Dizionari del cinema
Quotidiani (2)
Miscellanea (3)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 19 giugno 2019

Ridley Scott

81 anni, 30 Novembre 1937 (Sagittario), South Shields (Gran Bretagna)
1

Renzo Olivieri

La sua carriera comincia agli inizi degli anni sessanta dirigendo per la BBC, alcuni episodi di telefilm della serie Z-Cars e The Informer. Nel 1967 lascia la BBC per fondare la RSA (Ridley Scott Associates), una societa' che in una decina d'anni e' stata in grado di produrre un centinaio di spot pubblicitari. Esordisce sul grande schermo nel 1977 dirigendo I Duellanti, ambientato nell'era Napoleonica con Keith Carradine e Harvey Keitel, che gli vale un premio speciale della giuria al Festival di Cannes e il David di Donatello. Nel 1979 s'impone all'attenzione di critica e pubblico con Alien, un film che unisce con raro equilibrio tre generi mai "miscelati" tra loro: thriller, horror e fantascienza. [...] »

La Repubblica

Irene Bignardi

Ridley Scott è l’autore di uno dei film più belli degli ultimi vent’anni - Biade Runner (1982), da un romanzo del grande eccentrico e infelice Philip K. Dick -, che ha stabilito le coordinate e il paesaggio della megalopoli del futuro. E con The/ma & Louise (1991) - al di là dei meriti del film, meno travolgente della leggenda che ne è nata - ha dato una sorta di eversivo manifesto di liberazione femminile.
Non sarebbe poco. In più con I duellanti, da Conrad - un film che a Cannes 1977 entusiasmò Roberto Rossellini e che vinse come miglior opera prima - ha anche realizzato una delle più intelligenti e inventive trascrizioni da un’opera letteraria, e con Alien (1979) un capolavoro della fantascienza metafisica, dove per la prima volta a una donna (Sigourney Weaver) tocca il ruolo dell’eroe in lotta contro l’ignoto: in questo caso l’orribile creatura che si sta impadronendo dell’astronave. [...] »

La Stampa

Lietta Tornabuoni

Ridley Scott, il regista inglese, è l’uomo che in Biade Runner (1982) ha impresso nella memoria collettiva l’immagine della città futura: multirazziale, modernissima e decadente, tecnologica e piovosa, affollata di squattrinati che mangiano ai chioschi per strada, dal cielo attraversato da veicoli volanti, abitata anche da androidi, cyborg, cloni identici a esseri umani però inumani. Ora il regista, nelle Crociate, inventa per noi l’immagine del passato, della versione antica risalente al 1187 di quel conflitto tra cristiani e musulmani forse divenuto oggi di nuovo possibile e temibile, di quella contesa per il possesso di Gerusalemme tornata attuale. Rischioso? A Ridley Scott
non interessa: è un inglese solido, un po’ arrogante, discendente da militari di carriera, che non ha paura di niente e fa solo quel che gli piace. [...] »

Fernaldo Di Giammatteo

Non è il solo, ma è certo il miglior prestito fatto al cinema dalla pubblicità. Ora sono i pubblicitari a rinvigorire il cinema, apportandovi la scoperta di mondi nuovi, non solo dal punto di vista tecnico. Scott nasce in televisione, poi fonda a Londra una società di produzione con il fratello Tony. Nel 1977, con il primo lungometraggio (I duellanti, da un racconto di Conrad ambientato durante le guerre napoleoniche), vince un premio speciale al festival di Cannes. Rivela subito le proprie ossessioni e le riespone, ingigantite, in Alien (1979), un horror fantascientifico zeppo di effetti speciali, di angoscia da claustrofobia e di forte tensione, al limite della sopportabilità. [...] »

Pressbook

Ha ricevuto tre nomination all’Academy Award come Miglior Regista. La sua ultima nomination all’Oscar è giunta nel 2002 per il suo lavoro in Black Hawk Down, per il quale ha ricevuto anche una nomination al Directors Guild of America (DGA) Award. L’anno prima, Scott ha ricevuto la nomination all’Oscar, al Golden Globe, al BAFTA Award ed al DGA Award come Miglior Regista per il film epico Il Gladiatore. Questo film ha vinto anche l’Oscar, il Golden Globe ed il BAFTA Award come Miglior Film, oltre ad aver ricevuto la nomination come Miglior Film da numerosi gruppi di critici. Scott ha ottenuto la sua prima nomination all’Academy Award, e la sua prima nomination al DGA Award, per il suo lavoro nel film drammatico di grande successo del 1991 Thelma & Louise, interpretato da Susan Sarandon e Geena Davis, con nomination all’ Oscar per entrambe le attrici per la loro recitazione nel film. [...] »

1


La Conseguenza

Una difficile convivenza all'indomani della seconda guerra mondiale
Data uscita: 21/03/2019
Regia di James Kent. Genere Drammatico, produzione USA, Gran Bretagna, 2019.

Una coppia va a vivere ad Amburgo dopo la seconda guerra mondiale. La convivenza con un vedovo tedesco comprometterà la loro vita.
La Conseguenza

Assassinio sul Nilo

Regia di Kenneth Branagh. Genere Drammatico, produzione USA, 2020.

Mentre è in vacanza sul Nilo, Hercule Poirot deve indagare sull'omicidio di una giovane ereditiera.

The Force

I poliziotti sono peggio dei mafiosi?
Regia di James Mangold. Genere Thriller, produzione USA, 2019.

Tratto dal romanzo "Corruzione" di Don Winslow, il film racconta il lato oscuro di New York.

Raised By Wolves

Cos'è che ci rende umani?
Regia di Ridley Scott. Genere Fantascienza, produzione USA, 2019.

La serie si domanda cosa accadrebbe se potessimo ricominciare e cancellare i problemi che abbiamo causato al nostro pianeta.
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità