Mazinga Z - Infinity

Film 2017 | Animazione +13 95 min.

Anno2017
GenereAnimazione
ProduzioneGiappone
Durata95 minuti
Al cinema1 sala cinematografica
Regia diJunji Shimizu
AttoriAi Kayano, Shotaro Morikubo, Hanae Natsuki, Unshô Ishizuka, Uesaka Sumire Wataru Takagi, Bin Shimada, Masami Kikuchi, Junpei Morita, Kôzô Shioya.
Uscitamartedì 31 ottobre 2017
DistribuzioneLucky Red
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,75 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Junji Shimizu. Un film con Ai Kayano, Shotaro Morikubo, Hanae Natsuki, Unshô Ishizuka, Uesaka Sumire. Cast completo Genere Animazione - Giappone, 2017, durata 95 minuti. Uscita cinema martedì 31 ottobre 2017 distribuito da Lucky Red. Oggi tra i film al cinema in 1 sala cinematografica Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,75 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Mazinga Z - Infinity
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Una nuova avvincente avventura con lo storico protagonista Kōji Kabuto, sullo sfondo un pianeta terra minacciato. In Italia al Box Office Mazinga Z - Infinity ha incassato 443 mila euro .

Consigliato sì!
2,75/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
A 45 anni dalla nascita, un'operazione nostalgia per celebrare il mito di Mazinga Z e del suo antifascismo.
Recensione di Andrea Fornasiero
sabato 28 ottobre 2017
Recensione di Andrea Fornasiero
sabato 28 ottobre 2017

C'è pace in Terra nel mondo di Mazinga Z e del Grande Mazinga dopo le battaglie del passato, ma la meravigliosa ricostruzione realizzata grazie all'energia fotonica è minacciata dal ritorno del Dottor Inferno e dei suoi alleati: l'ermafrodita Barone Ashura e il conte Blocken con la testa separata dal corpo. La loro è una misteriosa resurrezione, che coincide con il ritrovamento nelle profondità del monte Fuji di un'enorme "divinità demoniaca" simile a Mazinga e pertanto denominato Mazinga Infinity, che sarebbe proveniente dall'antica Micene ma che in modo apparentemente inspiegabile è appunto sotterrato in Giappone.

Dalle rovine della mastodontica entità emerge una misteriosa ragazza androide che sarà chiamata Lisa. Mentre Tetsuya e il Grande Mazinga sono dati per dispersi dopo una battaglia contro le forze del Dottor Inferno, tocca di nuovo a Koji Kabuto, ormai più scienziato che pilota, lottare per difendere la Terra.

Opera assolutamente commemorativa, Mazinga Z - Infinity è come prevedibile una iniezione di nostalgia per chi è cresciuto nell'era dei "robottoni" giapponesi in Tv. Sebbene ci sia lo sforzo di aggiornarne il mito all'era degli hacker, delle intelligenze artificiali e della fisica quantistica, si tratta comunque di un pretesto per rimettere in scena lo scontro tra il protagonista e i suoi vecchi nemici, che rimane comunque senza età nel suo rifiuto di ogni deriva totalitaria.

Il dottor Inferno è infatti un ideologo del conflitto, un esaltato che crede nella battaglia per la battaglia e ritiene la pace come la peggior forma di decadenza umana e che per la democrazia nutre solo disprezzo. Mazinga Z: Infinity non manca di mostrare i limiti delle istituzioni moderne, incapaci di trovare un accordo anche di fronte a una emergenza planetaria, tanto che al villain basta sventolare la possibilità della pace e della convivenza per scatenare indecisioni e proposte di compromesso tra chi invece dovrebbe nettamente opporsi al suo dominio. Gli eroi del film però non si arrendono e pur se Koji è a sua volta affascinato dall'esaltazione della battaglia, sa perfettamente che la pace va difesa e che il nichilismo del Dottor Inferno è una strada senza uscita.

A tutto questo si aggiunge una complessa sovrastruttura che prende le nozioni del multiverso e della fisica quantistica per mettere il protagonista e l'antagonista di fronte alla possibilità di riscrivere letteralmente il nostro universo, sostituendolo con un altro all'interno di uno sterminato mare di possibilità che, come il gatto di Schrödinger, vivono e non vivono allo stesso tempo, sospese in uno stato potenziale. Mazinga Infinity è infatti una sorta di chiave d'accesso a queste possibilità e per questo è una "dinività demoniaca", cioè potenzialmente sia dio sia demone. Inoltre ci sono i dilemmi di Lisa, creatura artificiale antichissima eppure modernissima, che non capisce perché è stata dotata di sentimenti e che soffre quando viene considerata una macchina. Dovrà decidere se rifiutare le emozioni o abbracciare la propria umanità, con tutte le "debolezze" che comporta. Si tratta però di un tipo di personaggio in realtà piuttosto consueto nell'animazione giapponese da Neon Genesis Evangelion in poi e che qui appare più derivativo che compiuto, sacrificato a un intreccio troppo vasto e alla necessità di dare spazio alle scene d'azione.

Tutto in fondo appesantisce un po' troppo un film che si vorrebbe più leggero e divertente, dove dopo l'incipit in cui combatte il Grande Mazinga, tarda ad arrivare un altro scontro degno di nota. La battaglia conclusiva combattuta da Mazinga Z ripaga però dell'attesa, prima contro schiere di mostri meccanici piuttosto generici, che permettono al robot di sfoggiare i suoi colpi migliori. Quindi contro Blocker e Ashura, che gli tengono invece testa e combattono in uno scontro impressionante per i vorticosi e vertiginosi movimenti di macchina da presa. È però la lotta contro il Dottor Inferno a restituire lo spirito più sadico di Go Nagai, in cui il robot dell'eroe viene orribilmente danneggiato con tanto di arti amputati e grida di dolore del pilota, che però pur nel martirio della carne e della macchina non perde la determinazione di opporsi al fascismo del suo mostruoso avversario.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
La creazione di Go Nagai torna sul grande schermo in occasione del 45° anniversario della nascita del personaggio.
Overview di Andrea Fornasiero
mercoledì 19 luglio 2017

L'umanità era un tempo in pericolo di essere soggiogata dall'impero sotterraneo del Dottor Inferno, uno scienziato malvagio. Koji Kabuto però, pilotando il prodigioso super robot Mazinga Z e aiutato dai suoi amici del laboratorio Photon Power, riuscì a sconfiggere il Dottor Inferno e a riportare la pace nel mondo. Da allora sono passati dieci anni e Koji non è più un pilota bensì, come suo nonno e suo padre, si dedica alla scienza. Durante un'esplorazione nel sottosuolo del Monte Fuji trova una misteriosa ed enorme struttura chiamata Infinity, opera del Dottor Inferno e delle sue forze malvagie. A causa dell'enorme potere distruttivo di Infinity, l'umanità rischia l'estinzione. Koji è quindi costretto a riprendere i comandi di Mazinga Z e ad affrontare ancora una volta il dilemma della sua vita "diventare dio o demone".

Mazinga Z fu il primo "robottone giapponese" con un pilota umano, una creazione di Go Nagai, che sarà a Roma il 28 ottobre a presentare l'anteprima mondiale del film (uscirà in Giappone solo il prossimo gennaio) all'interno del programma Alice nella Città della prossima Festa del cinema.

Dal successo di Mazinga Z nato nel 1972 sia come manga sia come serie animata (anime), presero poi vita Il grande Mazinga e Ufo Robot oltre a infiniti epigoni, ma il 45esimo anniversario del personaggio è l'occasione per riportare in auge l'originale con un nuovo lungometraggio a lui dedicato: Mazinga Z - Infinity.
Il film è diretto da Junji Shimizu, passato per varie serie anime, come Yu-Gi-Oh! e One Piece, ed è sceneggiato da Takahiro Ozawa inoltre la produzione Toei Animation si avvarrà del mecha design di Takayuki Yanase (Ghost in the Shell Arise) mentre lo studio grafico dei personaggi è a cura di Hiroya Iijima (Afro Samurai). La colonna sonora del film sarà composta da Toshiyuki Watanabe, il figlio del musicista del tema originale della serie animata, Michiaki Watanabe. A cantare la canzone portante sarà ancora una volta Ichiro Mizuki, la cui voce è indissolubilmente legata al mito di Mazinga per il pubblico giapponese. Da quando ho iniziato a registrare musica 45 anni fa, ho avuto il privilegio di cantare la canzone di Mazinga Z per un innumerevoli fan, non solo in Giappone ma in tutto il mondo, e ovunque il pubblico risponde in coro: è incredibile. Nonostante il passaggio del tempo, i fan di tutto il mondo non sembrano pensare che Mazinga Z sia datato e i loro cuori ancora si infiammano per lui. Per quel che mi riguarda, continuare a cantare la canzone di Mazinga Z non mi ha mai stancato una sola volta e ho ancora mi dà nuove emozioni ogni volta. - Ichiro Mizuki

La trama del film ospiterà anche un'apparizione del Grande Mazinga con tanto di ritorno di Tetsuya Tsurugi e Jun Honoo i protagonisti di quella serie sequel di Mazinga Z, che dopo aver sconfitto il Dottor Interno ma essere stato distrutto da nuovi nemici fu sostituito nella difesa della Terra al Grande Mazinga (anche se apparve di nuovo nell'ultimo episodio del Grande Mazinga per aiutarlo nella battaglia finale). Dal Mazinga Z originale torneranno poi le voci di Koji Kabuto e Sayaka Yumi in ruoli ancora non annunciati, probabilmente un "easter egg" di omaggio per i fan più fedeli.
Tra i protagonisti del film, oltre a Koji, figura suo fratello minore Shiro, giovane pilota di robot e forse suo successore nella cabina di comando di Mazinga Z. La vera eroina del film sembra però sarà Sayaka Yumi, figlia del Primo Ministro giapponese e nuovo capo della Photon Research, inoltre un altro ruolo femminile cruciale è quello di LiSA, una misteriosa ragazza che custodisce un segreto su Infinity. Tornerà poi il corpulento Boss, alleato di Koji a sua volta con i suoi aiutanti Mucha e Nuke. Anche il Dottor Inferno non sarà solo e al suo fianco rivedremo almeno il Conte Brocken, diabolico personaggio la cui testa è separata dal corpo ma tenuta in vita dalla tecnologia e perennemente in mano al personaggio, sicuramente una delle creazioni più inquietanti di Go Nagai in Mazinga Z.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 5 novembre 2017
Harloch74

Torna a 37 anni dalla sua prima uscita televisiva italiana il piu’ famoso robot creato da Go nagai e lo fa con un più che discreto film per il cinema.Ambientato 10 anni dopo la serie tv vede tutti i protagonisti cresciuti e maturati alle prese di nuovo con il Dott.Inferno e la sua squadra tornati per l’occasione da un altra dimensione deciso non tanto a conquistare il mondo quanto [...] Vai alla recensione »

domenica 29 ottobre 2017
Gordian

Un film carino ma con alcuni aspetti poco approfonditi; ci sarebbero voluti un quarto d'ora o 20 minuti in più per approfondire alcuni aspetti. 

lunedì 6 novembre 2017
palamit0

MYMOVIES: "A 45 anni dalla nascita, un'operazione nostalgia per celebrare il mito di Mazinga Z e del suo antifascismo".... Fatico a capire dove si "celi" l'antifascismo, mi sembra un uso improprio di concetti storici.

sabato 18 novembre 2017
ralphscott

Anche un amico ben più ferrato di me su questi robot,a cui ho espresso perplessità su vari aspetti oscuri della storia,mi ha confermato che la pellicola è un po' pasticciata: due cloni di Mazinga,escludendo quello trovato con gli scavi,e varie Venus,tanto per citarne alcune. Dialoghi filosofici ed universi paralleli: ma che potranno capirne i bambini? Il film di fine anni '80 [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 novembre 2017
Sellerone

Mazinga è storia, anche se non recente comunque lo è. Tutto si deve riconvertire e quà si vede in pieno, fra manga e anime si fà un mix che ha solo un sottile filo di continuità con il cartone che abbiamo conosciuto noi appassionati d'epoca. Detto questo per quanto riguarda il film, si può guardare, senza essere troppo severi si tollera pure qualche tentativo di ingenua comicità e l'eccesso di termini [...] Vai alla recensione »

FOCUS
FOCUS
venerdì 3 novembre 2017
Mariangela Carbone - Vincitore del Premio Scrivere di Cinema

Nell'anno caratterizzato da sequel, revival e remake, anche l'universo dei robot giapponesi, e in particolare quello dei manga di genere mecha ideati da Gō Nagai nel 1972, decide di tornare al proprio passato. Così, in occasione del quarantacinquesimo anniversario della serie Mazinga, la casa di produzione Toei Animation realizza il primo lungometraggio tratto dal manga: Mazinga Z Infinity. L'anime di Junji Shimizu unisce i due mondi creati da Gō Nagai, Il grande Mazinger e Mazinga Z, in un grandioso revival i cui personaggi già noti tornano in scena a scontrarsi con i nemici che sembravano sconfitti da tempo. La vicenda non riparte da dove si era conclusa la serie (fumetti e film), ma è collocata dieci anni dopo, in un periodo di pace per la Terra, dove Koji Kabuto lavora come ricercatore presso il Nuovo Istituto di Ricerca per l'Energia Fotonica.

L'inserimento del nuovo elemento dell'Infinity scoperto alle pendici del Monte Fuji rende inevitabile l'aggiunta di personaggi nuovi, come quello di Lisa, androide femmina composta per il 91% da parti umane e che incarna la dicotomia corpo-spirito/umano-macchina caratteristica di molti manga successivi, come "Ghost in the Shell".

Mazinga Z Infinity mantiene le tematiche presenti nel manga e nelle sue prime incarnazioni animate: i riferimenti alla cultura occidentale (la Magna Grecia in particolare), la fiducia nella Scienza e i dilemmi morali di Koji, incerto se essere "dio o demone". Ma l'universo di Mazinga Z adesso è cresciuto con i suoi personaggi, così ai dubbi morali si aggiungono quelli legati alla sfera privata di adulti alle prese con matrimoni e progetti familiari.

La produzione ha voluto rilanciare il brand compiendone una sintesi aggiornata, così il nuovo anime rinnova la storia originaria aggiungendo elementi che si avvicinano di più all'età contemporanea, come la realtà globale, l'ecologismo, il timore delle derive totalitarie. L'intento di questo nuovo lavoro - legato al passato, ma rivolto al futuro - sembra chiaro fin dai primi minuti, anche sul piano tecnico: ad un'apertura con violenti e sofisticati scontri ed esplosioni tra i mostri meccanici seguono titoli di testa che tornano indietro nel tempo, con un'estetica che rimanda alla sigla della serie tv, ormai lontana decenni.

NEWS
VIDEO RECENSIONE
mercoledì 8 novembre 2017
 

C'è pace in Terra nel mondo di Mazinga Z e del Grande Mazinga dopo le battaglie del passato, ma la meravigliosa ricostruzione realizzata grazie all'energia fotonica è minacciata dal ritorno del Dottor Inferno e dei suoi alleati: l'ermafrodita Barone Ashura [...]

FESTA DI ROMA
venerdì 15 settembre 2017
 

La grande animazione giapponese torna ad Alice nella Città - Mazinga Z Infinity di Junji Shimizu sarà presentato in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma il prossimo 28 ottobre in anteprima mondiale alla quindicesima edizione di Alice nella Città, [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati