Andrej Rublëv

Film 1966 | Biografico +16 190 min.

Titolo originaleAndrej Roublëv
Anno1966
GenereBiografico
ProduzioneURSS
Durata190 minuti
Regia diAndrei Tarkovskij
AttoriAnatoliy Solonitsyn, Nikolaj Grinko, Rolan Bykov, Jurij Nikulin, Yuriy Nazarov Mikhail Kononov, Ivan Lapikov, Nikolay Sergeev, Nikolai Burlyayev, Irma Rauch, Volodya Titov.
TagDa vedere 1966
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 4,29 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Andrei Tarkovskij. Un film Da vedere 1966 con Anatoliy Solonitsyn, Nikolaj Grinko, Rolan Bykov, Jurij Nikulin, Yuriy Nazarov. Cast completo Titolo originale: Andrej Roublëv. Genere Biografico - URSS, 1966, durata 190 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,29 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Andrej Rublëv tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Biografia del pittore di icone Andrej Rubliov ma anche storia della Russia all'indomani dell'invasione tartara. Andrej è un giovane monaco che affresc... Al Box Office Usa Andrej Rublëv ha incassato 13 mila dollari .

Consigliato assolutamente sì!
4,29/5
MYMOVIES 4,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,19
ASSOLUTAMENTE SÌ
Scheda Home
Premi
Cinema
Trailer

Biografia del pittore di icone Andrej Rubliov ma anche storia della Russia all'indomani dell'invasione tartara. Andrej è un giovane monaco che affresca chiese nella Russia del 1400. È convinto che nel suo mondo ci sia posto solo per l'arte e per il suo sentimento religioso. Ma intanto la città di Wladimir dove abita e lavora è messa a sacco e Andrej assiste a scene di violenza indescrivibili. Lui stesso è costretto a uccidere per difendere una ragazza da un soldato straniero. Scioccato dagli avvenimenti si isola da tutti e si rifiuta di continuare a dipingere. Tornerà a creare quando avrà capito che la funzione dell'arte non è solo quella di appagare chi ha il dono di possederla.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

In una Russia messa a ferro e fuoco dalle invasioni asiatiche e sconvolta dalle lotte di potere tra piccoli potentati, il monaco Rublëv (1360 ca.-1430), pittore di icone, passa attraverso 9 capitoli (Il volo, Il buffone, Teofane il Greco, La passione secondo Andrej, La festa, Il giudizio universale, La scorreria, Il silenzio, La campana) che compongono un vasto affresco del Medioevo russo. Nel 1° è assente, in altri fa da spettatore o "passeggero", nell'ultimo - una delle più alte pagine filmiche di epica del lavoro umano - è in disparte, testimone silenzioso. È uno dei grandi film degli anni '60 (completato nel 1967, presentato a Cannes nel 1969, distribuito in URSS nel 1972 e in Italia nel 1975) il capolavoro di Tarkovskij è il più maturo risultato, in campo cinematografico, della cultura del dissenso nell'URSS. Epilogo a colori, 10 minuti di documentario sulla pittura di Rublëv: l'autore scompare, rimane l'opera.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

ANDREJ RUBLËV disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €14,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 5 ottobre 2011
Paolo Bisi

La storia di Andrej Rublev, monaco e pittore di icone nella Russia del quindicesimo secolo, suddivisa in 8 capitoli più un documentario finale sui suoi veri dipinti. Il secondo film di Andrej Tarkovskij è un'opera matura, affascinante, complessa e inarrivabile, senza ogni dubbio il suo capolavoro. La figura di Rublev è solo uno strumento per descrivere e analizzare [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 gennaio 2010
fedeleto

Molti sono i drammi dell'uomo e sempre ci si e' soffermati ad interrogarsi sul significato di queste sofferenze tentando una via sperimentale come l'arte, la letteratura,ed infine il cinema.Grazie a tarkovskij(che dopo l'infanzia di ivan ci trascina in questo grande film)si puo' capire la vita,la sofferenza,e la lunga via verso la fede che andrej rublev deve percorrere per poter ritrovare il suo equilibrio. [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 aprile 2016
Greyhound

Il secondo lungometraggio di Andrei Tarkovskij ruota attorno alla vita di Andrei Rublev, pittore di icone vissuto nella Russia del Quattrocento. Conformemente alla sua prima opera anche questa può essere ben considerata come uno spaccato storico di un periodo piuttosto turbolento e complesso della nazione, sebbene differentemente dall’Infanzia di Ivan qui non ci si concentra sulla vicenda di un gruppo [...] Vai alla recensione »

martedì 16 agosto 2016
ilsettimosamurai

Immagina di esserti perso come in un sogno, di essere solo in una chiesa di neve. Solo un colore vince la terra. A parte quella chiesa. Varchi la soglia. Mille angeli ti aspettano volando sulle pareti. È un volo statico e maestoso. Ti ricordano la speranza e il cielo. Ti ricordano un sogno, la tua vita. Ora i suoi pezzi si ricompongono. Ti frammenti e ti riempi, come uno sguardo che cerca [...] Vai alla recensione »

domenica 24 maggio 2015
APropositodiCinema

Un'opera d'arte monumentale. Un affresco sulla storia della Russia del Quattrocento, vista attraverso le gesta di Andrej Rublëv, pittore al quale viene affidato l'incarico di ridipingere la Cattedrale dell'Annunciazione. Tutto il film ragiona sul rapporto tra fede e psicologia, tra arte e politica, in un circolo di immagini ipnotiche (e talvolta anche parecchio violente per l'epoc [...] Vai alla recensione »

domenica 25 luglio 2010
il cinefilo

TRAMA:Nella Russia del 15°secolo il monaco e pittore di icone sacre Andrey Roublev attraverserà,in nove capitoli,alcuni tragici periodi del suo tempo perdendo fiducia nella sua capacità artistica...RECENSIONE:Il regista Andrey Tarkoswky realizza una delle più "monumentali" pellicole che il cinema del 20°secolo sia stato in grado di proporre. La profonda lentezza del ritmo(talmente "profonda" e liricamente [...] Vai alla recensione »

Frasi
"Se sai ricordare solo quello che ti è successo di male, la felicità ti sarà sempre sconosciuta!"
Andrej Rublev (Anatoliy Solonitsyn)
dal film Andrej Rublëv - a cura di roberto amoruso
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Adelio Ferrero
Cinema Nuovo

«La Nuova Sinistra - scriveva Fortini qualche anno fa - ha ereditato dagli intellettuali comunisti degli anni Cinquanta un preciso tipo di ipocrisia verso l'Unione Sovietica [...]. Di considerare scontato, saputo (noioso, per i più ebeti) quel che è accaduto nell'età di Stalin». E più oltre: «Ho sentito trattare di "fascista" un noto regista ungherese perché nei suoi film presenta le atrocità rosse [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati