Malarazza

Film 2017 | Drammatico +13 98 min.

Regia di Giovanni Virgilio. Un film con Stella Egitto, Paolo Briguglia, David Coco, Cosimo Coltraro, Lucia Sardo. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2017, durata 98 minuti. Uscita cinema giovedì 9 novembre 2017 distribuito da Mariposa Cinematografica. Oggi tra i film al cinema in 5 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,03 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Malarazza
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Una denuncia alle condizioni della periferia siciliana, aiutate dalle amministrazioni locali ma non dal resto del Paese.

Consigliato sì!
3,03/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,25
PUBBLICO 4,33
CONSIGLIATO SÌ
Una produzione fieramente indipendente che ha il coraggio di affrontare le miserie della città senza glorificarne i criminali.
Recensione di Paola Casella
martedì 7 novembre 2017
Recensione di Paola Casella
martedì 7 novembre 2017

Tommaso Caruso è un pregiudicato figlio di Tonino detto Malarazza, potente boss del quartiere. Tommaso ha ereditato il soprannome del padre ma non si è rivelato all'altezza della sua fama criminale, e ora passa il tempo a ubriacarsi e a giocare a carte, scaricando la propria frustrazione e brama di potere sulla moglie Rosaria e sul figlio, che porta il nome del celebre nonno. Quando Rosaria non riesce più a sopportare le botte e gli insulti del marito e scappa di casa insieme al figlio, Tommaso chiede alla comunità criminale di ostracizzare la donna e di punire il fratello di lei, Franco, transessuale dedito alla prostituzione. Si innesca così una spirale di violenza che non può avere altro che conseguenze tragiche.

Nel suo secondo lungometraggio da regista, Giovanni Virgilio affronta il tema delle aree urbane degradate del Sud - in questo caso i quartieri catanesi Librino e San Berillo - completamente abbandonate a se stesse dallo Stato e dalla legge, zone franche in cui lo spaccio avviene alla luce del sole e la gente è stanca di "aspettare che ci salvi qualcuno".

Così ognuno agisce per conto suo, a detrimento degli altri, senza alcun senso di comunità civile ma con un gran rispetto dell'omertà di stampo mafioso. Non c'è molto di nuovo in questa storia di ordinaria sopraffazione, ma Virgilio costruisce una parabola implosiva che conserva una dolorosa autenticità. L'unico personaggio del tutto improbabile, nell'interpretazione di Paolo Briguglia, è Franco, così come è improbabile la conclusione della sua vicenda che rappresenta un nodo importante della trama. Per contro si distinguono per credibilità ed efficacia Stella Egitto nei panni di Rosaria e David Coco in quelli di Tommaso. Anche Cosimo Coltraro fotografa con precisione un altro boss locale con un debole per i trans, Pietro detto U porcu.

Molta cura (da parte di Giuliano Fondacaro) è stata data alla scelta delle musiche, che comprendono un brano cantato da Arisa in portoghese, una canzone del cantante neomelodico napoletano Matteo e due composizioni rap che funzionano a commento delle vicende narrate, una delle quali definisce "malarazza" il destino disgraziato di molti giovani del sud che hanno ben poche alternative al crimine dal quale sono circondati. Una sceneggiatura più asciutta e una mano registica più sicura avrebbero giovato alla resa finale di Malarazza, ma la produzione fieramente indipendente e il coraggio di Virgilio nell'affrontare le miserie della sua città senza glorificarne i criminali (in stile televisivo Gomorra, per intenderci), merita un'altra occasione, con maggiori mezzi e una più consumata esperienza cinematografica.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 8 novembre 2017
trumbl01

Non capita spesso un racconto lucido e poetico che riesce a raccontare gli ambienti quanto a creare un dramma familiare dentro ad un racconto di droga, malavita e scelte sbagliate. Malarazza riesce, anche in alcune sue imperfezioni, a scrivere bene i caratteri dei personaggi che lo vivono e a sforzarsi di proporsi come denuncia ai troppi silenzi taciuti di quartieri e persone che ancora oggi esistono [...] Vai alla recensione »

sabato 11 novembre 2017
RobertoS

Troppe volte al cinema e in Tv , da catanese, sono stato costretto a vedere la mia citta mostrata in modo grossolano, superficiale e caricaturale.Giovanni Virgilio e Giovanni Fondacaro firmano una sceneggiatura precisa, puntuale, vera, senza censure, raccontando la vita dentro le periferie di Catania.Un cast di assoluto valore dove brillano le intense e convincenti interpretazioni di Paolo Briguglia [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 novembre 2017
santospago

tematica forte affrontata con rigore e rispetto. Bravo Paolo Briguglia. Fuori parte stella egitto

Frasi
La verità è che non tutti possono gestire un impero.
Una frase di Antonino Malarazza (Antonino Frasca Spada)
dal film Malarazza - a cura di MYmovies.it
In questo quartiere più ci resti più ti mangia.
Franco Cutrera (Paolo Briguglia)
dal film Malarazza - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 9 novembre 2017
Giovanna Branca
Il Manifesto

Come in una tragedia classica, non c'è modo di sfuggire al proprio destino. Un destino assegnato dalla nascita, ma soprattutto dal luogo in cui si è nati: la periferia, o il centro urbano degradato. Sono i quartieri catanesi di Librino - con i palazzoni anonimi che la accomunano alla periferia di Napoli, Roma e tante altre in tutto il mondo - e San Berillo, luogo di decadenza nel cuore antico della [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 novembre 2017
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Si capisce che il film è animato dalle migliori intenzioni soprattutto nel rappresentare la trasformazione delle città: in questo caso Catania tra le periferie del disagio (Librino) e l'antico centro storico (San Berillo) attraversato dal contrasto tra bellezze monumentali e degrado. Ma è debole la storia della famiglia mafiosa in declino, quella del titolo, dei maltrattamenti inflitti dal boss declinante [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 novembre 2017
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Dice Franco, il trans prostituto fratello di Rosaria, braccato dal marito, boss frustrato che la violenta: «Da questo quartiere devi scappare, più ci resti e più ti mangia». Storia tragica, melò di famiglia, in un destino di crimine e sopraffazione tra Librino e San Berillo, Catania, quartieri di spaccio senza legge, ben sezionati dallo sguardo diretto di un cineasta che prova a restare libero da suburre [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 novembre 2017
Massimo Bertarelli
Il Giornale

La mafia di piccolo cabotaggio di Catania è al centro del film del giovane Giovanni Virgilio. Il capoclan in declino Tommasino Malarazza sfoga le frustrazioni sulla rassegnata moglie Rosaria. La picchia e la umilia, finché la donna scappa di casa con il figlio adolescente Antonino, rifugiandosi dal fratello trans Franco, in focoso flirt con il boss emergente Pietro.

NEWS
SPLENDOR
domenica 12 novembre 2017
 

Al fianco di Mario Sesti, in questa nuova puntata, ci saranno l'attore Paolo Briguglia, lo scrittore e regista Federico Moccia, Gianluca Di Gennaro e Luigi Di Cicco (per raccontare di Gramigna) ed ancora Anna Bonaiuto e Alessandro Haber.

TRAILER
mercoledì 25 ottobre 2017
 

Tommasino Malarazza è il boss ormai in declino del quartiere Librino, a Catania. È sposato con la giovane Rosaria, che maltratta ogni giorno; da lei ha avuto un figlio, Antonino. La donna sogna per il ragazzo un futuro diverso da quello del padre, lontano [...]

TRAILER
venerdì 13 ottobre 2017
 

Tommasino Malarazza è il boss ormai in declino del quartiere Librino di Catania. È sposato con la giovane Rosaria, che maltratta ogni giorno, e da cui ha avuto un figlio, Antonino. La donna sogna per il ragazzo un futuro diverso da quello del padre, lontano [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati