esse con disturbi psichici di diversa natura, che si ritrovano periodicamente alla “Città del Sole”.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Silvana Silvestri
Il Manifesto

Le parole che compaiono sulla locandina di Un silenzio particolare potrebbero essere uno dei commenti migliori di questo importante film dalla forma di diario. Parole e persone sono i grandi antagonisti di questa storia vera, racconto di famiglia che deve essere costato non poco mettere in scena in valore emotivo. Stefano Rulli, sceneggiatore di buona parte del cinema italiano degli ultimi trent'anni, [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Matteo di fronte a se stesso bambino, in braccio alla mamma in un vecchio superotto. Matteo oggi, a 24 anni, che implora di abbassare il volume. Matteo che resta chiuso in auto mentre gli altri fanno festa alla Città del Sole, un agriturismo aperto dai suoi perché «tutte le diversità e tutte le vite hanno diritto di essere ospitate e rispettate», ma lui vuole restarsene a casa sua, altro che storie. [...] Vai alla recensione »

Stefano Lusardi
Ciak

Abbiamo cambiato le parole (non più “matto”, ma “persona con disagio psichico“, non più “handicappato“, ma “persona diversamente abile“). Ma, al di là del maquillage formale, fino a che punto siamo coscienti delle difficoltà, del senso di separazione, di cosa significa vivere quotidianamente con un ragazzo affetto da disagio psichico? Per questo la scelta cinematografica di Stefano Rulli ha un alto [...] Vai alla recensione »

Oscar Cosulich
Il Mattino

Un filmino sgranato in superotto mostra una giovane coppia, la madre tiene in braccio un bambino che ha uno sguardo assente: sono la scrittrice Clara Sereni, Stefano Rulli, uno degli sceneggiatori italiani più famosi («La Piovra», «Mery per sempre», «La meglio gioventù») e il loro figlio Matteo. Quest'ultimo è il protagonista di «Un silenzio particolare», film-documento presentato alla scorsa Mostra [...] Vai alla recensione »

Alberto Crespi
L'Unità

All’inizio, ci sono venuti in mente i Rolling Stones. Stefano Rulli, Clara Sereni e il loro figlio 26enne, Matteo, osservano un vecchio filmino sgranato in cui Matteo è bambino. Cinema dentro il cinema, immagini che scrutano altre immagini: i protagonisti del documentario Un silenzio particolare guardano se stessi, e noi guardiamo il film nel suo farsi, nel suo diventare analisi di una storia, di un [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Un silenzio particolare» di Stefano Rulli è un film non soltanto intenso e bello, ma prezioso: insegna a conoscere il modo di vivere delle persone con problemi psichici (affetti da autismo, parrebbe; ma nessuna malattia viene nominata); insegna la maniera rispettosa, affettuosa e attiva con cui queste persone debbono essere trattate per sentire meno il vuoto, l'abbandono, l'angoscia; insegna il coraggio, [...] Vai alla recensione »

Aldo Fittante
Film TV

Uno sguardo che scardina. Un dolore soffocato dall’amore. una dolcezza che ti rimette al mondo. Le emozioni non hanno voce in questo straordinario Silenzio particolare, ma urlano con gli occhi di Matteo e con la scandalosa tenerezza di Stefano Rulli e Clara Sereni, i suoi generosissimi, pudichi genitori. Uno sceneggiatore che il destino ha voluto intimo con i misteri della follia, prima in campo artistico [...] Vai alla recensione »

winner
miglior doc.
David di Donatello
2005
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati