MYmovies.it
Advertisement
La politica degli autori: Cédric Klapisch

Un regista capace di mantenere integro nel tempo il suo rapporto col pubblico.
di Mauro Gervasini

In foto Cédric Klapisch.
Cédric Klapisch (58 anni) 4 settembre 1961, Neully-sur-Seine (Francia) - Vergine. Regista del film Rompicapo a New York.

mercoledì 11 giugno 2014 - Approfondimenti

Altro che sindrome di Peter Pan. Romain Duris di anni ne ha ormai 40, hai voglia a immaginarlo per sempre nel limbo un po' alcolico dell'Erasmus, come nel suo film più celebre L'appartamento spagnolo. Eppure Xavier, quel suo personaggio del 2002, gli è rimasto appiccicato, è cresciuto pure lui, forse malgrado lui. In simbiosi soprattutto con il suo creatore, il regista e sceneggiatore Cédric Klapisch (classe 1961), che adesso lo racconta adulto e disorientato in Rompicapo a New York, dal 13 giugno nelle sale. Separato dalla moglie ma con due bambini, è costretto per stare loro vicino a trasferirsi nella Grande Mela, dove arrangia un finto matrimonio con una ragazza sinoamericana per poter sperare nella Green Card. Negli States piomba a un certo punto come un uragano non previsto Martine (Audrey Tautou), già ai tempi della Catalogna la più sciroccata del gruppo, e la faccenda si complica. Bravo Klapisch ad annodare e poi a sciogliere tutti i nodi narrativi, fedele a un'idea di cinema popolare che non rinuncia alle variabili umane, alla definizione, e nella sua saga all'evoluzione, dei personaggi.

Xavier c'est moi, potrebbe dire flaubertianamante il cineasta. Duris insegue tra le nazioni il sogno di diventare scrittore come Klapisch, in gioventù, quello di occuparsi di letteratura e filosofia. Poi, l'altra strada, negli Stati Uniti. Cinema alla New York University, compagno di classe di Todd Solondz che recita infatti nel suo cortometraggio In transit. Nel 1988 torna a Parigi e realizza un altro corto, Ce qui me meut, di notevole successo nei festival e che ancora oggi dà il nome alla sua società di produzione. Nel 1992 il primo lungo, Rien du tout, poco noto in Italia e invece molto interessante. La storia del nuovo proprietario di un grande magazzino (Fabrice Luchini) che per raddrizzare le sorti fallimentari dell'impresa impone ai dipendenti una bizzarra condivisione di intenti fino alla partecipazione di tutti alla maratona di Parigi. Klapisch, con Rochant e Kassovitz, diventa il più rappresentativo regista francese della nuova generazione, quella che impone un taglio netto agli anni 80. Nel 1996 realizza il suo titolo migliore Ognuno cerca il suo gatto, omaggio all'11° Arrondissement, con Chloé (Garance Clavel) in giro per il quartiere della Bastiglia per cercare il gatto perduto, pretesto per incrociare una coralità di personaggi non sempre interpretati da attori professionisti. Pur restando nell'ottica di un cinema prettamente popolare, non d'autore per intenderci, Klapisch con questo film cerca uno sguardo, più che una storia, ed è premiato dal grande successo di pubblico e dal trionfo al Festival di Berlino nella sezione Panorama.

Dovrebbe raggiungere il proprio apice con Peut-être (1999), raro film di fantascienza transalpino mai distribuito in Italia, che però anche in patria è un clamoroso flop. Forse troppo ambiziosa la storia di un giovane (sempre Duris) non ancora pronto per diventare padre che però la notte di capodanno del 2000 trova un varco temporale, sbarca nella Parigi del 2070 e incontra suo figlio ancora non nato già vecchio, interpretato da Jean-Paul Belmondo. Dura mantenere il tono lieve della commedia con un presupposto simile. E anche l'incursione nel polar di Autoreverse (2002) è confusa, fuori registro, nonostante un ottimo cast (che comprende Simon Akbarian, attore franco-armeno volto ricorrente del poliziesco francese degli ultimi 20 anni). Le chiavi dell'Appartamento spagnolo sono però quelle che consentono al regista di mantenere integro nel tempo il suo rapporto col pubblico, fino ad oggi.

news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati