Mondovino

Film 2004 | Documentario, +13 159 min.

Anno2004
GenereDocumentario,
ProduzioneUSA, Francia
Durata159 minuti
Regia diJonathan Nossiter
Uscitavenerdì 8 aprile 2005
DistribuzioneBim Distribuzione
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 10 recensioni.

Regia di Jonathan Nossiter. Un film Genere Documentario, - USA, Francia, 2004, durata 159 minuti. Uscita cinema venerdì 8 aprile 2005 distribuito da Bim Distribuzione. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 10 recensioni.

Condividi

Aggiungi Mondovino tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Che dire di un documentario sui tentativi di colonizzazione americana del mercato vinicolo che dura piu' di due ore e mezza? Che e' preferibile il vino 'tagliato'. In Italia al Box Office Mondovino ha incassato 29,6 mila euro .

Mondovino è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,00
CONSIGLIATO NÌ
Un documentario sul vino non tanto d.o.c. ma 'tagliato'.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Jonathan Nossiter, documentarista franco-americano compie un viaggio tra i viticoltori della Napa Valley californiana e tra quelli della Francia e dell'Italia famose nel mondo per la qualità dei loro prodotti. Mette così in luce il contrasto tra i grandi gruppi finanziari che si sono impossessati di una fetta importante della produzione e coloro che difendono, con tenacia ma anche con fatica, le denominazioni d'origine. Il documentario, attraverso i ritratti di esponenti di queste due tipologie di approccio alla vinificazione, spinge lo spettatore a distinguere tra i veri cultori del vino e coloro che sulla buccia di ogni acino vedono brillare il dollaro.
Nossiter, in questa sua ricerca, ha una tesi che non intende occultare in alcun modo: la globalizzazione condotta senza regole finisce con l'imporre regole di produzione che, con il pretesto, del controllo di qualità, finiscono invece con il depotenziare le potenzialità enormi di un prodotto importante come il vino. L'eccesso di normative porta a un livellamento della produzione che impedisce a chi ama ed esercita con cura il proprio lavoro di continuare a farlo con quella passione che le suddette norme finiscono con il comprimere se non addirittura spegnere.
Tra i vari personaggi intervistati emerge la figura di Robert Mondavi, viticultore californiano di origini italiane il quale, se trova resistenze ai suoi insediamenti in Francia, viene invece invitato in Australia, Cile e Italia tanto da potersi dire certo che, tra dieci generazioni, le vigne verranno piantate su altri pianeti. Se lo dice lui forse dobbiamo purtroppo crederci così come invece crediamo che la versione per le sale, ridotta di circa mezzora, sia decisamente più efficace di quella mostrata ai Festival.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Enologo di New York, ma anche regista di fiction, Nossiter ha fatto in 3 anni un'inchiesta sulla globalizzazione che ha investito anche l'industria vinicola: le imprese familiari passano sotto il controllo delle multinazionali; i vini perdono i loro caratteri originali sottoposti alle regole del profitto a ogni costo e di un livellamento che risponda ai requisiti di un astratto e presunto gusto internazionale. Autore in senso totale, responsabile anche della fotografia e del montaggio, il regista intervista famosi produttori di vino, passando dalla Borgogna alla Toscana, dalla Sardegna alla Spagna, dalla California all'Argentina e al Brasile, da Londra a New York. Si tiene in equilibrio tra documentario, servizio televisivo e cinema di denuncia, ma tirato a lucido in modo politicamente corretto. A livello di linguaggio è vicino allo zero: presa diretta frettolosa e approssimativa, personaggi reali costretti a recitare come dilettanti, superficialità di analisi. Sembra l'edizione per le sale riassunto acciarpato della serie TV in 10 puntate.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
MONDOVINO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Marco Giusti
Il Manifesto

La battaglia per la libertà tra gli acini bianchi e rossi del mondo «è tra collaborazionisti e resistenti». I primi si fanno sedurre dal profitto, gli altri difendono la loro indipendenza. Il vino ha un'anima, ci dice Nossiter in questo bel film, e mai la lotta per difenderla è stata così feroce Documentari slow food, in dolce stil novo, di Nossiter e Spurlock per bere e mangiare meglio, e limitare [...] Vai alla recensione »

Andrea Santini
Il Mattino

Dopo il succeso di «Sideways», ecco un altro film che punta sull’enologia pronto a uscire nelle sale: «Mondovino», un film destinato a suscitare scalpore per l'immagine che dà, in tempi di globalizzazione, di un'industria considerata tra le più esclusive. Presentato con successo al festival di Cannes, «Mondovino» uscirà in Italia l'8 aprile, il giorno dopo l'inaugurazione di Vinitaly, il più importante [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Dai Pirenei francesi, dove facciamo la conoscenza di una deliziosa signora che rimasta vedova ha trasferito il suo amore alla cura dei vitigni, a Bosa in Sardegna dove si imbottiglia un ottimo Malvasia, ma trattasi di «prodotto in difficoltà» perché poco noto al di fuori della cerchia di intenditori: con «Mondovino» l'americano Jonathan Nossiter, che oltre a essere un regista (la sua bella opera prima, [...] Vai alla recensione »

Stefano Lusardi
Ciak

Dopo il piacere (Sideways), ecco la dura realtà (economica), che sta nel fondo della bottiglia. L’americano Nossiter, regista e apprezzato enologo, ha viaggiato tre anni fra California, Sud America, Italia e Francia per svelare come anche La vinicultura, frutto di tradizione, terra, vento e amore, rischi di soccombere di fronte al potere di una corporation come la Mondavi (100 milioni di bottiglie [...] Vai alla recensione »

Mariuccia Ciotta
Il Manifesto

Il mondo in un bicchiere di vino, liquida lente di ingrandimento per leggere le trasformazioni globali, Mondovino dell'americano Jonathan Nossiter (inserito all'ultimo momento in concorso) ci trascina ai quattro capi del globo in tre continenti con il leit-motiv «in vino veritas». Reportage scosso dalla camera a mano che ubriaca lo spettatore e lo trascina nelle cantine di Napa Valley tra i vigneti [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Un film pieno di facce e di storie vere per raccontare una guerra invisibile ma non indolore. Il giro del mondo alcolico girato in digitale da un americano poliglotta e sommelier, Jonathan Nossiter; che viaggiando frenetico tra la Borgogna e la California, il Chianti e il Brasile, fa del vino e del modo in cui viene prodotto, trattato, venduto, assaporato, l’immagine del nostro mondo globalizzato e [...] Vai alla recensione »

Giacomo A. Dente
Il Messaggero

“Il vino è morto”. Come nella canzone di Francesco Guccini. Solo che in questo caso la sentenza non riguarda il buon Dio, ma il mondo che ruota intorno a Bacco. “Il vino è morto” sibila allora con rabbia maltrattenuta Aimé Guibert, un anziano produttore francese del Sud, celebre per il suo Mas de Daumas Gassac. E in qualche modo questo grido di allarme, è anche il rabbioso, appassionato j’accuse di [...] Vai alla recensione »

Alberto Crespi
Film Tv

È facile capire i motivi dei caso-Mohdovino, documentario enologico dell’americano Jonathan Nossiter: è un film a suo modo no-global ed è un inno alla “eccezione culturale”, un elogio dei piccoli produttori vinicoli all’antica d’Italia e di Francia che combattono la giobalizzazione vinicola targata Napa Valley, California. È quindi comprensibile che i francesi l’abbiano adottato e ne abbiano fatto [...] Vai alla recensione »

Alberto Crespi
L'Unità

Poiché in questo spazio quasi sempre inventiamo, e qualcuno ci casca (incontriamo ancora amici e/o colleghi che ci danno di gomito e ci sussurrano: bella la vita a Caunes con Laetitia Casta, eh?, diciamolo subito: il film di cui parliamo esiste davvero e tutto ciò che stiamo per raccontarvi è vero. All’ultimo momento, Cannes 2004 ha aggiunto un film alla competizione per la Palma d’oro.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati