Free Zone

Acquista su Ibs.it   Dvd Free Zone   Blu-Ray Free Zone  
Un film di Amos Gitai. Con Natalie Portman, Hana Laslo, Carmen Maura Drammatico, durata 97 min. - USA 2005. uscita venerdì 12 maggio 2006. MYMONETRO Free Zone * * * - - valutazione media: 3,17 su 21 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
3,17/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * 1/2 -
Trailer Free Zone
Il film: Free Zone
Uscita: venerdì 12 maggio 2006
Anno produzione: 2005
Amos Gitai dirige un film profondo, un road movie dell'anima pervaso di poesia, di sentimento, di rabbia repressa che non trova pace.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film profondo, un road movie dell'anima pervaso di poesia, di sentimento, di rabbia repressa che non trova pace
Barbara Zorzoli     * * * - -

E' un piacere vedere all'opera attrici (Natalie Portman) che, non deludendo mai, arrivano persino a stupire per il talento mostrato. Cosi' com'è anche piacevole scoprire interpreti meno note (Hanna Laslo, Hiam Abbas) in grado di regalare ottime caratterizzazioni. Ma cio' che è ancor più gratificante è lasciar scorrere sotto i propri occhi l'opera di un Amos Gitai "in piena forma". La pellicola si regge interamente sulla storia di tre donne differenti per cultura, ambizioni e carattere. Donne lontane, ma capaci di entrare in comunione, chiuse in un microcosmo di ferro con quattro ruote, un mezzo per sfuggire al passato e per correre incontro all'avvenire. Tre destini s'incontrano, intrecciano, amalgamano per poi allontanarsi nuovamente. Un film profondo, un road movie dell'anima pervaso di poesia, di sentimento, di rabbia repressa che non trova pace. Gitai tesse un percorso alla ricerca e al recupero della propria identità, identità negata, talvolta misconosciuta, che si manifesta soltanto in un pianto indimenticabile, catartico, universale come quello di Natalie Portman. Perché c'è un luogo dentro ognuno di noi in cui tutto è possibile, uno spazio dell'anima in cui i pensieri si perdono, le speranze si accrescono ed i pregiudizi si dipanano. Quella è la Free Zone, la meta ambita, la terra promessa ove cercare chi si vorrebbe diventare, o dove scoprire che, in realtà, si è sempre stati cio' che si è.

Stampa in PDF

Premi e nomination Free Zone MYmovies
Free Zone recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Premi e nomination Free Zone

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
* * * * *

Un road movie nel conflitto

venerdì 17 febbraio 2012 di marica romolini

Opera di un regista che si interroga incessantemente su uno scontro - quello tra palestinesi ed ebrei - che sempre più sembra insanabile e incancrenito nelle sue dinamiche, Free Zone evita i rischi retorici legati alla frequenza con cui la questione mediorientale viene tragicamente posta in primo piano dalla cronaca, concentrandosi sulla ‘storia minore’ di tre donne, che per differenti motivi si trovano in viaggio insieme. La guerra dei soldati, degli eventi da notizia, delle continua »

* * * - -

La bambina di léon è cresciuta

mercoledì 20 maggio 2015 di pabor

Rebecca, americana figlia di un israeliano, si ritrova sola, a Gerusalemme, dopo la fine di un amore con un ex soldato che sotto le armi si è macchiato di un crimine di guerra,  Decide di partire per la Giordania con il taxi di Hanna (Hanna Laslo) e nel viaggio, inevitabilmente, si affollano e si sovrappongono i ricordi.  La meta è la «zona franca», un luogo che si estende per pochi chilometri quadrati tra Giordania, Siria, Iraq e Arabia Saudita, dove continua »

* * - - -

Gitai imbolsito, speriamo nel prossimo film

venerdì 11 aprile 2014 di Francesco2

Il viaggio -Reale ma anche metaforico- di due solitudini era stato meglio raccontato da Gitai nell'ormai vecchio "Berlin, Jerusalem". Qui, invece, la scena iniziale è inutilmente lunga e melensa, come pessima è la parte che impegna la Portman e l'altra attrice nel viaggio in macchina. Nè il resto aggiunge molto altro, anche ma non solo a causa di un didascalismo inutile, come nel dialogo tra Rebecca e il signore anziano, o nella scena in cui l'altra protagonista continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Free Zone adesso. »
Shop

DVD | Free Zone

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 4 dicembre 2012

Cover Dvd Free Zone A partire da martedì 4 dicembre 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Free Zone di Amos Gitai con Natalie Portman, Hana Laslo, Carmen Maura. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Free Zone (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Free Zone

Come scavalcare tutti i muri del mondo «Free Zone», le tre donne di Amos Gitai

di Mariuccia Ciotta Il Manifesto

Free Zone, zona libera, materiale e mentale, area della «modernità», al di là degli antichi sentimenti irriducibili che contrappongono mondi a mondi in Medio Oriente. È la modernità che interessa Amos Gitai: «Voglio mostrare israeliani, giordani e palestinesi oggi, in un contesto moderno. In quello del passato, ognuno resta inchiodato ai nazionalismi. La modernità ha anche un lato buono. I templi furono distrutti, edifichiamo al loro posto un tessuto comune, un nuovo modo di comunicare». Infatti, Gitai evita la cartolina esotica, cammelli e tramonti: «della Giordania voglio mostrare vitalità e pulsioni, attraverso il traffico e l'animazione delle strade di Amman». »

di Alberto Crespi L'Unità

Ad Amos Gitai mancano sempre 5 centesimi per fare 1 euro. Ovvero, fuor di metafora, il regista israeliano sfiora sempre il capolavoro senza centrarlo mai. Lo stesso dicasi per le sue innumerevoli partecipazioni ai festival: da anni è regolarmente in concorso a Cannes, Berlino o Venezia, ma il bersaglio grosso (Orsi, Leoni e Palme) deve ancora arrivare. Arrivasse con Free Zone, non sarebbe uno scandalo: perché il film - come sempre - non è perfetto, ma ha molte virtù. Crea un terzetto di personaggi femminili semplicemente indimenticabile: Natalie Portman (la regina Amidala di Guerre stellari) è un'americana di passaggio in Israele che si aggrega all'ebrea Hanna Laslo per un periglioso viaggio nella zona libera che sorge ai confini tra Giordania e Iraq; l'ebrea deve recarsi fin laggiù per riscuotere un credito di 30. »

Una crisi di nervi israeliana

di Giancarlo Mancini Il Riformista

Come il primo ministro israeliano Olmert, che ha nominato Dalia Itzik alla presidenza della Knesset, anche il regista Amos Girai affida il suo ultimo film ad un inusuale trittico di donne. La provocazione cela una domanda effettivamente plausibile: e se fossero le donne a togliere le castagne dal fuoco a uomini sull’orlo di una crisi di nervi? Qui le protagoniste femminili sono ben tre. Rebecca (Natalie Portman) è un’americana lasciata dal ragazzo appena giunta in Israele, Hanna (Hanna Laszlo) è un’israeliana costretta a compiere un rischioso viaggio fuori dai già insicuri confini nazionali per ritirare dei soldi nella «Free zone». »

Gitai, allegoria pessimista ai confini dei desideri

di Roberto Nepoti La Repubblica

Davanti al Muro del Pianto Rebecca (una struggente Natalie Portman), americana da poco trasferitasi a Gerusalemme, piange il suo amore perduto: è un lungo-piano sequenza intenso e suggestivo. Poi la ragazza persuade la tassista israeliana Hanna a portarla con sé nella "free zone" tra Stato d'Israele e Giordania, dove la donna intende recuperare una somma di denaro di cui il marito, rimasto ferito in un attentato, è creditore. A loro s'aggiunge la palestinese Leila, che dovrebbe condurle ai soldi. »

Free Zone | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 12 maggio 2006
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità