Amoreodio

Un film di Cristian Scardigno. Con Francesca Ferrazzo, Michele Degirolamo, Chiara Petruzzelli, Raffaele Buranelli.
continua»
Drammatico, durata 100 min. - Italia 2014. - Underdog Film uscita giovedì 9 ottobre 2014. MYMONETRO Amoreodio * * 1/2 - - valutazione media: 2,83 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,83/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * - - - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
un film immaturo che tratta con troppa sicurezza una materia che farebbe tremare i polsi a Gus Van Sant
Dario Zonta     * - - - -

L'apatia di due adolescenti schiacciati dal vuoto della provincia e dallo stile di vita di una famiglia borghese e spenta si trasforma in un gesto di follia, un'aggressione intenzionale, un omicidio voluto e studiato come alternativa al nulla. I protagonisti di questa performance del nonsenso sono Katia e Andrea, adolescenti e fidanzati stanchi e spenti, senza curiosità, senza stimoli, senza interessi. Fanno l'amore come fosse un obbligo, passano la notte chiusi nelle loro stanze di ragazzini perbene a chattare, a riempire la pagina di Facebook, a mandarsi messaggi su Whats App, compiendo automaticamente i gesti della ritualità dei social, ma senza contenuto, senza dire nulla. I genitori sono assenti, automi instupiditi dal tran tran, portatori di regole alle quali non sembrano più credere neanche loro. In questo contesto, in questo vuoto, parte la sfida d'amore, il gioco, come fosse la variante a una giornata ancor più noiosa. Uccidere la madre e il fratellino di lei. Una sfida...
Il film, opera prima di Cristian Scardigno, si ispira al delitto di Novi Ligure, compiuto dalla sedicenne Erika e dal fidanzatino diciasettenne Omar nel 2001. Un caso di cronaca che ha segnato l'immaginario dell'epoca, trasformandosi in evento mediatico. All'epoca il regista del film era anch'egli adolescente e questo "fattaccio" lo ha colpito fino al punto di volerne fare un film, anzi il suo esordio. Inutile dire che la materia è delicatissima, difficilissima, e che qualcuno avrebbe dovuto convincere il regista a stare attento perché il confronto con la cronaca nera, con l'immaginario mediatico, con il linguaggio televisivo, con la sociologia spicciola, con l'Italia della provincia... sarebbe stato fatale. Purtroppo il confronto è soverchiante e Scardigno non è riuscito né a domare questo "mostro" né a trasformarlo in qualcosa di diverso. La recitazione volutamente piatta diventa sciatta, la regia fatta di effetti diventa kitsch, la spinta thriller si spegne nella prevedibilità del suo stesso dispositivo. È un film immaturo che tratta con troppa sicurezza una materia che farebbe tremare i polsi a Gus Van Sant. Difficile capire quale sarà, e se c'è, un pubblico per questa opera. Quello suo più prossimo di solito rimane davanti al televisore.

Sei d'accordo con la recensione di Dario Zonta?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
16%
No
84%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Amoreodio - la noia che porta alla violenza

giovedì 9 ottobre 2014 di journalist

 Arriva nelle sale l'opera prima di Cristian Scardigno che si ispira ai fatti accaduti a Novi Ligure nel 2001.   "Amoreodio", esordio di Cristian Scardigno, è stato presentato per la prima volta al "Festival des Films du Monde de Montréal" nell’agosto 2013. Ad ottobre riceveva al Festival di Annecy il Premio per la migliore interpretazione femminile attribuito a Francesca Ferrazzo. Un anno dopo, la caparbietà della squadra continua »

* * * * -

E' un film fatto bene

domenica 12 ottobre 2014 di Giuditta Castro

 Il  primo pensiero che ho avuto uscendo dalla sala al termine della proiezione di "Amoreodio"  è stato: "E' un film fatto bene". Non credo sia stato facile per il regista Cristian Scardigno portare sul grande schermo un’opera prima ispirata al delitto di Novi Ligure. Non tanto perché è un fatto di cronaca nera che ha conservato intatta negli anni la sua capacità di inquietare, ma è ancor più complesso se si continua »

* - - - -

Sono spiacente (spoiler)

domenica 3 luglio 2016 di critichetti

Fare un film indipendente ispirato ad un caso di cronaca nera ("ispirato" nel senso che non riprende pedissequamente gli avvenimenti,ma si ispira soltanto,pur dichiarando la fonte d'ispirazione) è sempre difficile,soprattutto in Italia,dove nulla è perdonato.Ma così è sbagliato.Partiamo dal fatto che in un'ora e quaranta minuti di film,la maggior parte del tempo è occupato da scene abbastanza inutili che non hanno alcun ruolo ai fini della trama continua »

Katia
"Facciamo qualcosa di importante"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

Come ammazzare la famiglia

di Maurizio Acerbi Il Giornale

L'apatica Katia, 17 anni, è fidanzata con il remissivo Andrea, senza disdegnare incontri con altri ragazzi. Intanto, litiga di sovente con i genitori, al punto di proporre al suo compagno una soluzione drastica: aiutarla ad uccidere tutta la famiglia. Il film è chiaramente ispirato alla vicenda di Novi Ligure e spiega, pur con taglio da fìction televisiva, i meccanismi che hanno portato a quella tragedia. Un prodotto italiano convincente, con un cast perfettamente nella parte. Da Il Giornale, 9 »

Amoreodio | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Dario Zonta
Pubblico (per gradimento)
  1° | journalist
  2° | giuditta castro
  3° | antonafr
  4° | critichetti
Rassegna stampa
Maurizio Acerbi
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 9 ottobre 2014
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità