Alcolista

Film 2016 | Drammatico +13 90 min.

Anno2016
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata90 minuti
Regia diLucas Pavetto
AttoriBill Moseley, Gabriella Wright, John Robinson, Lloyd Kaufman, Tammy Jean Bret Roberts, Sherri Lyn Litz, Zac Amico, John P. Brennan, John Renna.
Uscitagiovedì 18 maggio 2017
DistribuzioneDea Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Regia di Lucas Pavetto. Un film con Bill Moseley, Gabriella Wright, John Robinson, Lloyd Kaufman, Tammy Jean. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2016, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 18 maggio 2017 distribuito da Dea Film. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Condividi

Aggiungi
Alcolista
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un thriller psicologico che racconta la dipendenza dal di dentro, condividendo con il protagonista allucinazioni, paranoie e incubi ad occhi aperti.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Un progetto cinematografico sui generis dalla regia dark e allucinata.
Recensione di Paola Casella
giovedì 11 maggio 2017
Recensione di Paola Casella
giovedì 11 maggio 2017

Un uomo giace a terra su un pavimento disseminato di rifiuti e di bottiglie di liquore vuote. Quell'uomo è Daniel, un alcolizzato con due sole ossessioni: bere dalla mattina alla sera e uccidere l'uomo che abita dall'altra parte della strada, unica abitazione (oltre a quella di Daniel) in cima a una collina nella periferia di Buffalo, Stato di New York. Solo un'assistente sociale, Claire, si interessa alle sorti dell'alcolizzato e cerca di capire le ragioni che l'hanno portato a desiderare così tanto l'alcol e la morte del vicino, un uomo apparentemente tranquillo con tanto di consorte e prole. Ma Claire potrebbe non essere l'angelo protettore che sembra, e il processo di disintossicazione potrebbe non essere la soluzione giusta per Daniel.
Alcolista è un thriller psicologico che racconta la dipendenza dal di dentro, condividendo con il protagonista allucinazioni, paranoie e incubi ad occhi aperti. Anche noi vediamo le ombre che attraversano la sua casa, i fantasmi che lo assalgono, i mostri che lo tormentano. Anche noi assistiamo alle sue fantasie di rivalsa e al ripetuto fallimento dei suoi propositi omicidi. E ci ritroviamo catapultati in quella iperrealtà che per Daniel è un calvario quotidiano.
Alcolista è un progetto cinematografico sui generis: prodotto dalla piccola casa indipendente italiana Dea Film e distribuito dalla casa indipendente italiana West46 che lavorano fra Roma e New York, diretto dall'italo-argentino Lucas Pavetto, scritto da Pavetto con l'italiano Massimo Valvassori, il film è girato negli Stati Uniti, in inglese, con interpreti anglosassoni (tranne la siciliana Tania Bambaci, concorrente a Miss Mondo 2011), e ha partecipato a vari festival internazionali prima di approdare in Italia, con un doppiaggio (purtroppo) straniante. Quel che funziona in Alcolista è la regia dark e allucinata di Pavetto, di impronta fortemente latinoamericana ma adeguatamente raffreddata dall'ambientazione statunitense, e il contributo tecnico di tutta la troupe italiana composta da professionisti che lavorano spesso negli Stati Uniti: dal direttore della fotografia Angelo Stramaglia al montatore Marcello Saurino, dal compositore delle musiche Giuseppe Capozzolo alla makeup artist Federica Guglielmo, dal responsabile degli effetti speciali Paolo Galiano al digital colorist Francesco Struffi che opera su tutta la narrazione una color correction aderente alla visione di un alcolizzato.
Ciò che non funziona è l'eccessivo manierismo di Pavetto, la sceneggiatura davvero improbabile piena di svolte narrative insensate, e la recitazione costantemente sopra le righe di tutti gli attori con l'eccezione di Gabriella Wright, più sottilmente ambigua nei panni di Claire. Con una sceneggiatura migliore, una più sobria direzione degli attori e una maggiore attenzione a non ricalcare i cliché del cinema di genere, Pavetto e il suo team potranno lasciare il segno e sviluppare un'originalità che metta a frutto il buon affiatamento del reparto tecnico.

Sei d'accordo con Paola Casella?
Frasi
Ti sei mai svegliata in mezzo al tuo piscio, soffocata dal vomito senza sapere dove ti trovi e con chi... per venirmi a dire con quella faccia comprensiva: "so esattamente cosa provi". Non provarci mai più, cazzo!
Daniel (Bret Roberts)
dal film Alcolista - a cura di Ale
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 18 maggio 2017
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Stravagante, ambizioso giallo psicologico, dove si capisce poco e si sbadiglia parecchio. L'alcolista del titolo è il giovane barbuto Daniel che si scola fior di bottiglie. Oltre al whisky, ha un'ossessione che lo angustia: uccidere il ricco dirimpettaio, che vive beato con la famigliola. Poi dell'ubriacone si prende cura l'affettuosa assistente sociale Claire.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati